6
settembre

NICOLA SAVINO: A QUELLI CHE IL CALCIO SARO’ CONDUTTORE, IMITATORE, SPALLA E AUTORE

Nicola Savino

Le partite in corso non le potranno mostrare al pubblico. Ma il programma che dal 15 settembre terrà banco nel pomeriggio domenicale di Rai 2 torna a prendere il nome che gli ha portato tanta fortuna in passato e gli ha riservato un posto importante nella storia della tv: Quelli che il calcio…. Certo, non ci sarà Fabio Fazio ma alla conduzione torna un uomo e con lui arrivano altre novità.

Nicola Savino pronto al debutto di Quelli che il calcio…

Nicola Savino, chiamato a sostituire Victoria Cabello, è entusiasta del nuovo impegno, che arriva dopo la conduzione dell’ultima edizione de L’isola dei famosi e Un minuto per vincere, e che vive un po’ come un ritorno, visto che è stato inviato nell’era Ventura. Come leggiamo su La Stampa, per lui si prospetta un anno impegnativo in cui si metterà alla prova a 360 gradi facendo un po’ di tutto per tentare di riportare in auge la trasmissione.

Sarà un programma che cercheremo di cucire su di me e su quello che so fare come conduttore, imitatore, spalla, autore insomma tutto quello che ho fatto sino a questo momento tra radio e tv. La volontà è quella di muoversi molto fuori dallo studio. Meno stadi e più posti dove si vedono le partite; saremo anche nelle case dei calciatori che non stanno giocando o nelle birrerie e nei pub dove si sta guardando la partita.

Quelli che il calcio – Ubaldo Pantani avrà un ruolo centrale

Ma non sono solo questi i cambiamenti della nuova edizione, che oltre alla Cabello e al Trio Medusa perde anche Virginia Raffaele, migrata a Mediaset e in odor di Striscia la notizia: oltre a Massimo Caputi e Daniele Tombolini resta Ubaldo Pantani che, secondo quanto dichiarato dal neo conduttore, sarà il secondo fulcro del programma.

Che è bravissimo non devo dirlo io e poi, finalmente, lo vedremo anche con la sua vera faccia, senza trucchi o maschere. Ubaldo oltre che intelligente e velocissimo nell’adattarsi alla situazioni è anche un gran esperto di calcio.

Insomma, la voglia di rilanciare lo storico marchio di Quelli che il calcio c’è e anche quella di sperimentare, facendo -se necessario- anche un passo indietro pur di fare meglio. Savino dice infatti che “di domenica in domenica se ce ne sarà bisogno correggeremo il tiro per portare a casa il risultato“.



Articoli che potrebbero interessarti


Ubaldo Pantani imita Paolo Del Debbio
QUELLI CHE IL CALCIO: UBALDO PANTANI IMITA PAOLO DEL DEBBIO (VIDEO)


Nicola Savino - Ultima Puntata Quelli Che il Calcio 2017
Nicola Savino saluta «Quelli che il calcio» e brinda all’azienda pubblica: «Viva la Rai»


Dopofestival
DOPOFESTIVAL 2017: CONFERME E NOVITÀ


Ubaldo Pantani e nicola Savino
SANREMO 2017, DOPOFESTIVAL: UBALDO PANTANI ACCANTO A NICOLA SAVINO E ALLA GIALAPPA

20 Commenti dei lettori »

1. border_mind ha scritto:

6 settembre 2013 alle 13:25

E pensa che se farai come in passato tutte queste cose ti verranno…malissimo!!!!



2. xXx ha scritto:

6 settembre 2013 alle 13:39

ma quanto sei sopravalutato?? mai fatto ridere conduci male e sei convinto d essere bravo, ma credimi nn lo sei…



3. Alessandro ha scritto:

6 settembre 2013 alle 13:49

In realtà dipende cosa una persona cerca in questo programma, vuole svago e divertimento senza sentir parlare di calcio: allora la Ventura e la Cabello andavano benissimo, tutto facevano meno che occuparsi di pallone o di sport in generale (ricordo che la Ventura aveva chiesto e ottenuto di non interrompere il programma durante le olimpiadi invernali, manco fosse il tg2), sennò meglio gli uomini come Fazio e Savino che si occupano di calcio.



4. aleimpe ha scritto:

6 settembre 2013 alle 13:56

C’è il ritorno di Beldì in regia ?



5. Giu ha scritto:

6 settembre 2013 alle 13:59

Il colpo di grazia per questa povera trasmissione!



6. Nina ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:03

“Sarà un programma che cercheremo di cucire su di me” ahh rimango sempre incantata dalla sua ricercatezza nel parlare, quell’evitare modi di dire, così semplice ed originale. Leggere uno o due libri l’anno non gli farebbe male anzi è un dovere per tutti coloro che lavorano n tv o in radio.



7. Nina ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:04

Ah, Savino, parlo di libri mi raccomando, non cose tipo 50 sfumature…



8. thedarknight ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:16

MI ero tanto affezionato alla Cabello and company: lei e Virginia Raffaeli avevano reso il programma interessante ed divertente. Peccato che siano andate via . Comunque auguri a Nicola Savino che è un personaggio simpatico



9. Markos ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:38

Al debutto della Cabello ero super scettico! E invece, poi, mi sono dovuto ricredere alla grande poiché ogni domenica (partita permettendo) la seguivo. Ora sono di nuovo iper scettico…e non credo nemmeno di seguire la prima puntata…mi sa che la domenica guarderò il Kilimangiaro con la brava Colò.



10. Luna90-ILovePerego ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:40

Rivgolio la Cabelloooooo



11. iki ha scritto:

6 settembre 2013 alle 14:45

Trovo che l’era Cabello a QC mi era piaciuta molto.
Non sono convinta invece di quella che condurrà Savino(in radio mi piace ma in Tv no).
Peró la prima puntata la vedró visto che non mi piace giudicare a priori.



12. Peppe93 ha scritto:

6 settembre 2013 alle 15:04

Savino ci crede proprio. Non ha capito che fare il conduttore non è il suo mestiere. Tanto saranno i numeri a parlare.



13. Nina ha scritto:

6 settembre 2013 alle 15:33

Io non auguro insuccessi però di lui mi da molto fastidio la volgarità e che, assieme al suo compare che a forza di correre sembra un vecchietto rinsecchito, si diano arie da superiori rispetto a tutto il resto del mondo che non è con loro.



14. Alessandro ha scritto:

6 settembre 2013 alle 15:45

Gente guardate che questo sarebbe in primis un programma che si occupa di calcio, se volete un varietà guardate rai1 o canale5 e poi perché criticate Savino? È vero che ha un modo molto particolare di fare intrattenimento ma ha un background radiofonico e questo e difficile da togliere.



15. Filippo ha scritto:

6 settembre 2013 alle 15:46

Che acidità in questi commenti! Mamma mia. Fermo restando che una persona può piacere o meno, ma questa abitudine – tipica di molti ambienti – di criticare e demolire subito in partenza, è molto fastidiosa. Lasciamo il tempo, guardiamo e obiettivamente poi si può dire tutto quello che va e non va.



16. Matteo G. ha scritto:

6 settembre 2013 alle 16:29

Io non capisco perchè ci sia tutta questa antipatia verso Savino. Prima guardate, poi giudicate. Tra l’altro se vogliamo dirla tutta, con la Victoria il programma era gradevole ok, ma non brillava di certo per ascolti!



17. Hammer ha scritto:

6 settembre 2013 alle 18:07

Ma non poteva fare solo lo spettatore? u.u



18. annamaria ha scritto:

6 settembre 2013 alle 19:54

Io penso che per il tipo di programma non ci vuole uno scienziato,basta avere gli ospiti giusti e gli autori bravi e il gioco e’fatto …



19. Dasmix ha scritto:

6 settembre 2013 alle 20:19

Mah.. Convinto lui! Staremo a vedere



20. Andrew ha scritto:

7 settembre 2013 alle 12:46

Come ho scritto anche in passato, Savino lo apprezzo molto in radio e meno in tv, dove appare fin troppo ingessato (in radio è sciolto, con la battuta sempre pronta!)
Detto questo, per curiosità guarderò la prima puntata, anche se il concentrare tutto su un imitatore lo trovo stancante alla fine! La coppia Ubaldi-Raffaeli era perfetta, non capisco per quale motivo la seconda non è stata riconfermata.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.