14
settembre

CIRO FERRARA A DM: STOP & GOL SARA’ UN PROGRAMMA DI PURO CALCIO. ASPETTO PROPOSTE INTERESSANTI DA ALLENATORE

Ciro Ferrara Intervista

Ciro Ferrara

Come ai tempi del Napoli di Maradona e della Juventus di Marcello Lippi, i club nei quali ha vinto tutto, Ciro Ferrara dimostra di essere particolarmente bravo nel gioco difensivo. L’ex allenatore di Juventus e Sampdoria, che domani debutterà in Stop & Gol, il programma di Cielo che prima di tutti gli altri mostrerà in chiaro i gol della domenica calcistica sostituendo il fallimentare Cielo Che Gol, infatti non si sbilancia e si conferma particolarmente prudente nelle risposte alle nostre domande.

Allora Ciro è il tuo debutto alla conduzione di un programma televisivo, provi più emozione adesso o quando hai esordito in Serie A?

(Ride, ndDM) Devo dire che qui ho avuto il tempo di prepararmi, il debutto in Serie A è avvenuto all’improvviso nonostante fossi già andato qualche volta in panchina con la squadra. Ovviamente sono sensazioni completamente diverse, questa è una nuova esperienza anche se ho già collaborato in televisione in diverse circostanze.

Quali saranno le differenze tra Stop & Gol e il programma che vi ha preceduto, Cielo che Gol condotto da Simona Ventura?

Il nostro sarà un programma di puro calcio, analizzeremo le partite che si sono appena concluse e quelle che si sono disputate il sabato. Io sarò al touchscreen ed eleggerò il ‘top player’ di ogni match. Cercheremo, inoltre, di coinvolgere il più possibile il pubblico da casa.

Quanto vi può penalizzare il fatto che ormai la domenica pomeriggio vengono disputate poche partite? Domenica, ad esempio, ci sono solo 4 gare alle 15…

Si, è un bell’inizio (è ironico, ndDM). Ovviamente parleremo anche delle gare giocate il sabato con una certa competenza cercando di analizzare qualche aspetto tecnico-tattico o qualcosa che riguardi direttamente i singoli calciatori.

Qual è il vostro obiettivo in termini di ascolti? Il programma che vi ha preceduto non è andato proprio benissimo…

Nessuno ci ha chiesto nulla anche se immagino che la produzione e la rete siano molto attente a questi aspetti. Io devo solo parlare di calcio e sfruttare le mie competenze, di valutare gli ascolti e lo share si occuperanno altre persone.

Ci definisci con un aggettivo i tuoi compagni d’avventura, Federica Fontana e Sandro Sabatini?

E’ difficile definirli con un aggettivo, anche perché dobbiamo ancora iniziare a lavorare…te lo posso dare la prossima settimana.

Nella prima puntata avrete come ospite Massimo Oddo, chi ti piacerebbe portare negli studi di Stop & Gol?

Beh, io ho tanti amici nel mondo del calcio e chissà magari chiamerò qualcuno che avrà il piacere di trascorrere delle ore con noi. In questo momento non mi vengono nomi e poi gli inviti non li faccio io direttamente…

La tua carriera da allenatore è momentaneamente sospesa?

Direi “forzatamente sospesa”. Io ho ancora un anno di contratto ma aspetto qualche proposta interessante che mi permetta di tornare in pista.

E se ti dovessero offrire qualche panchina a campionato in corso?

Valuterei sicuramente la proposta, il mio mestiere è quello dell’allenatore…

Non temi che l’esperienza in tv ti possa in qualche modo allontanare dall’ambiente calcistico? Pensavo a Ciccio Graziani che dopo l’esperienza in tv non ha più allenato, anche se ovviamente non sono situazioni del tutto paragonabili…

Senza nulla voler togliere a Ciccio, che peraltro è un amico, io ho già partecipato ad altre trasmissioni e non penso sia questo che mi possa fare allontanare dal mio mondo.

In Stop & Gol farete anche le interviste post-partita, avresti degli imbarazzi a rivolgere qualche domanda a Delio Rossi (suo successore sulla panchina della Sampdoria nella scorsa stagione, ndDM)?

No, con Delio ho avuto modo di incontrarmi quindi non ci sarebbe assolutamente alcun tipo di problema. Delio Rossi non c’entra nulla con il mio esonero, non l’ha deciso lui di sicuro.

Quali trasmissioni sportive ti piace guardare in tv?

Seguo soprattutto i programmi di Sky. In particolare mi affascina la Champions League e le trasmissioni sulla Champions che stemperano i veleni del campionato.

E invece a chi assegneresti il TeleRatto 2013 come Peggior Programma Sportivo?

Non voglio partecipare, non è mia competenza. Non ci penso neanche a dare un giudizio, anche perché quello che non mi piace non lo guardo.

#TeleRatti2013 Vota il peggio della Tv

CLICCA QUI

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Gerry Scotti
Gerry Scotti a DM: «All’inizio pensavo che The Wall fosse un’americanata. Sono felice che La Corrida torni su Rai1 ma io quel linguaggio l’ho superato. Riporterei La Ruota e il Milionario»


Megan Mullally karen will and grace
Intervista a Megan Mullally di Will & Grace: «Karen è rimasta la stessa, orribile e amabile, terribile e grandiosa». All’inizio avrei dovuto interpretare…


Verdiana Bixio Publispei
Verdiana Bixio (Publispei) a DM: «Una serie da ripescare? Amo Tutti Pazzi per Amore ma sono per le cose nuove»


Roberto Saviano, Kings of Crime
Roberto Saviano a DM: ecco la differenza fondamentale tra l’intervista di Vespa a Riina su Rai 1 e la mia a Prestieri sul Nove

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.