28
gennaio

POLIFEMO: SU MTV VITO FODERA’ RACCONTA L’ITALIA ANTI-CRISI

Polifemo, Vito Foderà

L’Italia che funziona, quella di cui tutti parlano ma che nessuno racconta per davvero. A darle voce ci penserà Mtv, con un nuovo format di seconda serata in onda a partire da oggi, 28 gennaio. Alle 23.00, sul canale 8 del digitale terrestre, debutterà Polifemo – Quello che nessuno ti fa vedere, un programma con Vito Foderà dedicato agli esempi illuminati e virtuosi di questo Paese ferito dalla crisi.

In 6 puntate, la trasmissione presenterà le storie di chi è riuscito a trasformare l’attuale momento di ristrettezze economiche in un’opportunità positiva. Lo sguardo di Polifemo, in particolare, si concentrerà su quella generazione che ancora oggi sembra sconosciuta ai più, nascosta dietro social network e indagini di mercato, ma che invece è una una vera e propria risorsa per il Paese. Anche durante la crisi, infatti, ci sono persone che creano, pensano, si muovono, protestano, inventano e si arrangiano. Uno spaccato di Italia spesso dimenticato dalle cronache, così concentrate ad evidenziare ciò che non va.

In ogni puntata, il programma di Mtv cercherà di rispondere a domande inevase sugli argomenti di maggiore attualità per i giovani, spiegando alcuni meccanismi complessi con parole semplici, anche attraverso schede animate dedicate al tema della puntata. Si parte stasera con un approfondimento sul cibo, corredato dalle storie positive di chi esporta con successo il Made in Italy. Ecco allora qualche anticipazione sui contenuti e sui protagonisti della prima puntata, dal titolo emblematico “Uno spaghetto ci salverà“.

Polifemo: temi e protagonisti della prima puntata

Buon cibo, tradizione alimentare ed esportazione del Made in Italy: il volano per il Paese è racchiuso (anche) in questo settore, che costituisce un vero e proprio mondo a sé, fatto di opportunità e affari, tendenze e regole, desideri e sogni in cui si può reinventarsi ma anche investire e speculare. L’industria in questione è sempre più strategica per l’Italia e – come racconterà Polifemo – c’è una generazione di giovani professionisti, imprenditori, creativi e pionieri già in campo per rinnovarla e rilanciarla. Di questo si parlerà stasera.

Polifemo: le storie di Natale Giunta e Oscar Farinetti

I protagonisti della puntata saranno Natale Giunta, 33 anni, cuoco di termini Imerese e Oscar Farinetti fondatore di Eataly. Il primo vive sotto scorta per le minacce della mafia e, pur mantenendo un noto ristorante a Palermo, aprirà presto tre ristoranti negli Usa, nei quali darà lavoro esclusivamente a ragazzi siciliani ed utilizzerà materie prime importate dalla sua terra d’origine.

Una storia particolare la sua, soprattutto in un periodo dove i cuochi sono per lo più star televisive. Il secondo protagonista è invece noto al pubblico dei talk show ed approfondimenti d’attualità. Il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, ripete spesso la sua filosofia: promuovere la qualità, pagare il giusto tutti coloro coinvolti nel ciclo produttivo, dal contadino al distributore. La sua catena alimentare si è avventurata all’estero con successo.

L’appuntamento con Polifemo – Quello che nessuno ti fa vedere è per stasera alle 23.00 su Mtv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Riccanza 2
C’è Riccanza 2 su Mtv. Da stasera


Geordie Shore - Eletta Lamborghini e Marty (doccia 5)
Geordie Shore, Elettra Lamborghini tra baci lesbo, docce hot e confessioni piccanti: «Marty ha una salsiccia piccola ma grassa» – Video e Foto


Elettra Lamborghini
BOOM! Riccanza 2 in autunno su Mtv. Al via i casting


the show
I theShow a DM: Prank and the City si propone di fotografare il cuore dell’Italia inquadrandone il culo (video)

1 Commento dei lettori »

1. Silvana Raffaghello ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 12:43

Finalmente qualcuno che suggerisca come uscire dalla crisi e non come starci dentro :-)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.