25
aprile

GRAFFITI: SETTIMANA DAL 22 AL 27 APRILE. BAUDO SU RETE4, I SEGRETI DELLA CLERICI, IL FLOP DEL QUIZZY E… DI MORANDI

Il gioco da tavolo di Un Milione al Secondo

Prosegue l’appuntamento a spasso nel tempo e nei meandri televisivi del passato con la nostra rubrica Graffiti. Vi ricordate della miniserie Il Colore della Vittoria con Claudio Amendola? Avete memoria del fortissimo e seguitissimo pomeriggio di Rai2 dei primi anni 90? E quella volta che Pippo Baudo tentò la sfida a colpi di quiz con Un Milione al Secondo, in onda su Rete4? Scopriamo insieme cosa accadde in passato in tv dal 22 al 27 aprile.

22 aprile 1990: Il Colore della Vittoria con Brilli e Amendola

Domenica 22 e lunedì 23 aprile 1990 va in onda su Rai1 la miniserie in due puntate Il Colore della Vittoria. La fiction diretta da Vittorio De Sisti vede nel cast Adalberto Maria Merli, Claudio Amendola e Nancy Brilli. Coprodotta dalla Rai con Beta Film e Tve, Il Colore della Vittoria racconta le vicende sportive ed umane della nazionale italiana di calcio che nel 1934, in pieno periodo fascista, vinse i mondiali.

23 aprile 1993: I segreti di Antonella Clerici, soap, cronaca, solidarietà e telefilm nel pomeriggio di Rai2

Pomeriggio ricco e variegato per Rai2. Si parte alle 14,00 con Segreti per Voi, il salotto condotto da Antonella Clerici. Si prosegue con le nuove puntate delle soap Quando si Ama e Santa Barbara, e con la rubrica In Viaggio con Sereno Variabile. Alle 15,30 spazio alla cronaca con Detto tra noi – La cronaca in diretta, il contenitore ideato da Valter Precci e condotto da Piero Vigorelli e Mita Medici. Dopo il Tg2 del pomeriggio e le notizie dal Parlamento, Riccardo Bonacina e Giovanni Anversa presentano alle 17,25 nuove storie legate al sociale ne Il Coraggio di Vivere. Subito dopo è la volta del seguitissimo telefilm L’Ispettore Tibbs, mentre alle 19,15 va in onda in prima tv una nuova puntata di Beautiful. Infine alle 19,45, spazio all’informazione con l’edizione serale del Tg2.

24 aprile 1984: Pippo Baudo su Rete4

Non contento dell’impegno su Rai1 con Domenica In e della recente conduzione del Festival di Sanremo, Pippo Baudo trova il tempo di condurre in prima serata (ore 20,25) su Rete4 (gestione Mondadori) il quiz Un Milione al Secondo. La trasmissione partita nella primavera del 1983 al giovedì, dopo essere uscita con le ossa rotte dal confronto con Superflash, seguitissimo quiz di Mike Bongiorno in onda su Canale5, si è spostata nella più tranquilla e meno competitiva serata del martedì. Il programma, diretto da Eros Macchi, vede dei concorrenti impegnati a rispondere a diversi quesiti e ad individuare dei brani musicali appena accennati dall’orchestra diretta dall’immancabile Maestro Pippo Caruso. Per ogni secondo impiegato per dare la risposta, viene sottratto un milione di lire al valore iniziale della domanda. In studio sono presenti ben 4 vallette: Patrizia Rossetti, Manuela Blanchard, Sonia Raule e Carla Maria Orsi. Nella puntata del 24 aprile 1984, gli ospiti Giuliana De Sio, Stefano Satta Flores e Giuseppe Ferrara commentano alcune immagini dal film “Cento giorni a Palermo” del quale sono rispettivamente interpreti e regista. Segue poi una particolare versione di “Innamorati a Milano” cantata dai giocatori del Milan Damiani, Spinosi e Incocciati. Ospiti musicali della serata sono la cantante Jo Squillo e il complesso dei Collage. Il campione in carica, per la parte dedicata ai quiz, è Giuliano Fourier, che ha già vinto 42 milioni di lire.

25 aprile 1989: I cartoni di Super 7

Terminato l’appuntamento con Bim Bum Bam su Italia1, i bambini si trasferiscono su Italia7 (all’epoca controllata Fininvest), che propone da lunedì al sabato alle 17.45, Super 7. Il contenitore per il pubblico dei più piccoli è scritto e condotto da Carlo Sacchetti (futuro conduttore di Bim Bum Bam). All’interno del programma, ambientato in una sorta di cabina di comando di un’astronave, Sacchetti interagisce con i pupazzi Mic Mac e Fritella. Nel mese di aprile vengono trasmessi i cartoni animati Combattler, Capitan Dick, Capitan Harlock e Lupin Terzo.

26 aprile 1986: Body Body con Barbara Bouchet

Puntuale come ogni sabato alle 17,45 su Rai2 va in onda Body Body, l’appuntamento settimanale per mantenersi in forma, condotto da Barbara Bouchet. Il programma diretto da Angelo Zito dura un’ora e propone al pubblico esercizi di ginnastica da eseguire a casa, rubriche sull’alimentazione, e interviste (a cura di Gianfranco De Laurentiis) ai protagonisti dello sport. La Bouchet, grande appassionata di fitness, nonché proprietaria in quel periodo di una palestra a Roma, ottiene un gran seguito tra il pubblico femminile.

27 aprile 1990: Piacere RaiUno chiude la sua prima edizione

Dopo 19 tappe e 95 puntate, venerdì 27 aprile 1990, in diretta da Fiuggi, chiude i battenti la prima edizione di Piacere RaiUno, il fortunato programma del mezzogiorno della prima rete Rai, ideato da Brando Giordani e condotto da Piero Badaloni, Simona Marchini e Toto Cutugno. La trasmissione itinerante, fatta di musica e interviste, ha ottenuto una media di oltre 4 milioni di spettatori, e vede nel cast anche il corpo di ballo Le Tate di Toto, composto da Beba Bernaudo, Donatella Bellini, Federica Hostaus, Donatella Palma e Laura Fruino. Visto il successo ottenuto, i conduttori annunciano agli spettatori che Piacere RaiUno è stato riconfermato nel palinsesto della stagione successiva, e tornerà in onda in autunno.

27 aprile 1994: 100 puntate per Mi Manda Lubrano

Mercoledì 27 aprile 1994 Lubrano festeggia le 100 puntate di Mi Manda Lubrano, storica trasmissione in difesa del cittadino in onda su Rai3. Il programma, in onda dal 19 dicembre del 1990, ha una media di circa 4 milioni di spettatori. Nella centesima puntata si parla di concessionarie d’auto, chirurgia estetica e tagliatelle all’uovo.

Le Ultime Parole Famose – Morandi e il successo da riconquistare

Nell’aprile del 1975 Gianni Morandi, reduce da un periodo buio dal punto di vista professionale, rilascia un’intervista ad Antonio Lubrano sulle pagine del Tv Radio Corriere. Il trentenne cantante, in procinto di esordire sul secondo canale con lo spettacolo Alle sette della sera, dichiara i suoi propositi per riconquistare il successo e la notorietà perduta.

“Mi sto ricostruendo. Sono un ex idolo, un ex cantante-mito, che vuol diventare un cantante classico, uno che duri 30 anni ancora, un professionista. In fondo se ci pensi bene, negli anni d’oro non ero molto considerato come cantante, insomma, non si diceva “Morandi canta bene”. Piuttosto si parlava di spontaneità, si apprezzava l’entusiasmo, lo spirito dilettantesco delle mie interpretazioni. Adesso la mia aspirazione è di cantare bene e buone canzoni senza messaggi. E’ più di un anno che studio, che ascolto, che ristudio e riascolto.”

Aprile 1994: che flop il Quizzy!

E’ durata pochi mesi l’avventura del Quizzy, il telecomando fortemente pubblicizzato da Mike Bongiorno, che avrebbe dovuto rivoluzionare il rapporto tra i telespettatori e la tv (qui maggiori info). L’entusiasmo iniziale mostrato dal pubblico (a partire dall’estate 1993 vennero venduti circa 200.000 telecomandi) aveva portato la Fininvest a promettere alla società Edifin, che ne deteneva i diritti, di inserire dei giochi con il Quizzy in numerose trasmissioni in onda su Canale5, Italia1 e Rete4. La risposta dei telespettatori, complice il regolamento piuttosto macchinoso, è stata però inferiore alle aspettative. Durante alcuni tentativi fatti con i programmi Anteprima di Fiorella Pierobon e I Bellissimi di Rete4 con Emanuela Folliero, sono arrivate appena 60 telefonate, addirittura meno dei 100 premi messi in palio per ogni domanda posta. A 6 mesi dal suo debutto il Quizzy viene utilizzato solo all’interno de La Ruota della Fortuna, dove le cose vanno un po’ meglio. Al termine di ogni puntata arrivano, infatti, nel calcolatore della Fininvest circa 15.000 risposte. Troppe poche però per giustificare un investimento di 10 miliardi di lire fatto dalla tv commerciale. Il telecomando sparisce così da un giorno all’altro senza alcun avviso per il pubblico.

Ascolti – Chi vinceva la sfida Auditel 20 anni fa?

La Top Ten dei programmi più visti dal 21 al 28 aprile 1994

Milan-Monaco – Calcio – Canale5 – 11.458.000

Salisburgo-Inter – Calcio – Rai1 – 10.430.000

Scherzi a Parte – Varietà – Canale5 – 8.288.000

Stranamore – Varietà – Canale5 – 8.096.000

Banana Motori (Speciale di Bucce di Banana) – Varietà – Rai1 – 6.760.000

Senti chi Parla – Film – Canale5 – 6.602.000

Duro da Uccidere – Film – Rai2 – 5.890.000

Mamma mi compri un papà – Film – Canale5 – 5.784.000

Beverly Hills 90210 – Telefilm – Italia1 – 5.307.000

La Corrida – Varietà – Canale5 – 5.290.000

Avete quesiti e curiosità legate alla tv del passato? Suggerimenti per la nostra rubrica Graffiti? Scriveteci a redazioneATdavidemaggio.it

Fonti: Archivio La Repubblica, Archivio Il Corriere della Sera, Teche Rai, Tv Radio Corriere, Sorrisi e Canzoni Tv



Articoli che potrebbero interessarti


Gianni Morandi
Sognando Gianni Morandi: su Rai3 l’incontro del cantante con i fan affetti da sindrome di Down


Simona Ventura
PALINSESTI MEDIASET 2016/2017: SHOW PER SIMONA VENTURA SU ITALIA 1, DE SICA-HUNZIKER A ZELIG


Capitani Coraggiosi
CAPITANI CORAGGIOSI: L’AMARCORD IN CHIAVE MODERNA FUNZIONA. PECCATO PER GLI ASCOLTI


Capitani Coraggiosi
CAPITANI CORAGGIOSI: CLAUDIO BAGLIONI E GIANNI MORANDI APPRODANO QUESTA SERA SU RAI1

9 Commenti dei lettori »

1. pig ha scritto:

25 aprile 2014 alle 19:16

Mediaset(allora fininvest) andava fortissima negli anni 90. Nella top 10 di quella settimana Canale 5 si prende 5 posizioni mentre Rai 1 solo 2 posizioni

Stranamore fino all’ultima edizione di Castagna faceva sfracelli. Pure l’ultima edizione Castagna mi pare che dopo il record iniziale(dovuto al suo rientro dopo la malattia) sui 10 milioni si stabilizzò sui 6 milioni. E pure con la Folliero non andò male, fece 8-10% su Rete 4
Sarebbe da riproporre in chiave nuova su Italia 1, sarebbe la sua rete ideale ora



2. radiodavid ha scritto:

25 aprile 2014 alle 19:59

Io il Quizzy ce l’avevo! ! Ammazza che numeri Stranamore!!



3. Conte Dracula ha scritto:

25 aprile 2014 alle 20:46

bellissima questa rubrica



4. Salvatore Cau ha scritto:

25 aprile 2014 alle 21:48

@Pig

Tutti dicono I Love You di Federica Panicucci, in onda “prossimamente” su Canale5, sarà un po’ uno Stranamore 2.0

http://www.davidemaggio.it/archives/94147/canale-5-che-fine-hanno-fatto-extreme-makeover-e-tutti-dicono-i-love-you



5. Salvatore Cau ha scritto:

25 aprile 2014 alle 21:51

@Conte Dracula

Grazie :)



6. aleimpe ha scritto:

26 aprile 2014 alle 00:23

bella rubrica!!!



7. Marco89 ha scritto:

26 aprile 2014 alle 01:44

Davvero interessante questa rubrica, immagino quanto lavoro ci sarà dietro ma è davvero curiosa. Per me tutte robe nuove.



8. ciak ha scritto:

26 aprile 2014 alle 09:16

in pratica io dico ….(e non sono un vecchio nostalgico) …ma meglio la TV SOPRA DESCRITTA… a parte un po DETTO TRA NOI… anche se durava comunque poco…. ma almeno si basava su idee…



9. Fra X ha scritto:

8 settembre 2016 alle 20:45

Sto “Quizzy” non me lo ricordo proprio! Mazza “Duro da uccidere” con quella sagoma di Seagal! XD

“anche se durava comunque poco…. ma almeno si basava su idee…”

Già!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.