5
novembre

ANTONIO INGROIA A REPUTESCION: LUCA TELESE? UN POVERACCIO

Antonio Ingroia, Reputescion

Lì per lì sembrava di vedere Maurizio Crozza nella sua celebre imitazione, quella dell’ex magistrato dalla parlantina flemmatica. E invece no: ieri sera, ospite di Reputescion su La3, c’era proprio Antonio Ingroia. Nel programma di Andrea Scanzi, il leader di Azione Civile ha commentato l’attualità politica e si è confrontato con alcuni giudizi negativi sul suo conto. Luca Telese, ad esempio, proprio su La3 lo aveva catalogato come “un cazzone, uno dei più grandi bidoni rifilati alla sinistra italiana“. E in tutta risposta, l’ex Procuratore ha definito il conduttore di Matrix un “poveraccio, “un apprendista giornalista“.

Antonio Ingroia: Berlusconi tiene il timone della politica

Ma in tempi non sospetti, anche Ilda Bocassini aveva bacchettato l’ex giudice per certi suoi atteggiamenti. Replicandole, Ingroia ha dichiarato: “non ho mai spettacolarizzato il mio ruolo“. Eppure, in molti lo ricorderanno ospite di alcuni dibattiti tv, prima in qualità di magistrato e poi come candidato politico. Situazioni, queste, che altri suoi (ex) colleghi togati evitavano accuratamente. In merito all’attualità parlamentare, Ingroia ha riconosciuto a Berlusconi un ruolo ancora centrale: “tiene saldamente in mano il timone della politica in Italia” ha detto.

Ingroia contro Beppe Grillo: una grande delusione

Il capo di Azione Civica si è poi scagliato contro Beppe Grillo, definendolo “una grande delusione” sia sul piano umano che su quello politico, “perché – ha spiegato – in un paio di occasioni ha dimostrato di voler cannibalizzare l’immagine altrui e l’ha fatto anche con me“. In particolare, l’ex magistrato ha raccontato di quando il leader del M5S gli telefonò per esprimergli solidarietà rispetto al suo trasferimento in Guatemala. Grillo, infatti, riteneva che egli fosse stato vittima di un provvedimento punitivo.

Io gli dissi: ‘E’ stata una mia scelta, che può non essere condivisa ma è stata mia e sarebbe inutile e anzi creerebbe degli equivoci un tuo intervento a mio favore’. Neanche dieci minuti dopo – ha proseguito l’ex Procuratore trovo sul blog di Grillo un suo intervento contro lo Stato italiano che aveva mandato in esilio Antonio Ingroia, a dimostrazione dell’impossibilità di una magistratura che fa il proprio dovere perché c’è chi la caccia. Quel giorno gli serviva riempire il suo blog con una cosa del genere, ignorando quello che gli avevo detto. E non mi è piaciuto”

Ha affermato Ingroia, aggiungendo: “spero che Grillo invece di educare e dirigere i suoi venga educato e diretto da loro“. Tornato davanti alle telecamere, il leader politico non si è sottratto dall’esprimere giudizi e sentenze. Riminiscenze mai tramontate…



Articoli che potrebbero interessarti


Andrea Scanzi - Reputescion
BISIGNANI ALLA PRIMA DI REPUTESCION CON ANDREA SCANZI


Francesco Facchinetti, Reputescion
FRANCESCO FACCHINETTI A REPUTESCION: THE VOICE? LO FAREI BEN VOLENTIERI. HO RIFIUTATO XFACTOR SU SKY


Cristina Parodi, La7
CRISTINA PARODI: IL TELERATTO? MI FACCIO UNA RISATA, NON SI PUO’ AVERE UNA CARRIERA SEMPRE IN ASCESA (VIDEO)


Mauro Corona
In Onda, Mauro Corona spietato con Telese e Parenzo: «Non capite un caz*o! Non venite a fare i buonisti di merd@. Vi sculaccio!»

2 Commenti dei lettori »

1. Marcourli ha scritto:

5 novembre 2013 alle 23:49

Come sono lontani i tempi in cui Ingroia era diverse volte ospite del salotto rosso della Dandini su Raitre. Come se la ridevano e se la cantavano sulle macerie del berlusconismo! Aahh il pensiero unico!
Desaparecidos!



2. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 00:01

Ma quale immagine dott. Ingroia! Era molto meglio se continuava a fare il magistrato.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.