6
febbraio

CASE DA INCUBO: SU REAL TIME LO STORICO PROGRAMMA DI LEI TV

Case da incubo

Case da incubo

Buchi nel palinsesto? No problem per Real Time che, visto il successo di Sepolti in casa, ha deciso di continuare a cavalcare il genere casalingo. E se stasera, alle 21.10, avrete una sensazione di deja-vu non vi preoccupate poiché Case da incubo, il nuovo factual della rete al femminile di Discovery, è in realtà lo stesso format già trasmesso e stra-replicato da Lei Tv, la rete satellitare del gruppo RCS.

Certo, l’idea è senza dubbio forte e le due protagoniste, Kim Woodburn e Aggie Mackenzie, diventate dei veri idoli oltremanica, vi strapperanno più di qualche sorriso. Nel programma targato Channel 4 l’obiettivo è chiaro: le due esperte di pulizie avranno l’arduo compito di trasformare dei veri tuguri ridandogli vita con un’accuratissima pulizia di tutti gli spazi. Sepolti in casa non vi ha lasciato perplessi? In Case da incubo, possiamo assicurarvi, vedrete delle case lasciate veramente in stato disastroso.

Non solo le due esperte inglesi aiuteranno i protagonisti a ridare smalto alle rispettive “discariche”, grazie anche alle analisi che effettueranno sulla sporcizia presente (illuminandoli sulle conseguenze di tale stato), ma forniranno anche una serie di utili consigli per pulire al meglio ogni oggetto e ogni spazio della casa, rivelando le alternative ai soliti e dannosi prodotti chimici.

Case da Incubo: anticipazioni

Nei primi episodi Kim e Aggie rimangono scioccate dall’odore della casa di Bob Harnett, che lavora in una discarica e ama portarsi a casa ciò che gli altri buttano via, trasformando la sua casa in una versione più piccola del luogo dove lavora. Conosciamo poi la famiglia Brook, dove Tiggi e Lee vivono insieme ad un’aragosta, un pesce palla e una tarantola. Ma questi non sono gli unici animali che girano per casa, visto i resti di cibo in cucina e la polvere. Kim e Aggie intervengono.



Articoli che potrebbero interessarti


discovery italia
Discovery, palinsesti 2017/2018: le novità di Real Time, DMAX, Focus, Giallo, Discovery Channel ed Eurosport


Take Me Out
Gabriele Corsi a DM: «Take Me Out è divertente nonostante il conduttore. Torno a Carta Bianca? Lo spero vivamente»


REAL TIME_Cose da non chiedere_3
Cose da Non Chiedere: come «maneggiare con cura» i luoghi comuni


Cose da Non Chiedere
Cose Da Non Chiedere: su Real Time si fanno domande scomode ai «diversi»

2 Commenti dei lettori »

1. Luigi ha scritto:

7 febbraio 2014 alle 11:37

Partiamo dal presupposto che incomincio a pensare che tutte queste trasmissioni siano costruite a tavolino, perché ci sono davvero troppe donne che non sapevano di essere incinte, troppe persone che vivono nell’immondizia, troppe famiglie che si lavano nel torrente per risparmiare, ma poi sono obese, troppo di tutto… Ma la voce delle doppiatrici di questa trasmissione non si può ascoltare! E poi sono sempre in forte ritardo sulla traccia originale, col risultato che ogni “grido” è anticipato e non fa più effetto.



2. MisterGrr ha scritto:

7 febbraio 2014 alle 14:26

Io AMO questo programma, lo AMO. Non vedevo l’ora che arrivasse su Real Time <3



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.