4
maggio

QUEL GRAN PEZZO DELL’ITALIA: RICCARDO BOCCA RACCONTA I CAMBIAMENTI DEL BELPAESE SU RAI3

Quel gran pezzo dell'Italia, Riccardo Bocca

Chi siamo stati, come siamo diventati, e come potremmo trasformarci in futuro. Le intuizioni del compianto saggista ed editorialista Edmondo Berselli trovano forma ed approfondimento su Rai3, in un nuovo format storico-culturale condotto da Riccardo Bocca. A partire da giovedì prossimo, 8 maggio, il critico televisivo del settimanale L’Espresso presenterà in seconda serata Quel gran pezzo dell’Italia, viaggio nelle trasformazioni sociali, politiche e di costume del Belpaese, ispirato sin dal titolo ad un libro dello stesso Berselli.

In sei puntate, il programma recupererà la ricerca storica e sociologica dell’autore, attraverso il montaggio di immagini, voci, canzoni, provocazioni e riflessioni dei protagonisti degli ultimi decenni. Un mosaico televisivo che, nelle intenzioni dell’esordio, raffigurerà l’Italia ed i suoi cambiamenti sociali, culturali e politici con gli strumenti del disincanto e dell’autoironia. A tracciare il filo conduttore tra passato e presente sarà il giornalista Riccardo Bocca, stavolta balzato dall’altra parte della staccionata: davanti alla telecamera. Il suo compito sarà quello di introdurre gli argomenti, di contestualizzarli, e poi rilanciarli nei faccia a faccia con gli ospiti della trasmissione.

Quel gran pezzo dell’Italia: Carlo Freccero nella prima puntata

Ogni puntata, infatti, avrà un testimonial d’eccezione, una personalità di spicco nel mondo della cultura o dello spettacolo.  La prima puntata, ad esempio, si parte con Carlo Freccero. L’ex dirigente televisivo ed esperto di media prenderà parte all’appuntamento d’esordio intitolato Venerati Maestri e dedicato alla parabola personale e professionale di alcuni personaggi oggi ritenuti dei mostri sacri nel loro campo: Roberto Benigni, Nanni Moretti, Oriana Fallaci, Alessandro Baricco, Franco Battiato, Giuliano Ferrara, Emilio Fede.

Ad ispirare le sei puntate in programma saranno i capitoli della storia nazionale che Edmondo Berselli individuò nella sua ricerca. Le intuizioni dell’autore sull’Italia ed i suoi cambiamenti saranno richiamate nel corso della trasmissione attraverso la voce fuori campo di Gioele Dix che sottolineerà i passaggi chiave della narrazione.

Nel palinsesto di Rai3 si inserisce così un nuovo spazio d’approfondimento. Interviste d’attualità e materiale di repertorio: la formula non è delle più originali, ma staremo a vedere come Quel gran pezzo dell’Italia declinerà il format. Appuntamento su Rai3, l’8 maggio prossimo in seconda serata

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


ASCOLTI TV DI MARTEDI 8 SETTEMBRE: E’ TUTTA UNA QUESTIONE DI…ONORE E RISPETTO (22.5%). MONTALBANO SI FERMA AL 20%. POMERIGGIO CINQUE VOLA AL 29%.

PRIME TIME - Il tanto attesa ritorno della fiction L'onore e il rispetto non delude le aspettive e vince la serata con 5.025.000 spettatori e il...


STRISCIA LA NOTIZIA: LE NUOVE VELINE SONO LUDOVICA FRASCA E IRENE CIONI

Hanno esordito questa sera - lunedì 14 ottobre 2013 - , al fianco di Michelle Hunziker e Piero Chiambretti, le nuove Veline di Striscia la...


ASCOLTI TV | MERCOLEDI 20 LUGLIO. TEMPTATION ISLAND (17.32%) BATTE SUPERQUARK (13.26%)

Ascolti Tv di ieri - mercoledì 20 luglio 2016 - Prime Time Su Rai1 SuperQuark ha conquistato 2.376.000 spettatori pari al 13.26% di share. Su...


DM LIVE24: 23 FEBBRAIO 2015. 50 SFUMATURE DI FORUM – LORY DEL SANTO: NUOVA SERIE DI THE LADY SARA’ KOLOSSAL – AL VIA FASE FINALE DI DOLCI DOPO IL TIGGI’

50 sfumature di Forum Ramona ha scritto alle 13:17 A Forum alle 11 del mattino si parla di feticismo. Un contendente spiega: “nel fetish...

1 Commento dei lettori »

1. Giuseppe ha scritto:

4 maggio 2014 alle 14:27

Venerati maestri di simpatia: Freccero, Moretti, Baricco, Battiato, ecc. Manca solo Scalfari.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.