19
febbraio

MARCO TRAVAGLIO: IL FESTIVAL DI SANREMO 2014? UNA PALLA MORTALE

Marco Travaglio

Ai microfoni di RTL 102.5 Marco Travaglio ha commentato il Festival di Sanremo 2014 e il momento di Grillo con Nicoletta e Gabriele Parpiglia in “Password”. Ecco l’intervento.

..:: Tutto su Sanremo 2014 ::..

.

Quanti voti ha preso in più o ha perso Grillo ieri con l’episodio di ieri?

Non credo ne abbia né presi né persi. Io non credo che qualcuno possa guadagnare o perdere voti, a meno che non ne combini qualcuna di veramente grossa, in un senso o nell’altro, in una sola botta. Quello gli è servito per ribadire i suoi concetti, per essere presente sul palcoscenico non solo artistico ma politico più importante del momento, cioè quello di Sanremo, di far vedere che c’è, è  tonico, incazzato. Non credo che fosse quello il suo scopo, anche perché i voti si acquistano o perdono con un’attività lunga durante la legislatura e con una campagna elettorale particolarmente efficace. Questa roba qua non è una cosa memorabile che verrà ricordata nei secoli, è un normale blitz, di quelli un po’ dannunziani a cui ci ha abituato Grillo.

Come è possibile abbia fatto questo blitz senza autorizzazione sia dentro che fuori l’Ariston? Tutti sapevano che sarebbe arrivato, c’era qualcuno che era d’accordo?

Dentro l’Ariston era difficile non farlo entrare perché aveva comprato i biglietti, fuori dell’Ariston chi gira per le strade di Sanremo seguito da una fiumane di gente, giornalisti  ,forze dell’ordine è ovvio che arrivi alle forze dell’Ariston, a meno che si decida di disperderlo con gli idranti. Ma chi si sarebbe preso una responsabilità del genere? Allora sì, che avrebbe guadagnato un sacco di voti.

Aleggia anche la possibilità di un inciucio con la RAI, pensi che possa esistere una teoria di questo tipo?

Credo proprio che sia il contrario, se c’è qualche sospetto di combine riguarda la performance dei due disoccupati che minacciano il suicidio. Quelli c’è davvero da chiedersi come potessero avere in tasca un biglietto da 180 euro o magari comprato dai bagarini quindi ancora più caro. Sono due professionisti della minaccia del lancio di sotto.

Politicamente Fazio da che parte sta?

Beh, credo  che sia vicino al PD, non ne ha mai fatto nemmeno mistero. È un bravo ragazzo, timorato di Dio, è prudente, credo che qualcuno oggi abbia anche ricordato sui giornali alcune iniziative che ha fatto di tipo elettorale quando il leader del Centro-Sinistra era D’Alema. Non si è mai nascosta e da questo punto di vista è anche onesto.

Chi non si nasconde è Grillo, oggi ha dato una nuova mazzata. Perché partire subito col piede di guerra e dare del marcio a Matteo Renzi quando nemmeno ha messo piede a Palazzo?

In realtà credo che abbia detto tu rappresenti il potere che ormai è marcio. Gli ha detto “Tu sei un bravo ragazzo, se ci troviamo al bar ti abbraccio, ma quando sei qua come Presidente del Consiglio hai dietro le banche, De Benedetti, Berlusconi”. Sono delle gran semplificazioni ovviamente, io non credo affatto che di Renzi si possa dire ,prima di averlo messo all’opera e di averlo provato, che rappresenta Berlusconi, De Benedetti o le banche. Sappiamo che i suoi predecessori rappresentavano molto bene l’establishment finanziario, bancario, imprenditoriale. Berlusconi si è sempre trovato molto bene anche quando non era lui al governo. Per giudicare Renzi dobbiamo aspettare.

Ieri hai visto il Festival? Come ti è sembrato?

Ho visto solo con la coda dell’occhio la prima parte perché stavo facendo la prima pagina. Come mi è sembrato? Una palla mortale, una noia sconfinata, mi è dispiaciuto di non aver resistito fino all’arrivo della Carrà che è uno dei miei idoli e che mi pare di aver letto che è stato l’unico momento movimentato e divertente della serata, perché lei anche se ha 70 anni suonati è molto più giovane di tutti i cosiddetti giovani.

Sabato torna Maurizio Crozza, farà di nuovo l’imitazione di Berlusconi?

Non lo so, non credo. Ha un repertorio talmente ampio che in questo momento penso sarà più divertente vedere Renzi, poi magari se gli fa pure un Berluschino di contorno non sta mai male, ma non credo che partirà con lui.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Matteo Renzi
OTTO E MEZZO: STASERA MATTEO RENZI VS MARCO TRAVAGLIO


diMartedì, Travaglio vs Augias
DIMARTEDI’, SCONTRO TRA AUGIAS E TRAVAGLIO. LO SCRITTORE A FLORIS: “MAI PIU’ UNA TRAPPOLA DEL GENERE!”


Marco Travaglio
DM LIVE24: 5 FEBBRAIO 2015. TRAVAGLIO: ZERO VOGLIA DI FARE IL DIRETTORE DEL FATTO – RADIO 2 A SANREMO: ECCO LA PROGRAMMAZIONE


Marco Travaglio
MARCO TRAVAGLIO: LITE CON SANTORO NON E’ PRELUDIO DI DIVORZIO. NON SARO’ AD ANNOUNO PER LASCIARE SPAZIO ALLA INNOCENZI

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.