18
dicembre

ANTONIO CAPRARICA SI DIMETTE E FA CAUSA ALLA RAI: “C’E’ STATA PERSECUZIONE NEI MIEI CONFRONTI”

antonio caprarica

Antonio Caprarica

E’ un divorzio quasi epocale quello che si consuma in queste ore tra la Rai e Antonio Caprarica. Lo storico corrispondente del servizio pubblico da Londra, dice addio a Viale Mazzini e annuncia azioni giudiziarie nei confronti dell’azienda invocando la giusta causa. La Rai, infatti, attraverso la struttura ispettiva interna, gli ha aveva contestato presunte imprecisioni amministrative nella sede londinese (tra le altre cose, l’uomo a Panorama, qualche settimana fa, ha dichiarato: “mi  rimproverano di aver fatto continuare a lavorare, con una collaborazione un contabile già andato in pensione. Ma la Rai  aveva tralasciato di rimpiazzarlo”).

Antonio Caprarica: non avrei mai immaginato di lasciare l’azienda della mia vita

In un comunicato, Caprarica parla di “crescenti pressioni esercitate dai vertici aziendali con metodi inammissibili e offensivi” ed anche di “persecuzione” nei suoi confronti. Di seguito un estratto delle sue parole:

Non avrei mai immaginato di lasciare in questo modo l’azienda della mia vita, dopo oltre un quarto di secolo di servizio onorevole e immacolato in ogni angolo di mondo. Troncare questo rapporto con effetto da oggi, come ho appena comunicato alla direzione del personale, è per me l’unica possibilità di immediata reazione alle crescenti pressioni esercitate dai vertici aziendali con metodi inammissibili e offensivi”.

Il giornalista aggiunge:

Ho respinto finora gli attacchi rivoltimi, dimostrandone l’infondatezza, ma nè la mia salute nè a mia dignità mi consentono di rimanere ulteriormente in Rai. Purtroppo, la mia vicenda illustra drammaticamente l’assenza di qualsiasi organo aziendale di garanzia per i lavoratori, giacchè il consiglio d’amministrazione – da me informato su ogni passaggio della persecuzione – ha preferito voltarsi dall’altra parte piuttosto che chiedere spiegazioni al direttore generale. Con buona pace per il codice etico della Rai”.

L’uomo, che per 15 anni ha fatto il corrispondente dalla capitale britannica, conclude il comunicato sottolineando:

non mi resta, con profonda amarezza, che sbattere la porta e andare dritto nelle aule dei tribunali, chiedendo ai giudici la tutela dei miei diritti e della mia onorabilità contro il vertice Rai, che dev’essere ricondotto al rispetto delle regole. Bisognerà battersi per assicurare, in questa situazione, un futuro al servizio pubblico, e io continuero’ a farlo da cittadino e da giornalista”.

Parole forti, che siamo sicuri faranno discutere. Si attendono risposte da parte di Viale Mazzini.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Antonio Caprarica
ANTONIO CAPRARICA LASCIA AGON CHANNEL: SE QUESTA E’ LA TV DEL FUTURO IO NON INTENDO STARCI


Luisa Todini
RAI: LUISA TODINI SI DIMETTE DAL CDA


Mauro-Masi
RAI: MAURO MASI SI E’ DIMESSO? INDISCREZIONI DA VIALE MAZZINI


dandini_dfh5efd
A RISCHIO IL DIVANO ROSSO DI SERENA DANDINI. IL DIRETTORE DI BELLA MINACCA LE DIMISSIONI.

7 Commenti dei lettori »

1. simone ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 15:03

Insomma ma che succede prima la d eusanio cacciata poi con lui il corrispondente caprarica qualcosa che nn va



2. Andrew ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 15:29

Avevo letto la notizia su qualche sito (non ricordo quale)… Onestamente sono ora curioso di sentire quale è questa persecuzione… Dipende dalle domande fatte sulle imprecisioni amministrative? In quel caso, beh, non vedo quali possano essere le persecuzioni! Fino a prova contraria in un’azienda si ha diritto di avere chiarimento riguardo eventuali uscite non concordate.



3. schumacherpro ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 16:04

Caprarica è un signore. Se volevano controllare le spese, controllino quelle di Affari Tuoi o di SanRemo o di altri spettacoli dove si pagano fior di milioni a puntata.

Un contabile non può costare così tanto da costringere un uomo a licenziarsi.

La giustizia deciderà!



4. aleimpe ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 16:56

Intanto Mimum sulla eventualità di un approdo di Capranica al TG5 dice su twitter…

AleImpe1985 ‏@AleImpe1985 2h
@cjmimun Vuoi ingaggiare Antonio Capranica al TG5 ?

Clemente Mimun ‏@cjmimun 2h
@AleImpe1985 Caprarica a Londra,Frajese da Parigi e Del Noce da New York sono stati i migliori xorrispondenti Rai degli ultimi 25 anni

da https://twitter.com/cjmimun/status/413305795694968832

Porte aperte al TG5 per Capranica ?



5. Luigi ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 17:48

Il commento di Mimun mi sembra ingeneroso verso Stefano Tura. In fondo ora Caprarica si occupava solo di costume con dei servizi tutt’altro che indispensabili.



6. aleimpe ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 18:27

Comunque Mimum aspetta a braccia aperte Capranica al TG5…



7. Giancarlo ha scritto:

18 dicembre 2013 alle 20:01

Il mio preferito, il resto non sò.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.