14
gennaio

NON E’ MAI TROPPO TARDI: LA RAI FESTEGGIA I SUOI 60 CON UNA FICTION SUL MAESTRO MANZI

claudio santamaria

Claudio Santamaria

Tra i tanti appuntamenti che la Rai ha preparato per festeggiare i suoi 60 anni di vita, grande attesa è riservata per la miniserie Non è mai troppo tardi, incentrata sulla vita del Maestro Manzi, il celebre maestro-conduttore che negli anni ‘60 “alfabetizzò”gli italiani. La fiction, in due puntate, andrà in onda a febbraio, e vedrà nei panni del popolare insegnante Claudio Santamaria. Intervistato dal quotidiano La Repubblica, l’attore racconta come si è avvicinato ad un personaggio molto amato come Alberto Manzi.

“Ero consapevole della responsabilità, in diversi punti della sceneggiatura mi sono anche commosso: Manzi voleva una società migliore, cercava di dare dignità alle persone attraverso il sapere, sognava una scuola che insegnasse a diventare cittadini. Oggi tutto questo è sparito. Mi sono documentato ma non ho fatto un lavoro d’imitazione, ho cercato di restituire l’umanità. Manzi aveva grande rispetto per chi lo guardava. Oggi il rispetto si è perso.”

La fiction diretta da Giacomo Campiotti, a breve su Rai1 anche con Braccialetti Rossi, è scritta da Monica Zapelli e Claudio Fava. Nel cast insieme a Claudio Santamaria, anche Nicole Grimaudo, Giorgio Colangeli, Emanuela Grimalda, Edoardo Pesce, Andrea Tidona, Lucia Mascino e Roberto Citran. La storia sarà concentrata in due momenti: il dopoguerra e l’esperienza nella televisione italiana ancora agli albori. Una tv nella quale il Maestro Manzi, grazie alla sua trasmissione Non è mai troppo tardi, in onda dal 1959 al 1968 per un totale di 484 puntate, riuscì, stando a delle stime dell’epoca, a far conseguire la licenza elementare quasi un milione e mezzo di persone. Il programma, che riproduceva in tv delle vere e proprie lezioni di scuola primaria a distanza, ottenne in quegli anni un successo rilevante, rendendo il maestro Manzi un volto più che familiare.

Come ogni fiction biografica il rischio d’incappare in giudizi negativi legati ad una riproposizione poco fedele della vita e della personalità del personaggio interpretato è piuttosto alto. Lo stesso Santamaria fu oggetto di diverse critiche per l’interpretazione del cantautore Rino Gaetano nella miniserie Rai del 2007 Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu. Anna Gaetano, sorella di Rino, definì all’epoca la fiction come una “storia romanzata, ma poco o nulla aderente alla realtà. La fiction sul cantautore rappresentò però un passaggio importante nella vita sia privata che professionale di Santamaria. L’attore la inserisce, infatti, di diritto tra i momenti più importanti della sua carriera.

“Il ruolo di Rino Gaetano in tv: venivo da un periodo difficile, odiavo la mia professione. Quel ruolo mi ha dato fiducia e mi ha aperto alla musica”.

Attualmente diviso tra cinema e teatro, Santamaria non appare particolarmente interessato alla tv, al punto da non guardarla e da non possederla neppure in casa.

“Non per fare lo snob, ma poco. Anche perché non ho il televisore. Quello che m’interessa lo guardo su Internet, in streaming. Però certe serie le ho seguite tutte da Breaking bad a Twin Peaks: non c’è una parola sprecata.”



Articoli che potrebbero interessarti


manzi2
NON E’ MAI TROPPO TARDI: CLAUDIO SANTAMARIA SARA’ IL MAESTRO MANZI PER LA RAI


Non è mai troppo tardi 24
NON E’ MAI TROPPO TARDI: IL MAESTRO MANZI RIVIVE NELLA MINISERIE CON CLAUDIO SANTAMARIA (E ROCCO DI BRACCIALETTI ROSSI)


FRANCA LEOSINI STORIE MALEDETTE ALBERTO MANZI
STORIE MALEDETTE: FRANCA LEOSINI RACCONTA I CRIMINI E COMBATTE QUELLI CONTRO LA NOSTRA LINGUA, SEMPRE PIU’ BISTRATTATA IN TV


E' arrivata la felicità -Claudio Santamaria nudo - 5
E’ ARRIVATA LA FELICITA’ PER LE TELESPETTATRICI DI RAI 1: CLAUDIO SANTAMARIA DESNUDO! (FOTO)

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.