22
marzo

LE MANI DENTRO LA CITTÀ: ANTICIPAZIONI TERZA PUNTATA – 28 MARZO 2014

Le Mani dentro la Città

4.714.000 spettatori e uno share del 18.85%, sono questi i numeri ottenuti al debutto, lo scorso venerdì 14 marzo 2014, da Le mani dentro la città, nuova serie tv in 6 puntate con protagonisti Simona Cavallari, Giuseppe Zeno, Giulio Beranek e Marco Rossetti. Diretta da Alessandro Angelini e prodotta dalla Taodue di Pietro Valsecchi, Le mani dentro la città narra come la ’ndrangheta prosperi a Trebbiate, una cittadina dell’hinterland milanese dal nome di fantasia ma purtroppo simile a molti comuni lombardi. Un comune dalle radici industriali antiche che si trova oggi in piena crisi economica, sull’orlo di una definitiva deindustrializzazione.

Claudio Fava: A Mediaset non sono funzionari sotto padrone

La sceneggiatura della serie è scritta tra gli altri da Claudio Fava figlio del giornalista Giuseppe ucciso dalla mafia nel 1984. Il co-sceneggiatore, deputato di Sel e vicepresidente della commissione parlamentare Antimafia, ha presentato così la fiction di Canale5.

“Ci sono riferimenti puntuali, ma senza fare nomi e cognomi. Non è un documentario, è una fiction, è una metafora della realtà. Proviamo a raccontare una realtà che si analizza con troppa superficialità. Qui la ‘ndrangheta ha messo radici e ora si muove in modo spregiudicato e moderno: il nuovo problema della mafia è come spendere quello che ha guadagnato. È un salto di livello. Ora la ndrangheta sceglie e seleziona gli amministratori da tenere a libro paga.”

Come riportato da Il Corriere della Sera, Fava risponde anche a chi lo accusa di aver lavorato per Mediaset, ovvero per Silvio Berlusconi, a cui lui stesso dette del mafioso:

“Non capisco dove sia il problema. Da questa esperienza traggo due insegnamenti positivi. Primo: l’assoluta autonomia e professionalità di Mediaset, non sono funzionari sotto padrone. Secondo: ho lavorato per loro, come per Mondadori o Il Giornale, senza dover modificare la mia opinione.”

Di seguito le anticipazioni della terza puntata in onda venerdì 28 marzo 2014 alle 21,10 su Canale5.

Le Mani dentro la Città – Anticipazioni terza puntata – Venerdì 28 Marzo 2014

La giovane agente Ventura (Viola Sartoretto) decide di sua iniziativa di proseguire nella sua attività d’infiltrata ma è smascherata. Intanto la Mantovani (Simona Cavallari) cerca di capire come e’ morto suo padre durante la carica della Celere e, amareggiata, prima annuncia ma poi ritira le sue dimissioni. Pinuccio Marruso tende una trappola a suo cognato Nico e lo manda in Colombia come garanzia per il carico di droga che sta per arrivare. Anche Benevento (Giuseppe Zeno), spinto dall’ultima informazione della Ventura, cerca ma non trova la droga. Fulvio (Giulio Beranek) intanto organizza un ricatto sessuale che coinvolge Fumagalli il politico che in consiglio comunale si era opposto alla variante edilizia ma il politico non regge la vergogna.



Articoli che potrebbero interessarti


Iva Zanicchi - Terza puntata Selfie 2
Selfie 2: lite tra Iva Zanicchi e Tina Cipollari, che abbandona lo studio. Anticipazioni e foto della terza puntata


Amici 2017 - Ofenbach
Amici 2017: anticipazioni terza puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 8 aprile (Foto)


Un Passo dal Cielo 4 - Pilar Fogliati e Daniele Lotti
UN PASSO DAL CIELO 4: ANTICIPAZIONI TERZA PUNTATA DI GIOVEDI 26 GENNAIO 2017


Il Bello delle Donne... Alcuni anni Dopo - Adua Del Vesco
IL BELLO DELLE DONNE… ALCUNI ANNI DOPO: ANTICIPAZIONI TERZA PUNTATA DI VENERDI 27 GENNAIO 2017

2 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

22 marzo 2014 alle 11:22

Fiction davvero molto realista, forse una delle più realiste fatte finora, anche più di Antimafia. E forse per questa motivazione riesce più a fatica a catturare l’interesse del pubblico, c’è poco romanzo, molta azione e tanti intrecci, parecchi personaggi che dilatano il racconto, manca un protagonista trascinatore che movimenti il tutto.
L’intento è nobile, la scrittura mi sembra ottima, l’appeal televisivo non è stellare.



2. akessandra giovanardi ha scritto:

25 marzo 2014 alle 04:43

l’appeal non e’ stellare per la maggior parte del pubblico televisivo in quanto tale pubblico preferisce programmi spazzatura e fiction di basso spessore, altrimenti non si spiega perche’, ad esempio, quella grandissima pifferata del grande fratello, che ormai sa di muffa da anni, continua ad avere tanto successo, !!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.