28
novembre

SERVIZIO PUBBLICO: AGGREDITA LA TROUPE DAVANTI A PALAZZO GRAZIOLI (VIDEO)

Servizio Pubblico, aggredita la troupe

Un clima teso ha accompagnato il voto del Senato che ieri ha sancito la decadenza di Silvio Berlusconi dalla carica di parlamentare. Il fermento, per la verità, lo si è avvertito perlopiù in piazza, dove alcuni manifestanti hanno esternato il loro disappunto per l’estromissione dell’ex premier dai palazzi della politica. A documentare la protesta c’era anche una troupe di Servizio Pubblico che, a fronte di una domanda ritenuta di troppo, si è trovata vittima di una aggressione, tra spintoni ed insulti.

Servizio Pubblico: il manifestante con la croce celtica

Come documenta un filmato registrato dalla squadra di Michele Santoro (lo trovate qui), il ‘fattaccio’ è avvenuto davanti a Palazzo Grazioli, residenza romana del leader di Forza Italia. Proprio lì, infatti, l’inviato di Servizio Pubblico Luca Bertazzoni si è imbattuto in un manifestante che esibiva un quadretto raffigurante una croce celtica. Incuriosito da quel simbolo (che, in effetti, risultava del tutto estraneo al contesto) il giornalista si è avvicinato per chiedere spiegazioni.

Innervosito dalla domanda, il manifestante ha rotto il quadretto in testa all’inviato, innescando la reazione di alcuni suoi compari. Sono volati spintoni ed insulti, alcuni dei quali non riferibili. La sequenza, registrata dalla troupe di Servizio Pubblico e divulgata sul sito del programma, si conclude così. Con ogni probabilità, il servizio integrale realizzato ieri da Bertazzoni verrà mostrato questa sera su La7, nella decima puntata del talk show, intitolata “Via col vento“.

Servizio Pubblico: ospiti e temi della puntata di oggi


Come facilmente intuibile, a Servizio Pubblico si parlerà della decadenza di Silvio Berlusconi e delle principali conseguenze politiche di questo storico evento. Saranno ospiti in studio Daniela Santanché, parlamentare di Forza Italia, Roberto Formigoni, esponente del Nuovo Centrodestra, e Marco Travaglio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Supervivientes Paola Caruso
Supervivientes: il tronista si spoglia nudo per «rianimare» Paola Caruso


Daniela Santanchè, Dalla Vostra Parte
Dalla Vostra Parte: Santanchè presa a sassate in diretta alla Stazione Termini


Dalla vostra parte
Dalla Vostra Parte: inviato aggredito in diretta alla stazione Tiburtina


Quinta Colonna, aggressione in diretta
Quinta Colonna: inviata aggredita in diretta dai migranti – Video

61 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

1. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:13

Azione ignobile da parte dei manifestanti. Ma saranno ancor più ignobili le rimostranze di chi, un giorno sì e l’altro pure, scrive le peggio cose contro i giornalisti di destra.



2. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:28

Belle facce.
Poi son dovuti tornare in cella la sera stessa o hanno potuto passare la notte fuori?
E quei pochi non usciti dal carcere sono stati costretti a restituire i 20 euro e a rimborsare il cestino per il pranzo al sacco o sono stati perdonati?



3. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:36

Concordo pure io sul gesto ignobile del manifestante e di quelli che si sono aggiunti per “aggredire” il giornalista di Servizio Pubblico. Però il giornalista di Servizio Pubblico se andasse nelle manifestazioni No Tav e intervistasse a quelli che rompono vetrine, incendiano macchine, cassonetti e bandiere e cercano di attaccare la polizia risulterebbe più credibile. C’era da immaginarlo che presentandosi come giornalista di Santoro alcuni non l’abbiano visto di buon occhio. E’ andato li anche per provocare, oltre che andare a fare legittimamente il suo lavoro. Però dopo 20 anni di fango buttato addosso ai manifestanti azzurri, al partito e al Leader che si aspettavano? Che i manifestanti, nei confronti delle telecamere di Santoro, sarebbero stati cordiali e contenti? Detto ciò ripeto che condanno il manifestante con la croce celtica che con Forza Italia non c’entra nulla. Andasse a manifestare con quegli estremisti e razzisti di Forza Nuova



4. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:43

@andrej
Lo so che la gelosia è una brutta malattia e non c’è cura. Ma vedi, il centrodestra alle elezioni è sempre risultato vincente(perdendo 2 volte con scarti dello zero virgola) e non ha certo bisogno di pagare dei figuranti da mettere in piazza. E ti consiglio non avere quest’astio contro chi vota legittimamente Forza Italia e Berlusconi. Io non sono nè delinquente, nè evasore, nè ignorante e sono perfettamente in regola con la legge. Ti prego di non insultarmi e di non fare di tutta l’erba un fascio. Un difetto della sinistra è proprio questo, sentirsi superiori agli altri credendo che le vostre idee(buona parte estremiste e pregne d’odio) siano quelle giuste. Libero di pensarlo, ma in democrazia come sai si rispettano le idee di tutti. Un principio fondamentale. RICORDATI



5. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:46

Vero pig, di insulti da parte della trasmissione di Santoro devono averne piene le scatole. Visto che a me, e immagino anche a tanti altri, fanno abbastanza schifo le azioni che si vedono in altre manifestazioni, desiderei non vedere certe cose in una manifestazione di Forza Italia.



6. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 11:54

Rieccolo, il porco.

Con l’alibi del consenso popolare non mi fai spostare le mie opinioni neanche di mezzo millimetro: nelle società bacate, come potevano essere la Germania dei primi anni ‘30 o l’Italia di inizio millennio, il cosiddetto popolo votante – e tu ne sei diretta testimonianza – è talmente guidato dai propri bassi istinti e dalla propria arretratezza mentale da imporsi sulla minoranza virtuosa. Niente di nuovo.

Tu non sarai né delinquente, né evasore, né ignorante (anche se su quest’ultimo dettaglio avrei qualche dubbio, visto che “né” impone l’accento acuto), ma sei un berlusconiano dichiarato, e, come tale, complice e responsabile diretto, con il tuo voto e il tuo sostegno, di vent’anni di malefatte, di impunità, di crimini passati sotto silenzio, di involuzione sociale, di imbarbarimento culturale e di quella scarsissima reputazione che un italiano all’estero deve sentirsi buttare addosso nel suo piccolo tutti i giorni.

E il rincretinimento che vi e ti contraddistingue è proprio quello di individuare quella dicotomica, manicheista contraddizione fra bianco e nero, Bene e Male, Noi e Loro e tutto il resto: chi accidenti ti ha detto che io sarei di sinistra? Il tuo Caro Leader che taccia di comunismo chiunque non condivida quello che fa?

No, ma complimenti.
Siete davvero irrecuperabili.
E disattiva quel Caps Lock, ché non spaventi nessuno.



7. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:00

Ecco la “virtuosa minoranza” ahhhh ahha. Quella che per mettere in croce due paroline deve per forza ricorrere all’insulto. Il dubbio è o sono poco convinti di ciò che scrivono oppure non sono capaci di fare di meglio. Virtuosa minoranza, riderò fino a stasera.



8. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:04

Io non mi sento guidato proprio da nessuno. Ho le mie idee e le condivido col partito che voto. Non ti permetto di continuare ad offendermi da un nessuno come te. Chi sei tu per tutte queste offese gratuite e senza senso? Sfoga le tue frustrazioni verso altri o almeno renditi pubblico e affrontami con la tua vera identità

Chi mi ha detto che sei di sinistra? Prima di tutto se non sei di destra c’è poca altra scelta o sei grillino e sei di estrema sinistra..c’è poco da fare. E i grillini non son certo di destra. Poi si nota pure dal tuo rispetto verso gli altri e dalla tua democraticità che sei di sinistra(e non ho detto comunista, quindi non son imbambolato da nessuno)



9. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:08

Nina:

Se devi esprimerti per frasi fatte, allora forse è meglio se taci.

Gente come voi è al centro delle mie maledizioni e delle mie incazzature, quindi non vedo perché con gente come voi dovrei cercare un dialogo pacato, visto che siete, a forza di “culattoni”, “metastasi”, “coglioni”, “infermi mentalmente”, “turisti della democrazia” che ci avete dedicato in vent’anni di satrapia.

Lo ammetto candidamente: è odio che provo per voi, che avete mandato un paese alla deriva, e non vedo motivo per cui dovrei vergognarmene.



10. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:16

pig:

Metti in moto quei due neuroni che ti sono rimasti.

Vivo all’estero e non sono nemmeno più cittadino italiano, e come tale la divisione partitica del Belpaese non mi coinvolge.

Non mi permetti di insultarti? E cosa vuoi fare?
Prendere l’aereo e venire a tapparmi la bocca di persona?

Figuriamoci: gente come voi vede la Svizzera già come un altro pianeta e l’unica esperienza che ha avuto con l’estero è la settimana di vacanza a Sharm con la famiglia.

Il rispetto lo si guadagna, e voi peones dell’ultimo satrapo d’Europa in vent’anni vi siete guadagnati soltanto il diritto a farvi lanciare monetine e sputi addosso dai locali e barzellette e frasi di scherno dal resto del mondo.

E’ gente come voi che ha permesso alla nobiltà della democrazia di trasformarsi in quella sua versione imbastardita e demente che è la demagogia.



11. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:16

@andrej
Complimenti. Uno come te che non accetta le idee altrui si definisce pure intelligente e il meglio dell’Italia? E’ proprio per colpa di gente con tua mentalità che non mi porterà mai a votare a sinistra. A me l’odio,l’invidia e l’ignoranza mentale non mi appartengono e la sinistra in questi ultimi 20 anni si è basata proprio su questi 3 “valori”(se si possono chiamare così).



12. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:19

pig: non perdere tempo con questo sfigatello frustrato. L’unica cosa che gli rimane è fare il leone ben nascosto da un video.

Tra l’altro non sa nemmeno quel che dice. Di me parla di “frasi fatte” boh, che sappia quel che vuol dire?



13. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:23

E che ne sapevo io che vivi all’estero?Buon a sapersi allora, abbiamo degli estremisti in meno che mandano in malora il nostro Paese. E comunque sappi che io non son per nulla ricco. Non vado a farmi le vacanza a Sharm e anche se un giorno potrò permettermelo non ci vedo nulla di male. Parlando così dimostri tutta la tua invidia verso gli altri. 1° valore della sinistra, ovvio



14. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:25

@nina
Già, è solo tempo perso :)



15. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:28

Sai chi mi ricorda? I nostri emigranti di un tempo che sono partiti da poverissimi (loro con tanta dignità) e che ritornando in vacanza in Italia per darsi un tono erano tutti “oui, mais la Suisse, oh la Suisse” e noi ridacchiavano e per dargli un po’ di soddisfazione li blandivamo con frasi accondiscendenti.



16. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:30

@maiale:

Proprio non ci arrivi.
Non c’è niente da fare.

Per me puoi votare anche Forza Nuova, Fratelli d’Italia, il Südtiroler Volkspartei, l’Alleanza Monarchica, il Partito Marxista-Leninista Italiano o i Comitati di Appoggio alla Resistenza Comunista, tanto non mi tange.

Per me il vostro Paese può stare in mano tanto all’estrema sinistra quanto all’estrema destra che troverei motivi per condividere o contrastare le scelte politiche degli uni e degli altri.

Io non invidio voi per la stessa ragione per cui non invidio quello che ho prodotto sedendomi sul water la mattina: mi fate schifo e basta.

Voi non avete idee.
Voi siete stati il primo partito deideologizzato del Paese dal Dopoguerra.
Le vostre uniche idee sono i guizzi, le esigenze e i capricci di un imprenditore inquisito che ha fatto di tutto per non finire in galera: se il suddetto vi dicesse che, per il bene del Paese, dovreste cedergli vostra moglie, la vostra casa e il vostro conto corrente, lo fareste senza battere ciglio.

Tu che parli ripetendo a pappagallo quello che ti dice il Caro Leader ti ostini a non capire: estremista di cosa? Uno può essere estremista solo se si colloca all’estremo di qualcosa, ma io esattamente dove mi sarei collocato?

Gli estremisti travestiti da moderati siete voi, perché vi comportate esattamente come la frangia estrema di una tifoseria che va avanti solo per slogan e per i quali qualsiasi avversario è da demonizzare.

(Bella, l’ignoranza mentale: e l’”ignoranza fisica” dove la mettiamo?)



17. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:34

“Uno può essere estremista solo se si colloca all’estremo di qualcosa, ma io esattamente dove mi sarei collocato?”

Più lontano possibile dalla civiltà, dal ragionamento e dal buon senso.



18. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:38

@Nina:

tu parli solo per sentito dire.
Ripeti, ripeti e ripeti, non hai in testa neanche un barlume di idea spontanea e autentica.

Non ti puoi ricordare gli emigranti di un tempo perché sicuramente quei tempi non li hai vissuti e vai avanti a preconcetti acquisiti da decenni passati davanti a fiction tv, talk show di ultimo rango e trasmissioni domenicali invece che passati con in mano qualche libro, dentro qualche museo o in giro per il mondo a vedere quanto è diversa la realtà fuori dal tuo paesello.

Io con gente come voi, dopo anni di inutile dialogo, ho dovuto ignorarla, finché ero lì e quando la loro presenza si è fatta violenta, aggressiva e annichilente ho dovuto rispondere alla loro violenza con altrettanta violenza, quindi “leone nascosto da un video” e “sfigatello” chiamaci qualcun altro.

“Più lontano possibile dalla civiltà, dal ragionamento e dal buon senso.”:
l’ennesima frase fatta, ripresa idealmente dai comizi di quel delinquente recidivo che perfettamente rappresenta e al quale dovresti tenere compagnia in cella.



19. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:43

No, no, no io “ci chiamo proprio te” perchè sei proprio così. Io li emigranti di un tempo li conosco benissimo, non capisco perchè non potrebbe essere così. Mi pare che l’unico che fa dei ragionamenti preconcetti sei tu visto che pretendi addirittura di sapere qualcosa di me. Maddai esci di casa e vivi, magari ti accorgi che il mondo non è quello che tu credi.



20. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:50

Nina ed altri son qui da anni ad adorare un signore che ha distrutto l’Italia. Ci mancava solo che solidarizzassero con quegli elementi che hanno AGGREDITO dei giornalisti e che saranno usciti dalle patrie galere solo per manifestare per Forza Nuov…ehm Italia. Gente che scende in piazza perchè gli pagano il biglietto del viaggio e la colazione al sacco. Non esistono gli ideali da un pezzo, ma ormai non esistono neanche idee o il buon senso. Ormai il berlusconismo e certi metodi di partiti di estrema destra sono entrati come un virus nelle teste di alcuni italiani che non riescono neanche a vedere le cose almeno con un occhio critico ( perchè lo vogliate o no Forza Italia E’ un movimento ora di estrema destra a cui manca solo qualche spruzzo di xenofobia ma quella è insita nell’alleato leghista). Sono 20 anni di leggi ad personam, leggi agevola-Mediaset, leggi che servivano solo a lui per pararsi il sedere. Ad un certo punto il Governo Berlusconi-Tremonti si è fermato per anni, perchè la gente aveva bisogno delle leggi sulle intercettazioni e leggi per imbavagliare la Magistratura mentre il Paese andava in malora. questi sono i fatti…non gli slogan che scrivete sui blog e che avete sentito nei comizi o nei videomessaggi alla Bin Laden senza uno straccio di contraddittorio per 20 anni



21. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:52

Ci mancava il pippone di pippo.



22. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:54

@Nina:

io sono uscito talmente tanto di casa che sono andato a trovarmene una a migliaia di km di distanza, guarda.

Tu che hai fatto, invece?

Hai mai conosciuto e collaborato quotidianamente con qualcuno che non parlasse la tua lingua?
Sei mai stata tanto tempo continuativamente a contatto con un’altra cultura da vedere la tua sotto un’ottica diversa da quella del paesello?

Voi nuotate in un acquario con la convinzione di stare nell’oceano.
Respirate fumi tossici e tanti assortiti sicuri che siano aria fresca.
Vivete in una democrazia distorta e ridicola con la certezza di essere gli unici giusti, piccoli e neri, in un mondo di cattivoni che non vi capisce (l’Europa).

E fate tanta, ma tanta pena.



23. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:55

Maddai esci di casa e vivi, magari ti accorgi che il mondo non è quello che tu credi. — Il mondo è sicuramente migliore rispetto rispetto all’Italia vista negli ultimi 20 anni ( e non è solo “merito” di Berlusconi, sia chiaro). Un a persona che esalta come “idolo” Berlusconi che invita qualcuno ad aprire gli occhi e vedere il mondo e la realtà delle cosa. Questa è satira involontaria migliore di quella di Crozza… Forse ci battono solo la Cina e qualche repubblica africana o del Sud America ed anche loro potrebbero darci qualche lezione di democrazia PS se in Italia si viene condannati nei 3 gradi di giudizio, allora si rispetta la legge. Inutile pagare altri testimoni che saltano fuori dopo 10 anni e che sono smentiti dalle carte, perchè questa non fa che avvalorare le tesi per le quali è stato accusato



24. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 12:57

La pochezza delle risposte di Nina è disarmante. E’ come sparare sulla Croce Rossa. La Santanchè al confronto è una statista :-D



25. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 13:01

Tesoro, che tenerezza, guarda che io sono italiana solo a metà.



26. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 13:04

osservatore: modera gli insulti, maleducato! Impara a vivere e a comportarti di conseguenza. Mica perchè te l’ha detto certa stampa puoi comportarti in maniera così incivile.



27. Era ora! ha scritto:

28 novembre 2013 alle 13:10

Finalmente qlcuno che ha reagito a questi giornalisti provocatori sinistroidi ben gli sta!



28. Alina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 13:47

Ieri sera eravamo in tanti, abbiamo brindato finalmente….peccato che non scomparirà del tutto…..bisogna avere fede ed aspettare.



29. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 13:53

Scusami per l’insulto…non volevo paragonarti alla Santanchè. Hai ragione…è davvero troppo ed ho esagerato :-D ps tu non riesci a distinguere tra ironia anche dura ed insulto



30. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:10

Pippo: sono anni che sopporto il tuo bla-bla-bla inconcludente, i tuoi stereotipi imbecilli. Capisco che sia colpa dei media che danno l’illusione che chiunque possa blaterare di tutto, pur non sapendo un tubo. Almeno però non scendere nel ridicolo rifugiandoti in una trita battuta sulla Santanchè. Ironia dura, alla faccia!



31. Alina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:26

Un sistema lercio che continua a vivere anche con la decadenza del loro leader, questo succede solo in Italia, se fossimo stati in un’altro paese, sarebbe stato dimenticato da tutti perchè sarebbe uscito senza MA e senza SE dallo scenario politico…..Io non sono nè di destra e nè di sinistra, sono una cittadina italiana che ha le scatole piene di questa figura, pensiamo a fare rialzare il nostro paese, perchè nessuno ha fatto niente di tutto questo, neanche IL BENIAMINO.



32. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:43

Nina… non mi interessano le polemiche con te. Cerca di rispondere sugli argomenti proposti e sulle leggi ( o non fatte) fatte dal tuo amico. Qui l’unica che blatera da anni sei tu che hai giustificato qualunque porcata fatta… e non hai MAI fatto una discussione vera sugli ARGOMENTI sui quali si dibatteva.



33. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:43

*fatte o non fatte



34. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:49

Wow, che uomo altro che quelle d’acciaio di Enrichetto. Adesso nasconde la mano, si giustifica dando la colpa a me. Desolante.



35. Conte Dracula ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:54

ma come si può difendere ancora berlusconi?
ma guardate dove ha portato l’italia!!! stava per far fallire un paese del g7 (oltre a farci prendere in giro da tutto il mondo)

basta non se ne può più



36. Fafo1970 ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:55

solo per rinfrescare la memoria a Nina e pig con molta serenità, poi se volete controbattere con civiltà (come siete soliti fare) non c’è problema..vi consiglio di ascoltare il discorso di paola Taverna del m5s di cui, pur non condividendo le idee, apprezzo il contenuto



37. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 14:58

Si discute ancora? Si è aggiunto pure l’osservatore speciale che dice: ” Qui l’unica che blatera da anni sei tu che hai giustificato qualunque porcata fatta”

Tu sei uno che blatera da anni e giustifichi tutto quello che fa la sinistra. Non ti sei indignato sul fatto che la sinistra abbia applicato una legge in modo retroattivo( cosa mai successa prima) e disubbidito al regolamento del Sanato riguardo al voto segreto? L’articolo 113 comma 3 dice chiaramente:
“Sono effettuate a scrutinio segreto le votazioni comunque riguardanti persone e le elezioni mediante schede.”

Non ti indigna il fatto che abbiano sprecato 4 mesi di inutili discussioni sulla decadenza di Berlusconi quando sarebbe decaduto da solo tra un paio di mesi per via dell’interdizione? Non ti indigna il fatto che l’Italia rischia una sonora sanzione dalla corte europea dei diritti dell’uomo?



38. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:14

Pig parla di cose concrete, porta dei fatti. A differenza di chi si trincera dietro affermazioni generiche supportate dal nulla. Che poi questi personaggi si permettano anche di insultare è pazzesco.



39. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:15

@fafo
Non c’è bisogno di riascoltarlo. L’ho già ascoltato ieri pomeriggio in diretta. Grillo le ha scritto un bel monologo



40. Conte Dracula ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:17

pig tu vorresti tenere in parlamento gente che è stata condannata in via definitiva?
negli altri paesi occidentali appena ricevono una condanna non aspettano 1 secondo per dimettersi



41. pig ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:22

@Conte
Mi leggete? Ho detto che Berlusconi sarebbe stato interdetto lo stesso, e quindi fuori dal parlamento, tra un paio di mesi. La decadenza e il forzare delle leggi costituzionali si potevano evitare. L’Europa ci sanzionerà per questo e la fretta della sinistra la pagheremmo noi cittadini.
Negli altri paesi europei non c’è neppure una norma sulla incandidabilità dei condannati in via definitiva. Magari si sarebbero dimessi di testa loro, ma nei paesi europei possono stare tutti seduti alla poltrona, pure da condannati in via definitiva



42. Fafo1970 ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:23

..le avrà anche scritto un bel monologo ma corrisponde alla realtà dei fatti…se vuoi ci sarebbero anche 37 leggi ad personam consultabili ovunque ma ovviamente saranno invenzioni….



43. Andrej ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:23

@Conte Dracula:

Errore.
Appena vengono INQUISITI, danno le dimissioni, spesso per il bene del Paese e per non prolungare l’agonia (persino un personaggio tutt’altro che esemplare come Nixon, per dire).

Se condannati, di solito, nelle democrazie moderne, DEVONO lasciare la carica e basta.

Secondo il loro ragionamento, 1 + 1 dovrebbe fare 2, ma fino all’ultimo minuto non è detto.



44. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:25

Ma parla di educazione, rispetto quella che chiama gli interlocutori ” sfigatelli frustrati”? ( riporto da un commento sopra) ? Ma lasci perdere Nina…davvero.



45. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:33

osservatore: tu, per dignità, dovresti startene zitto e non portare ad esempio la risposta che ho dato ad uno che il rispetto non se l’è meritato visto che ha esordito insultando. Ma io dico ci credi davvero a quello che scrivi oppure fai così pensando che non ci si accorga delle tue contraddizioni? Ma lascia perdere tu davvero.



46. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 15:35

osservatore: ma cosa stai dicendo? Robe da matti!



47. osservatore ha scritto:

28 novembre 2013 alle 16:27

Porto un ulteriore esempio. La tua risposta ad un mio commento normale di 20 righe è stata ” Ci mancava il pippone di pippo”. Ecco, credo che non ci sia da aggiungere altro. Questo è il livello delle tue risposte e del confronto ( anche perchè avevo solo detto che tu e pig – unici commentatori del post assieme ad un altro- siete sostenitori di Berlusconi che per me ha rovinato l’Italia). E’ una conseguenza ovvia scrivere che tali risposte siano banali e deludenti, a differenza di quelle di pig che cerca di argomentare ciò che dice ( pur non condividendo il suo punto di vista). Se noti attentamente la dinamica delle cose, ti accorgerai che sei tu a mortificare i dibattiti evidentemente per pochezza di argomentazioni.



48. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 16:33

Dici “porto un ulteriore esempio”, intanto è il primo. Poi non vale perchè qualsiasi mia risposta non poteva mortificare ulteriormente un commento, n.20, definito pippone perchè in esso non vi era altro che Nina, Nina, Nina, Nina. Se non fossi la persona umile che sono mi esalterei.



49. Gabriele90 ha scritto:

28 novembre 2013 alle 17:11

Io credo (modestissimo parere personale) che difendere ancora oggi Silvio Berlusconi sia una cosa insensata. Anche i miei genitori nel 2000 l’aveva votato credendo nel suo progetto politico. Un progetto politico fallimentare… E basta parlare di sinistra o destra. Si tratta di persone e in questo caso di Silvio Berlusconi. Una persona che ha sempre fatto quello che ha voluto fregandosene della legge alla faccia di tutti. Ora dico, è difficile andare avanti? Si può girare pagina? Il suo tempo l’ha fatto… È stato vent’anni al potere.



50. Nina ha scritto:

28 novembre 2013 alle 17:39

Vedi caro Gabriele, Berlusconi con tutti i suoi difetti, si fa sempre preferire rispetto allo spettacolo horror messo su dalla sinistra. Difficile non notarlo, quando leggi cose tipo che sul profilo facebook della Pezzopane è comparsa la foto di Berlusconi ferito da Tartaglia. (ricordiamoci sempre di Tartaglia, che stato dichiarato non punibile dai solerti magistrati)



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.