5
ottobre

FIORELLO? SEMPRE UGUALE A SE STESSO. COSI PARLO’ PAOLO BONOLIS

Paolo Bonolis (Fiorello)Nel giorno delle grandi manovre per salvare (già!) il Festival di Sanremo portando Fiorello all’Ariston (leggi qui per i dettagli), caso vuole che durante la presentazione alla stampa di Chi ha incastrato Peter Pan?, in partenza anticipata, Paolo Bonolis non si neghi alle riflessioni a tutto campo, che alla fine non si sforzano nemmeno di celare una bella frecciatina proprio al comico siciliano chiamato a non far rimpiangere l’ultima brillante edizione della kermesse sanremese, targata proprio Bonolis.

Con la sua solita loquela e il suo consueto record di parole pronunciate al secondo il ‘buon Paolo’ ci tiene a precisare i contorni del suo ritorno in Mediaset, un progetto a lungo termine che, come spiega dettagliatamente, vedrà un lavoro costante per ridare respiro e innovazione dal prossimo anno ai palinsesti, che da anni si segnalano per la poca audacia o perché pianificano male le novità, autocandidandosi al flop. Intanto per quest’anno solo la conferma dei suoi programmi, come vi avevamo abbondantemente anticipato. (leggi qui)

Ed è Proprio parlando di fantomatiche rivoluzioni per evitare il ripiegamento asfittico (sic) su se stessa della tv che Bonolis coglie la palla al balzo per mettere i puntini sulle i, o meglio sulla i di Fiorello. Ci tine infatti a ridimensionare l’immagine di vate del nuovo che avanza e che stupisce, ormai indissolubilmente accoppiato al mattatore di Radiodue, fuoriuscito dall’etere per approdare alla libertà creativa garantitagli da Sky.

Gag nuove eimpianto tradizionale, insomma niente di innovativo: è questo il giudizio con cui il conduttore liquida il Fiorello Show, aprendo alla possibilità di ricredersi qualora i palinsesti satellitari gli affidino la conduzione di vere novità che si pongano come convincente alternativa generalista al canone consolidatasi nella tv in chiaro (non credete ci sia quasi un sottotesto, in queste parole, che allude a una brillantezza forse più radiofonica che televisiva per Fiorello?).

Non si può non concordare con questa osservazione garbata di Bonolis, nelle vesti, in questo caso, di cantore della rivoluzione mancata dei contenuti di Sky, nonostante i grandi annunci, a cui gran parte dei detrattori radical-chic si erano aggrappati per trovare valvole di sfogo ai propri bisogni semantici.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


FIORELLO? SEMPRE UGUALE A SE STESSO. COSI PARLO' PAOLO BONOLIS
FIORELLO FRENA LE DISDETTE A SKY MA NON CONVINCE DEL TUTTO: LA FAVOLA DELLA TV LIBERA DAGLI ASCOLTI NON HA AVUTO IL LIETO FINE?


Fiorello - Fiorello Show
FIORELLO SHOW, NON E’ BUONA LA PRIMA: CHIUSO LO SHOW DOPO LA PRIMA ORA DI SPETTACOLO


FIORELLO? SEMPRE UGUALE A SE STESSO. COSI PARLO' PAOLO BONOLIS
LA PROMOZIONE AL “FIORELLO SHOW” DI SKY ARRIVA DIRETTAMENTE DA UNO DEI VOLTI STORICI DI MEDIASET. MIKE BONGIORNO TESTIMONIAL DEL PROMO PRO-FIORELLO/SKY


Viva-RaiPlay
Pagelle TV della Settimana (16-22/03/2020). Promossi Montalbano e Volpe. Bocciati Viva Raiplay e Palombelli

22 Commenti dei lettori »

1. chris83tp ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 17:51

ma perechè da quando bonolis invece è diverso da se stesso, anche lui è sempre uguale, quindi parla per te, preferisco fiorello, al tuo essere finto



2. alex ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:05

detto da uno che va a mediaset, fallisce puntualmente, viene rialzato dalla rai e sanremo(quest’anno taroccato a favore di amici), per poi fare a mediaset gli stessi programmi di 10 anni fa è iol massimo

torna a fare beato tra le donne che sei più credibile, e sanremo dovrebbe essere il festival della musica italiana, nn di maria de filippi e quei mezzi cantanti che vincono nn per merito ma per le loro storie



3. anna ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:05

Fiorello nn è innovativo? xkè Bonolis che stà x condurre un programma vecchio come mio nonno lo è? lui che ormai fa le stesse cose da anni si permette di criticare Fiorello, ma x favore……



4. Vince ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:11

Oramai è una moda…Per lanciare un programma è indispensabile intervista del conduttore, possibilmente acida verso suoi colleghi!
E poi un conduttore Mediaset che sceglie un giornale dello stesso gruppo per parlare di uno showman di un gruppo concorrente… Che stile!!!
Ma la parte più comica dell’intervista è comunque quella in cui Bonolis dice di guardare con piacere Striscia la notizia e poco altro… Pace in vista con Ricci o la solita ormai mitica coerenza (basata su £,$,€) di Bonolis??



5. simo ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:13

Non vado matta nè per l’uno nè per l’altro, ma è evidente che Fiorello è 100 volte più brillante e poliedrico del prevedibilissimo Bonolis, da anni alle prese con la solita comicità becera da italietta mediocre riproposta in tutte le salse, dai quiz agli spot del caffè, dagli show in prima serata fino palco dell’Ariston.
Ciò che mi risulta davvero incomprensibile è il perchè questi conduttori professionisti consolidati (vedi anche caso De Filippi-Ventura di qualche mese fa) si riducano a lanciarsi frecciatine come i più insulsi ex gieffini alle prese con le prime ospitate televisive…



6. W, Raiuno ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:17

Fiorello non è innovativo? senti chi parla perchè Chi ha incastrato Peter pan? è innovazione?, ma poi proprio Bonolis non dovrebbe parlare che sta un pò in Rai e un pò a mediaset tra due anni quando scadrà il contratto Mediaset siamo punto e a capo.
Non ha stabilità e propio lui non dovrebbe parlare quindi………



7. chris83tp ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:20

se danno in mano il sanremo a fiorello, quello di bonolis non lo ricorderà + nessuno



8. TeleMusa ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:27

Diciamo che e’ il bue che dice cornuto all’asino. Di certo pero’ Bonolis coltiva il suo orticello ripetendosi con i programmi ma e’ una garanzia. Fiorelloda parte sua, ha sputato sul piatto dove mangiava ed e’ andato sul satellite pensando di innovare con l’ennesimo clone di David Letterman. E l’ascolto medio giornaliero paga….



9. Zoro! ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:50

non ha dic erto tutti i torti, ma anche lui dice sempre che porterà nuovi programmi e turtto e poi rispolvera sempre vecchi suoi programmi, prima c on ciao darwin e adesso peter pan e poi ho sentito che da marzo dovrebbe fare di nuovo il bellissimo ciao darwin!



10. Emy ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 18:51

Concordo con simo e Vince!
Il signor Bonolis non si smentisce mai: presuntuoso e velenosetto come sempre!! Ma oltre al fatto che avete sottolineato voi, cioè che quest’anno riproporrà i suoi soliti vecchi programmi-direi ormai più che bolliti, stracotti- quali idee innovative ha in serbo per il 2010?La versione celebrity di Amici con Maria De Filippi? Davvero una novità..qualcuno gli ricordi che un programma simile è andato già in onda tempo fa su raidue:music farm!!!
Bonolis il più grande fan del riciclaggio in tv!!



11. giulia ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 19:12

Bonolis è un pallosissimo pallone gonfiato!
Fiorello ? che Dio lo benedica!



12. giulia ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 19:36

Ritorniamo al discorso affrontato ieri all’ Arena di Giletti, quando si parlava delle meschinità dell’ ambiente artistico che tende a discriminare l’eccellezza .
Fiorello è bravissimo e riscuote un consenso trasversale, appena ha avuto qualche piccolissima defallaince, ecco comparire gli avvoltoi. Prima Crozza con la questione della pubblicità post mortem e poi Bonolis lo sproloquiatore. E’ l’atteggiamento tipico dei secondi, terzi, quarti…della classe. ;)



13. Mari 611 ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 20:41

Giulia, concordo su tutto non fosse che non ho notato neanche una piccola defaillance :)



14. angelot ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 22:17

…Intanto Fiore ha fatto SEMPRE il tutto esaurito, mi sa che la banderuola della generalista forse forse sia un po’ invidioso e poi che senso ha tirare fuori questa affermazione durante la conferenza del suo innovativo programma!!



15. Monica` ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 22:28

Grande Fiore! e Grande Paolo!
Io lo stimo in egual misura e cio che dice Bonolis non è una critica contro Fiore, semplicemente Fiore dovrebbe avere il coraggio di azzardare un passo in più senza avere timore di floppare. Ha le capacità per farlo!



16. giulia ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 22:35

Mari611:
Anche io non l’ho notata ma alcuni avvoltoi televisivi credono, sperano d’averla vista. ;)



17. riflettendo ha scritto:

5 ottobre 2009 alle 23:07

Bonolis deve davvero avere in antipatia Fiorello. Ricordo che quando Fiore passò a Sky Bonolis fece un commento un po’ acidello, anche se ora non ricordo esattamente i termini. Trovo strano questo atteggiamento da parte di Bonolis, devo ammetterlo. In genere si comporta da signore e non si lascia andare a critiche verso i colleghi. C’è qualcosa che mi sfugge?



18. sirio ha scritto:

6 ottobre 2009 alle 01:18

mamma mia quanti fan scatenati di fiorello…è la stessa storia di morgan…avete il prosciutto sugli occhi. Fanno i fighi altrenativi coi vostri soldi e a voi piace pure. W Bonolis, anche se chi ha incastrato non mi piace.
Quasi quasi lo vorrei vedere Fiorello a Sanremo, ma tant non accetterà mai perché ha paura di perderci la faccia e dimostrare tutti i suoi limiti.
Bonolis è un uomo di spettacolo molto più interessante e capace di Fiorello.



19. Jumpy87 ha scritto:

6 ottobre 2009 alle 03:02

Almeno una cosa va riconosciuta a Bonolis, sa come mettersi in gioco, e gioca pure bene, fregandosene se un programma va meno bene di un’altro. Le comparsate di Fiorello su RAI1 sono sempre limitate perchè ha paura di floppare secondo me, e non condurrà mai il festival per questa ragione!



20. giulia ha scritto:

6 ottobre 2009 alle 09:14

Fiorello fa il figo alternativo? Questa è nuova!
Cara stella, non c’è nessuno che abbia più soldi di Bonolis nell’ambientino dello spettacolo . Mediaset gliene ha versati a vagonate ed ogni tanto fa pure una capatina in Rai a raccattare qualche milioncino di euro.
Fiorello ne ha rifiutati altrettanti ed anche di più.
Bonolis è un uomo di spettacolo retorico, pomposo , estenuante. L’ unica parte che gli riesce davvero bene è quella del pastasciuttaro , perchè è la sua vera natura che lui ama alternare ad estenuanti sequele di paroloni
( sperando di sembrare erudito mentre è risaputo che il vero sapiente è colui che pensa di non sapere) .
La forza di Fiorello è la semplicità della sua straordinaria goliardia. Lui è un talento naturale che riesce a divertire ,divertendosi . E’ il pià bravo di tutti.



21. Beppe ha scritto:

6 ottobre 2009 alle 14:35

Fiorello e Bonolis 2 fior di professionisti!!!
Non mi fanno impazzire entrambi,eccesivamente egocentrici non danno spazio a nessuno’altro nei loro show tranne ke al loro ego smisurato….I programmi di Bonolis è da decenni ke non cambiano,ma pure Fiorello sembra faccia il suo show da anni con lo stampino senza cambiare una virgola,con tutti i soldi ke entrambi guadagnano non solo dalle TV,ma pure con la pubblicità(e forse ne guadagnano piu con questa!!!!)perkè non provano a lanciare programmi innovativi,sperimentando nuove idee a livello televisivo!!!



22. Mary ha scritto:

6 ottobre 2009 alle 21:14

per Riflettendo:
Provo a risponderti io, quando Fiorello passo a Sky, Bonolis ebbe il coraggio di Dire che Fiorello era stato solo bravo a vendere il suo spettacolo, (facendo intendere che il passaggio fosse dovuto solo ai soldi e Fiorello fu equiparato ad un mercerario,in pratica), e dato che il pulpito veniva da Bonolis, uno che in questi anni si è mosso come una ballerina tra Rai e Mediaset solo per soldi….è già tutto dire….
All’altra domanda perchè Bonolis c’è l’ha con Fiorello, presto detto…da anni Bonoliis invita Fiorello nelle sue trasmissione, ma Fiorello nn c’è mai andato , e da allora Paolo Bonolis ha un pò il dente avvelenato nei suoi confronti…finendo spesso in questo tipo di dichiarazioni



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.