18
ottobre

HOW I MET YOUR MOTHER 7 IN PRIMA TV FREE SU ITALIA 1. SALIRANNO GLI ASCOLTI?

how i met your mother 7

Katie Holmes e Josh Radnor

Qualcuno la definisce come l’erede di Friends. E sbaglia. Perchè How I Met Your Mother – o se preferite E alla fine arriva Mamma – avrà anche in comune il racconto comedy delle vicissitudini di un gruppo di venti/trentenni newyorkesi, ma personaggi, approccio e ambientazioni sono decisamente differenti così come il risultato. Friends, nella sua semplicità, rimane una pietra miliare nel mondo della serialità a stelle e strisce; HIMYM, invece, è una buona sitcom, che merita pure di esser vista, ma nulla di più. Il tratto distintivo è la mega linea orizzontale data dalla ricerca dell’anima gemella del protagonista, Ted, mentre i punti deboli sono il cast e i personaggi non sempre all’altezza dell’ottima sceneggiatura.

How I Met Your Mother – parla il creatore

A proposito della nascita di How I Met You Mother – di cui attualmente in Usa sta andando in onda la nona e ultima stagione – Craig Thomas, uno dei due autori della sitcom, ha rilasciato un’intervista a Link, in cui, tra le altre cose, parla della genesi del progetto:

“Mentre stavamo scrivendo il pilota di How I Met Your Mother, ci siamo attenuti alla saggezza senza tempo delle regole della scrittura: scrivi-di-ciò-che-conosci. Almeno in un primo momento, così, abbiamo basato i personaggi su noi stessi e sulle nostre vite. Quando avevamo vent’anni, il mio collega sceneggiatore Carter (Bays, ndDM), proprio come Ted, era single e aspettava di incontrare la persona giusta. Io invece stavo con mia moglie fin dal primo anno di università, proprio come Marshall e Lily. Barney, dal canto suo, è partito come uno strano mix di alcuni amici assurdi che conoscevamo a New York. Solo dopo abbiamo preso queste fondamenta relativamente reali dei personaggi e vi abbiamo costruito sopra: li abbiamo abbelliti, abbiamo creato tratti, fissazioni e back-story che hanno reso i protagonisti finalmente loro stessi, persone del tutto uniche e speciali (…)

How I Met Your Mother e il pessimo trattamento di Italia 1

Nota dolente di How I Met Your Mother è il pessimo trattamento che la serie ha subito su Italia 1. Come se non bastasse il titolo italiano affibiatole (E alla fine arriva mamma), la serie ha cambiato più volte collocazione ed è stata mandata in onda ad “intervalli irregolari”.  Terminato il ciclo di repliche, che ha realizzato ascolti insufficienti (al di sotto del 4%), la rete diretta da Luca Tiraboschi proporrà da oggi pomeriggio, alle 16.10, la settima stagione in prima tv.  Cresceranno gli ascolti? L’inizio di How I Met Your Mother 7 coincide peraltro con il debutto della seconda stagione, inedita in chiaro, di 2 Broke Girls in onda subito prima.

How I Met Your Mother 7 – Anticipazioni

Nella settima stagione Robin capisce di essere ancora innamorata di Barney, la cui felicità al fianco di Nora non avrà vita lunga. Il personaggio interpretato da Neil Patrick Harris allaccerà poi una relazione con una spogliarellista. Marshall e Lily finalmente diventeranno genitori, dopo aver tentato inizialmente di mantenere segreta la gravidanza ai loro amici. Per Ted, invece, c’è un’ex all’orizzonte… Spazio poi alla speciale comparsata di Katie Holmes nei panni della “zucca super sexy“. La puntata di oggi si aprirà con il matrimonio di Barney con una sposa misteriosa, svelata solo alla fine della stagione (altre info sulla settima stagione qui).

[ECCO CHI E' LA MADRE DEI FIGLI DI TED]



Articoli che potrebbero interessarti


How I met your mother - Settima stagione
HOW I MET YOUR MOTHER: LA SETTIMA STAGIONE DA STASERA SU JOI


HOW I MET YOUR MOTHER
HOW I MET YOUR MOTHER 9: E ALLA FINE E’ ARRIVATA LA MAMMA (ANTICIPAZIONI)


HOW I MET YOUR MOTHER
HOW I MET YOUR MOTHER 8 ANTICIPAZIONI: TUTTO QUELLO CHE ACCADRA’ NELL’OTTAVA STAGIONE


the-big-bang-theory
ITALIA 1: NEL NUOVO POMERIGGIO IL RITORNO DI THE BIG BANG THEORY, IL DEBUTTO DI DUE UOMINI E MEZZO E LA PRIMA TV DI HOW I MET YOUR MOTHER 8

10 Commenti dei lettori »

1. Leoo ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 16:39

Scusa Mattia ma che hai bevuto? Il cast sarebbe un punto debole? Straordinari Harris, Segel e la Hanningan e la brava Smulders! Personaggi azzeccati. Certe recensioni proprio scritte con i piedi non me le aspetto da voi.



2. Mattia Buonocore ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 16:46

@Leoo non hai citato il protagonista e questo la dice lunga.



3. Francesca Lupinetti ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 17:12

Ciao, non sono assolutamente d’accordo con la definizione di una buona sitcom, è un’ottima sitcom… io la guardo il lingua originale ed è favolosa… e per quanto riguarda la critica al cast ed ai personaggi, una domanda sorge spontanea, l’hai mai vista questa serie?! Guardala in lingua originale e vedrai la differenza con la versione italiana!



4. mugnezz ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 17:29

il protaginsta a volte non è manco il protagonista , il che la dice lunga . ma hai ragione alla fine arriva mamma e diverso da friends, il primo almeno ti strappa un sorriso



5. Mattia Buonocore ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 17:30

@francesca l’ho vista e mi piace pure. Buona non è mica un’offesa. Se però deve trovare dei difetti dico che a parte Barney (soprattutto) e Marshall gli altri personaggi non sono poi così irresistibili. D’altronde se la sitcom è andata sempre bene in America ma non ha mai “spaccato” un motivo ci sarà. Per me è questo.



6. Andrew ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 17:41

Sono amante delle fiction americane, ma per quanto io apprezzi “How I met Your Mother” concordo con Mattia che Friends (giusto perché citata nell’articolo) rimane un gradino sopra.
HIMYM è originale, divertente e anche scritta bene, ma ha un grande difetto secondo me: la trama basilare è piatta. Il racconto appare un po’ ripetitivo, con appuntamenti andati a male, storie ecc. Fortunatamente ci sono i co-protagonisti che rendono il tutto più leggero, soprattutto Barney e Marshall.
In Friends, per quanto la storia girasse attorno alle solite 6 persone, il tutto era sempre nuovo, con i fili intrecciati e sciolti tra loro più volte senza però portare alla monotonia.



7. Markos ha scritto:

18 ottobre 2013 alle 19:45

All’inizio questa sitcom non mi piaceva (quando su Italia 1 andava in onda con il titolo …E Alla Fine Arriva Mamma!, mentre ora ha il titolo originale). In seguito l’ho riscoperta e mi piace molto! Certo Friends è un altro livello, senza dubbio. Però non concordo con ” i punti deboli sono il cast e i personaggi non sempre all’altezza dell’ottima sceneggiatura”.



8. FiReBoLt ha scritto:

19 ottobre 2013 alle 22:55

Nooooooooooo Mattia! Mi spiace ma stavolta non sono per niente d’accordo. Non mi puoi buttare giù così HIMYM… Una delle poche cose che si lascia guardare con avidità nel panorama televisivo degli ultimi anni.



9. FiReBoLt ha scritto:

19 ottobre 2013 alle 22:57

Scusa ho letto ora un tuo commento. Non mi puoi salvare solo Barney e Marshall. E’ vero, il protagonista conta zero ed è pure odioso. Ma Lily e Robin sono anch’esse due personaggi grandiosi e ben costruiti!



10. Andrew ha scritto:

20 ottobre 2013 alle 11:41

@Firebolt
Il problema è proprio quello. Se tutti i personaggi sono ben fatti tranne colui che dovrebbe essere il protagonista, c’è qualcosa che non va!
In molte serie ci sono dei personaggi “secondari” che spesso sono un punto fondamentale della serie stessa (esempio banale il maggiordomo Niles nella serie “La Tata”), ma i protagonisti rimangono comunque il fulcro di tutto.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.