4
marzo

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24/02-2/03/2014). PROMOSSI SORRENTINO E IL CAST DI BRACCIALETTI ROSSI, BOCCIATI FAZIO E LA CANCELLAZIONE DI MAI DIRE GF

L'Oscar alla Grande Bellezza

Promossi

10 a Paolo Sorrentino. Il regista partenopeo, dopo 15 anni, riporta un Oscar nel Belpaese. Un motivo di soddisfazione anche perchè La Grande Bellezza – può piacere o meno – è una pellicola diversa e insolita rispetto a quelle cui il cinema italiano (ma anche quello a stelle e strisce) negli ultimi anni ci ha abituato.

9 al cast di Braccialetti Rossi. Parte del successo della fiction di Rai1 va anche alla nutrita schiera di interpreti. Tutti giovanissimi, tutti sconosciuti o alle prime armi, eppure capaci di dare voce ad una storia così delicata.

8 al varo di Sky Atlantic. Per un giudizio a tutti gli effetti bisognerà aspettare l’effettiva partenza, tuttavia non possiamo che accogliere con estremo favore l’introduzione di un canale che si promette finalmente di fare quello per cui una pay tv è geneticamente predisposta. Sky Atlantic, infatti, accontenterà le nicchie acchiappando altresì pubblico pregiato.

7 a Giorgia, cantante dal grande talento che ospite in tv (venerdì ha tenuto a battesimo Il Meglio d’Italia) non delude mai. Peccato che gli organizzatori del Festival di Sanremo 2014 abbiano preferito privarsi del suo duetto con Alicia Keys.

6 ad American Horror Story Coven. La terza stagione della saga nata dalla mente di Ryan Murphy non appare all’altezza delle precedenti. Il genio interpretativo di Jessica Lange non riesce a colmare le lacune nella sceneggiatura.

Bocciati

5 a a Linea Gialla. Dopo oltre 4 mesi il talk di cronaca nera chiude per bassi ascolti. Una sfida, quella di portare la cronaca nera a La7, che all’inizio sembrava alla portata di Salvo Sottile ma che invece non ha dato i frutti sperati. Criticabili le incertezze nella linea editoriale.

4 agli ascolti di Masterpiece che addirittura calano con la seconda fase, inizialmente destinata al prime time. Il talent letterario continua dunque ad interessare soltanto una nicchia di pubblico. Peccato, forse per preservare l’originale format sarebbe stato meglio destinarlo ad una rete digitale, meno ambiziosa.

3 all’impeto di Vittorio Feltri che a Linea Gialla usa termini e modi poco opportuni nei confronti della povera Meredith Kercher.

2 a Fabio Fazio che continua a rimuginare sul flop sanremese. A Che tempo che fa si chiede ancora perchè gliel’hanno suonate, dimenticando gli ascolti tra i più bassi nella storia del Festival. Faccia un tuffo nel passato e legga le critiche mosse a Carrà, Panariello, Ventura e Baudo, di certo troverà parole più feroci (e talvolta meno giustificate).

1 alla cancellazione di Mai Dire Gf. Roba da non crederci: ne avrebbero beneficiato il reality, gli ascolti fallimentari della seconda serata di Canale5 e ovviamente tutto il pubblico che fremeva per il ritorno dei commenti della Gialappa’s.



Articoli che potrebbero interessarti


Sciarelli
Le Pagelle TV della Settimana 11-17/09/2017. Promossi GF Vip e Serena Rossi. Bocciati i palinsesti del Nove e Chi l’ha visto?


Fabio-Fazio
Pagelle TV della Settimana (1-7/05/2017). Promosso Big Little Lies. Bocciati Briatore e Fazio


MARIA DE FILIPPI
LE PAGELLE DELL’ANNO 2016: I PROMOSSI


RISCHIATUTTO - FABIO FAZIO
PROVA PULSANTE… QUASI QUASI RISCHIATUTTO: RIPARTONO I CASTING DEL QUIZ CON FABIO FAZIO E L’ESPERTO PAOLO SORRENTINO

26 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:23

Un punto in meno a Sorretino che non si è portato la Ferilli a Los Angeles. Lei è rimasta molto male e io l’avrei voluta vedere sfilare sul red carpet. Se lo meritava.



2. Mattia Buonocore ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:25

@nina anch’io volevo vederla ;-) Chissà cosa avrebbero pensato gli americani…



3. Marco89 ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:30

Concordo su Fazio, forse non ha rivisto le puntate di questo Sanremo. Meglio dimenticare in fretta e pensare all’anno prossimo perchè le canzoni di questo Festival erano davvero brutte, serate piatte da spettacolo sicuramente non di alto livello.
Troppo alto il voto a Sottile.
Meritato il voto ai Braccialetti anche se tra i ragazzi qualcuno più bravo c’è; Brando per esempio, per me è una spanna sopra gli altri, nonostante siano stati tutti all’altezza e abbiano talento. Bravissime anche Carlotta Natoli e la Chiatti che in questo ruolo mi è piaciuta tanto.
Riguardo Giorgia più che come ospite avrebbe potuto gareggiare.
Il 10 a Sorrentino è meritato ma aspetto di vedere il film.



4. simplemay ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:32

0 a una pagella secondo cui i vergognosi commenti di Feltri su una ragazza tragicamente uccisa meriterebbero un voto più alto sia di una innocua battuta fatta en passant da Fazio, sia di un vecchio programma cancellato dalla seconda serata di Canale 5. Ma già il fatto di aver mescolato le due cose, come se la dignità di una ragazza morta valesse quanto un palinsesto o una diatriba televisiva, varrebbe non solo la bocciatura, ma anche la retrocessione.



5. Marco89 ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:35

Concordo Nina. Adoro la Ferilli, lei è simbolo dell’Italia, piaccia o non piaccia. Ma non so se sia dipeso da Sorrentino..se non ho capito male c’erano solo 6 posti a disposizione e forse lei aveva anche degli impegni qua ma non so effetivamente come stiano le cose. Ho capito male? Ieri ho sentito a Skytg24 che era comunque dispiaciuta, di certo l’Oscar non è facile da vincere. In effetti vince un film con la Ferilli e lei rimane a casa…amaro in bocca.



6. Alessandro ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:53

Fazio : io lo difendo, comunque anche se gli ascolti erano bassi. Feltri: un idiota e un idiota, in qualunque contesto. Sorrentino : ABBIAMO vinto un oscar, solo in italia si può polemizzare su una vittoria. OSCAR non va a casa di tutti e dobbiamo ringraziare Sorrentino, la Ferilli non c’era? Manco Verdone ma nessuno se ne è accorto e lui è molto più importante ( da un punto di vista cinematografico) della Ferilli.



7. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 15:58

Alessandro: Feltri idiota? ma se è una delle migliori penne d’Italia. Piano con certi termini. Per quanto riguarda Sorrentino nessuna polemica, solo che il red capert dell’Oscar è il massimo del glamour e a tanti sarebbe piaciuto vedere una diva di casa nostra. Non si può?



8. Alessandro ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:06

Nina la Ferilli e una buona attrice, però dai ne abbiamo di migliori a mio avviso nel cinema italiano ( come la Mezzogirono o margherita Buy), Sorrentino la messa nel film perché non c’è dubbio che incarni un certo tipo di romanità (non è un’offesa, e lei stessa a portare con orgoglio la romanità). Dico solo che dal punto di vista della cultura cinematografica Verdone meritava il red carpet, tutto qui. Su Feltri sorvoliamo che poi finiamo a parlare di politica.



9. faboulous ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:16

Nessun voto al clan Presta, che tramite la vita in diretta e domenica in, mette in scena uno scandaloso teatrino contro Sanremo, programma di punta rai? Cose simili non sarebbero mai accadute a Mediaset, su amici o gf



10. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:17

Ma cosa c’entra? Anche a me piace di più Micaela Ramazzotti ma lei non c’era mica nel film di Sorrentino.



11. Alessandro ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:22

Ecco su questi toni si può proseguire: dico che portare un’attrice come la Ferilli sarebbe stato, come dire, troppo “italiano”, invece Servillo, oltre che assoluto protagonista del film, e più “internazionale”, riesco a spiegarmi Nina?



12. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:30

No.



13. Marco89 ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:30

Sì ma visto che il film, anche se non l’ho ancora visto, mi sembra di capire punti molto su Roma, un esempio di pura attrice romana non sarebbe guastato, ne sarebbe stato il simbolo. E’ un volto importante anche per chi non è un appassionato di cinema. Non è una polemica, era un auspicio personale, non son proprio il tipo che sta lì a lamentarsi sempre. Forse molto semplicemente io sono più italiano che internazionale.
Ti prego Nina la Ramazzotti no, non dirmi che è una brava attrice, ti prego!



14. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:32

Marco89: a me piace.



15. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:50

ah, dimenticavo Fazio dovrebbe chiedere scusa.



16. mauri ha scritto:

4 marzo 2014 alle 16:57

Quello delle pagelle e’ uno dei miei angoli preferiti su DM. Grazie



17. Mattia Buonocore ha scritto:

4 marzo 2014 alle 17:06

@fabolous il primo motivo è che nella settimana appena trascorsa Vid e Domenica in hanno parlato ben poco di Sanremo.

Personalmente poi non mi pare che ci sia stata questa “macchina del fango”, in relazione anche ai risultati del Festival, sui quali potevano marciare. Nei programmi Rai dedicati al Festival, lo si è sempre (anche) criticato. Ricordo in passato la Venier scagliarsi contro la farfallina di Belen oppure la presenza di Dario Salvadori – che critica sempre – è ormai fissa da anni nei contenitori Rai sanremesi. Anche Domenica in ha sempre invitato i critici. A Vid c’è stato Cesare Lanza, che c’è andato giù duro (e forse si poteva evitare), ma il suo conflitto di interesse (in quanto ex autore) era ben noto. La Perego ha sempre difeso tutti, risultando pure stucchevole. Ricordo, invece, che quando conduceva Verissimo si schierò in maniera abbastanza forte contro il Festival di Panariello (che seguiva quello di Bonolis).

E com’è il comportamento di Leone (ma non solo) che delegittima i risultati dei precedenti Sanremo o allude a scandali, che ne avrebbero determinato il successo?



18. Mattia Buonocore ha scritto:

4 marzo 2014 alle 17:07

@mauri grazie a te che ci leggi



19. giorgia ha scritto:

4 marzo 2014 alle 18:31

Anche Verdone non e’ stato invitato agli Oscar.
Per chi non l’ ha visto, oltre alla grandi seminuda che esce da una torta con ….il corpo strabordante, la Ferilli nel film sta a c.lo nudo distesa sul letto.
battuta era quella la grande bellezza? le chiappe di Sabrina. Scherzo!
La bellezza e’ Roma, che nel film ha mille inquadrature, oltre che dalla terrazza e la si vede nei vari momenti della giornata. gli americani hanno premiato le nostre bellezze culturali fatte di monumenti che fanno grande il nostro paese, specie su tutti la capitale.
Ecco sarebbe bello che anche noi italiani ci accorgessimo di più di quanta straordinario patrimonio abbiamo.
E vedere Pompei che perde pezzi e’ un pugno nello stomaco al nostro glorioso senso patriottico.
Dovremmo imparare dagli americani e tutelare di più la nostra grande terra, la grande bellezza che appunto ci invidiano nel mondo e che rende unico il nostro inimitabile paese, senza distinzione tra nord e sud.



20. Nina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 18:47

Giorgia: ma tu l’hai visto il film?



21. Fafo1970 ha scritto:

4 marzo 2014 alle 19:07

Feltri si è comportato da essere ignobile e meschino….



22. giorgia ha scritto:

4 marzo 2014 alle 21:54

Si si l’avevo già visto, altrimenti non avrei scritto queste cose.



23. Elenina ha scritto:

4 marzo 2014 alle 22:21

Ma per quale motivo hanno eliminate “Mai dire GF”???



24. liberopensiero ha scritto:

5 marzo 2014 alle 01:05

Io credo che la Ferilli che è una brava attrice ed è stata brava nel suo ruolo, sia stata fatta fuori perché fa le fiction.Trovo questo molto provinciale e se la scelta è dipesa da Sorrentino, molto incoerente e in contrasto con le riflessioni del suo film.



25. Andrew ha scritto:

5 marzo 2014 alle 14:01

Contento del 10 dato a Sorrentino.
Ieri ho avuto modo di vedere il film… Per i primi 20 minuti mi ha scoraggiato, sembrava un’accozzaglia di roba. Poi, pian piano, sono rimasto coinvolto dalla storia senza accorgermene, tanto che quando è terminato e ho visto che era mezzanotte, mi sono stupito di me stesso, visto che in genere film più lunghi di un’ora e quaranta non riesco a tollerarli.
Ovviamente ho letto ovunque pareri di gente scandalizzata dal fatto che abbia vinto l’oscar… Onestamente non conosco i film concorrenti, ma stare sempre a criticare non penso sia sintomo di cultura superiore.



26. Vince! ha scritto:

5 marzo 2014 alle 16:38

Mi ero perso questa classifica: ancora una volta non si è persa occasione per andare contro Fazio. Capisco che qui si aspettava da anni un suo insuccesso per potere finalmente sparare a zero, ma prendersela con lui anche perché ha risposto alla critiche mi pare un po’ troppo. Senza contare che è stata la prima volta in assoluto in cui i maggiori detrattori… Erano gli altri programmi di Rai1.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.