2
maggio

STEFANO CAMPAGNA E’ MORTO

Stefano Campagna

E’ morto, stroncato da una malattia, il giornalista Stefano Campagna. Nato a Roma il 21 novembre 1962, laureato in Scienze Politiche, nel 1989 vince il concorso di Giovane Funzionario Internazionale (Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite), ma sceglie di intraprendere la carriera di giornalista diventando professionista dal 1995; un desiderio, questo, maturato dall’infanzia.

Affascinato dalla troupe Rai, dirà al padre: “Da grande farò il giornalista”. Esperienze su diversi quotidiani, radio nazionali e tv locali, per poi arrivare in Rai. Ha lavorato a Viale Mazzini dal 1997 inizialmente al Tg2 e poi al Tg1, dove, sotto la direzione di Clemente Mimun, era diventato conduttore dell’edizione mattutina; ha anche condotto lo spazio meteo del Tg1. Per il Tg2 è stato anche inviato in zone di guerra.

Tra le sue inchieste, smaschera il truffatore di anziani sul falso canone Rai a domicilio. Nell’edizione 2012 è stato tra i concorrenti dello show televisivo Ballando con le stelle di Rai1 (fu il primo eliminato, non senza polemiche).

Stefano Campagna: uno dei primi giornalisti a fare coming out

Stefano Campagna è stato al centro dell’attenzione anche per aver dichiarato nel 2007 pubblicamente la propria omosessualità. Nel 2009 ha partecipato, invece, a Chi l’ha visto? per ritrovare la sorella, che ha scoperto di avere soltanto “da grande” (la donna era nata da un rapporto di violenza subito dalla madre, che decise di darla in adozione).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Villaggio
Paolo Villaggio: tutti gli omaggi di Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery


paolo villaggio
E’ morto Paolo Villaggio


Paolo Limiti
E’ morto Paolo Limiti


Anna Maria Gambineri 7
E’ morta Anna Maria Gambineri, storica «signorina buonasera» della Rai

11 Commenti dei lettori »

1. Fabrizio ha scritto:

2 maggio 2014 alle 16:10

Povero, mi spiace tantissimo. Condoglianze a tutti i sui cari. RIP



2. tania ha scritto:

2 maggio 2014 alle 16:49

Ciao Stefano,questa notizia non ci voleva



3. *anna* ha scritto:

2 maggio 2014 alle 18:12

Mi dispiace! Mia madre ogni tanto si chiedeva perché non dicesse più il telegiornale…



4. dumurin ha scritto:

2 maggio 2014 alle 20:00

Triste notizia.
Riposi in pace.



5. Silvano ha scritto:

2 maggio 2014 alle 20:06

Ecco il motivo per cui non lo vedevo più in televisione, pensavo al solito valzer della politica RAI invece il mtivo era decisamente più serio.
Condoglianze ai suoi cari



6. marcko ha scritto:

2 maggio 2014 alle 22:31

non immaginavo fosse malato, mi dispiace davvero.



7. Peppe93 ha scritto:

2 maggio 2014 alle 23:44

Mi dispiace molto



8. salvatore pafundi ha scritto:

3 maggio 2014 alle 12:01

Dispiaciutissimo, una bella persona. Addio Stefano



9. MisterGrr ha scritto:

3 maggio 2014 alle 15:18

pace all’anima sua. Che dispiacere.



10. annamaria ha scritto:

3 maggio 2014 alle 18:03

notizia di ieri ma il tg non ne ha parlato….come mai?



11. Davide Maggio ha scritto:

3 maggio 2014 alle 18:41

annamaria: ne hanno parlato invece.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.