11
novembre

LA FARFALLA GRANATA: ALESSANDRO ROJA PROTAGONISTA DEL FILM TV SU GIGI MERONI

Alessandro Roja in La Farfalla Granata

Prevista inizialmente per mercoledì 9 ottobre, arriva questa sera alle 21.10 su Rai1 La Farfalla Granata, film tv che la Rai ha realizzato per rendere omaggio al calciatore Gigi Meroni a 45 anni dalla sua prematura morte. La fiction, tratta dall’omonimo romanzo di Nando dalla Chiesa, è prodotta dalla Goodtime di Gabriella Buontempo e Massimo Martino, che in passato avevano realizzato sempre per la tv di Stato la miniserie Il Grande Torino, incentrata sulla tragedia di Superga.

A dare il volto allo sfortunato calciatore è Alessandro Roja. Nel cast anche Francesco Pannofino nel ruolo dell’allenatore Nereo Rocco, e Alexandra Dinu nei panni di Kriss-Cristiana, la fidanzata per la quale Meroni fu disposto a mettere in gioco tutta la sua carriera. Il film tv con soggetto di Grazia Giardiello e Roberto Jannone, che firmano anche la sceneggiatura con Mauro Caporiccio, è diretto da Paolo Poeti.

La Farfalla Granata, le cui riprese sono state effettuate tra Genova e Torino, non si presenta come un biopic tradizionale, ma come un film tv nel quale attraverso la figura di Meroni si cercherà di raccontare un’intera generazione di ragazzi, pronti a sfidare il mondo conformista, gli ostacoli dell’ambiente lavorativo e familiare, e la meschinità provinciale dell’Italia degli anni 60.

La Farfalla Granata – Foto

La Farfalla Granata – Chi era Gigi Meroni?

Meroni è stato nel calcio degli anni Sessanta il maggiore interprete della voglia di libertà che investì i giovani di quel periodo. Personaggio complesso: calciatore estroso, mite e ribelle, protagonista di un amore difficile e invincibile con una donna sposata. Un campione ma anche un ragazzo anticonformista, un appassionato di pittura, che andava in giro vestito come un dandy estroso e con una gallina in braccio, attirandosi le critiche e la disapprovazione della buona borghesia e dei benpensanti del mondo dello sport, che lo definivano un pagliaccio esibizionista. Un ragazzo pronto a pagare le conseguenze dei suoi gesti, assumendosi ogni responsabilità di fronte al mondo, fino alla morte banale avvenuta a soli 24 anni.

Il giovane calciatore del Torino morì il 15 ottobre del 1967 investito da un’auto mentre attraversava un viale del capoluogo piemontese insieme al suo amico e compagno di squadra Fabrizio Poletti, poco dopo la fine di una partita tra il Torino e la Sampdoria. Per un bizzarro gioco del destino a guidare l’auto che lo investì c’era l’allora 19enne Attilio Romero, tifoso granata, che del Torino ne diventò molti anni dopo il presidente.



Articoli che potrebbero interessarti


Il Paradiso delle Signore 2 - 32
Il Paradiso delle Signore 2: anticipazioni quarta puntata di martedì 26 settembre 2017


Simona Ventura - Ultima puntata Selfie 2
Selfie: «Nel male e nel bere» si chiude la seconda edizione. Anticipazioni e foto dell’ultima puntata


Simona Ventura balla con Stefano De Martino - Selfie 2
Selfie: Mughini è il quinto giudice. Cambio look in arrivo per Platinette. Anticipazioni e foto della quinta puntata


Quarta puntata Selfie 2 (9)
Selfie: Tina Cipollari furiosa lascia ancora lo studio. Ospite Katherine Kelly Lang. Anticipazioni e foto della quarta puntata

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.