29
agosto

DMLIVE24: 29 AGOSTO 2013. NEFFA VS EMMA: E’ SCONTRO SU TWITTER

Neffa

Neffa

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Neffa VS Emma: è scontro su Twitter

tinina ha scritto alle 18:09

Scontro tra cantanti a suon di tweet. Neffa si è schierato in modo deciso contro Emma Marrone dopo aver ascoltato la sua ultima canzone “Dimentico tutto”.

«Avete sentito la canzone di Emma? Mi dispiace, questa cosa “della parola e della memoria” è la più grande stronzata che abbia sentito in vita mia». Parole dure che non sono passate inosservate e che i fan della Marrone hanno duramente commentato, ma immediata è giunta nuova risposta di Neffa: «Uno che nega l’olocausto è la PAROLA, l’ingresso di Auschwitz è la MEMORIA. La storia è la memoria. Ok a tutto, ma a tutto c’è pure un limite».

A queste parole ha risposto anche la stessa Marrone: «Mentre con “l’amore che ho” che mi ha scritto @neffa_official ho vinto il Premio Pulitzer…», si riferisce al singolo «L’amore che ho», un brano scritto per l’album «A me piace così» del 2010, mai diventato singolo ufficiale.

Conclude questo dibattito social lo stesso Neffa: «Ciao @MarroneEmma, solo un parere personale, ma secondo me ‘l’amore che ho’ è una canzone d’amore semplice, bella e l’hai cantata bene». (Fonte Leggo.it)

Psych su TopCrime

Markos ha scritto alle 13:36

Martedì 3 settembre alle 16:45 debutta in prima tv in chiaro la quarta stagione di “Psych” su Top Crime.



Articoli che potrebbero interessarti


Arisa - Twitter
DM LIVE24: 13 GENNAIO 2015. PARODI: ARGENTERO UNICO GF CON CARRIERA IMPORTANTE (SARA’ FELICE LA COLLEGA DI RETE ELEONORA DANIELE) – ARISA ANNUNCIA SU TWITTER LA SUA PRESENZA A SANREMO


Isola dei Famosi 10 - logo
DM LIVE24: 19 DICEMBRE 2014. ECCO IL NUOVO LOGO DELL’ISOLA DEI FAMOSI 10 – FACCHINETTI VS FEDEZ E VICEVERSA SU TWITTER


emma-rds-academy-finale
DM LIVE24: 8 LUGLIO 2014. EMMA VORREBBE ESSERE IL PAPA – PISCINE DA URLO, HAWAII LIFE E VISTA MARE IN ARRIVO SU FINE LIVING


Top Crime - 1 anno
DM LIVE24: 1 GIUGNO 2014. TOP CRIME FESTEGGIA CON I PILOT DELLE SERIE CULTO, SAKARA BACK TO BRAZIL

16 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

29 agosto 2013 alle 10:32

Da Fan di Emma credo che lei potesse evitare l’uscita sul brano che gli aveva scritto Neffa, detto ciò lui potrebbe evitare certe frasi, dato che lui come altri scrive canzoni vedere certe frasi da fastidio… tantè… megli una Emma cammionara e passionale che un Neffa che fa canzoncine



2. Nina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 10:45

La risposta della sig.na dimostra che non ha capito niente, ma anche lui…. è il caso di fare ragionamenti così raffnati su questa canzone?



3. tania ha scritto:

29 agosto 2013 alle 10:50

Amo Neffa ma stavolta ha sbagliato,poteva tacere o dirglielo di persona



4. Sanfrank ha scritto:

29 agosto 2013 alle 10:55

Non entro nel merito di ciò che ha scritto Neffa perché non ho sentito la canzone di Emma, ma uno che vorrebbe dare dei giudizi sui testi delle canzoni altrui, dovrebbe rileggere i propri testi, almeno quelli di twitter. Scrive “… dela parola …” ed Emma neanche lo corregge!!!



5. Nina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 11:14

sanfrank: vabbè, ma quello è un errore ortografico. Mi pare che stiamo a guardare troppo la forma e non la sostanza. Per non parlare di Emma che ormai apre la bocca a sproposito, tronfia come non mai: lo sa cos’è il premio Pulitzer?



6. Nina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 11:29

Comunque meglio Emma che l’orrore Miley Cirus.



7. Luce ha scritto:

29 agosto 2013 alle 12:01

Non capisco perchè Neffa abbia affrontato pubblicamente la questione: non ti piace? Bene, parlane di persona con lei o con chi ha scritto il testo. Non sono una fan di Emma ma certo sentire critiche da uno che da mesi è in radio con “Quando sorridi” che certo non brilla per contenuti o per originalità è quantomeno ridicolo. Mi sembra un’esternazione fatta al grido di “purchè se ne parli…”



8. Nina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 12:16

Devo citare uno che non mi sta per niente simpatico: “Le parole sono importanti”! Ma, dico, l’avete capito il concetto espresso da Neffa? Meno male poi che lo ha fatto pubblicamente, o preferiamo leggere sempre le solite c…. (cavolate) che scrivono le sgallettate su twitter?



9. tonist ha scritto:

29 agosto 2013 alle 14:00

“La storia non è la memoria ma la parola” significa “la vita non è il pensiero ma l’azione”. Da un cantante raffinato come Neffa mi aspettavo che ci arrivasse… forse frequentare Fibra l’ha un po’ rovinato??



10. Marco89 ha scritto:

29 agosto 2013 alle 14:08

Ovviamente nessuno tiene conto del fatto che Neffa ha appena collaborato con Fabri Fibra, fratello di Nesli, autore del pezzo incriminato. Neffa si sveglia adesso della canzone di Nesli che sta in radio da tre mesi? Dai…Sappiamo bene quali sono i rapporti tra i 2 fratelli. Penserò male ma io la risposta me la sono già data e a mio avviso non serve fare molti commenti sulla questione. Purtroppo a pensar male ci si azzecca sempre, soprattutto visto che la canzone è tra le più scaricate.
Detto questo, non serviva comunque scomodare l’ olocausto per puerilità del genere, è veramente una cosa triste.



11. Nina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 14:23

Marco: non ti riconosco, sei sempre così obiettivo. Perchè pensare sempre che chi dice una cosa sia sempre animato da secondi fini?

tonist: è una tua interpretazione?



12. Marco89 ha scritto:

29 agosto 2013 alle 15:31

@ Nina: Grazie per il complimento ma purtroppo sto seriamente cominciando a pensare che veramente in pochi ormai sanno dare o fornire un parere o un’ opinione in modo del tutto autonomo e senza un qualche fine. Ne sento di tutti i colori.
In questo caso la cosa mi puzza: la canzone gira da tre mesi, lui la sente solo adesso e decide di esternare su twitter questa cosa…mah. Secondo me se il pezzo non fosse stato di Nesli, Neffa magari avrebbe pensato le stesse cose che ha scritto ma non le avrebbe rese pubbliche. Ha tutto il diritto di farlo eh e sicuramente meglio discutere di una canzone che di un costume… magari sbaglio io.
Io stesso credo che la storia sia la memoria e e non la parola, senza la storia saremmo tutti più ignoranti, anche se molti non se ne rendono conto, ma non andrei a fare paragoni così importanti, mi sembra proprio che lui volesse colpire. E’ una semplice canzone in cui si invita a dimenticarsi di tutto e tutti senza pensare a quello che è stato che non deve più influenzare il presente. Non credo sia il caso di tirare in mezzo l’ Olocausto, si parla di sentimenti, almeno per quello che ho capito io.



13. cassaforte ha scritto:

29 agosto 2013 alle 15:44

Caduta di stile da parte di Neffa.
Lei la solita camionista burina!



14. fabioterr ha scritto:

29 agosto 2013 alle 18:56

L’azienda mi chiede di anticipare la messa in onda di pomeriggio 5 alle 15,40.. Quindi lunedì dalle 15,40 alle 20!!!
(Twitter D’urso)



15. tinina ha scritto:

29 agosto 2013 alle 21:47

ROMA – Massimo Ranieri annulla i suoi impegni di lavoro fino a metà settembre a causa di un improvviso intervento chirurgico dovuto a problemi intestinali. Lo comunica l’ufficio stampa dell’artista. Reduce da una trionfale tournèe che lo ha visto protagonista nei panni di uno straordinario Riccardo III , il Cantattore si dice rammaricato per questa sosta forzata e conta di riprendere al più presto i suoi numerosi impegni teatrali e televisivi.

L’artista rassicura. «Non c’è da preoccuparsi, sto già bene»: così Massimo Ranieri all’Ansa per rassicurare amici e fan sul suo stato di salute. L’artista, inondato di auguri e saluti dal pubblico e dai colleghi, ci tiene a ringraziare tutti per l’affetto. «Ho fatto solo il tagliando dei 60 – dice Ranieri – un po’ in ritardo. Ci vediamo prestissimo!».

Fonte Il Messaggero.it



16. aleimpe ha scritto:

30 agosto 2013 alle 00:46

Il nuovo progetto di Miss Italia lo sveleremo i primi giorni della prossima settimana, mentre il 31 agosto finisce il countdown per la località e comunicheremo dove si faranno le finali del concorso”. Così ha dichiarato l’organizzatrice di Miss Italia, Patrizia Mirigliani, ai microfoni di Antenna Radio Esse nel corso della trasmissione E..state in onda.

Oltre a La7 e Mediaset, Miss Italia potrebbe intraprendere la stessa strada di Servizio Pubblico attraverso i canali numero 10 del digitale terrestre ma c’è chi parla anche di uno streaming sul web. Sono ipotesi plausibili? “Le ipotesi sono state fatte tutte. Si è detto di tutto e di più. A questo domanda oggi non posso rispondere. C’è un progetto a cui teniamo molto e lo diremo appena scioglieremo questa riserva”, ha dichiarato.

La patron del concroso, dunque, non si è sbilanciata: “In questo momento non posso dire niente perché non c’è niente di definito. Quando è arrivata la notizia da parte della Rai della cancellazione di Miss Italia, sono arrivate delle proposte da alcune televisioni che sono state valutate. Non sono state portate a buon fine per vari motivi, fra cui i tempi ristretti con cui stiamo lavorando. Io non cerco casa come un’orfanella. Miss Italia si farà, avrà la sua sede che comunicheremo il 31 agosto e poi diremo che tipo di progetto c’è intorno a Miss Italia quest’anno”.

La località, invece, quale sarà? Jesolo è la favorita? “E’ una delle località. Abbiamo visto che il sindaco ha parlato a lungo di questa trattativa con noi. E’ una delle località che ci tiene di più ad avere Miss Italia”.

Sulle esternazioni della presidente della Camera, Laura Boldrini, la pàtron ha detto: “Sono molto dispiaciuta perché credo che prima di denigrare un prodotto lo si debba conoscere per bene. Quando noi parliamo di immagine che offende il mondo femminile, si fa un errore. Tutti sanno che Miss Italia è stato uno fra i programmi più puliti tra quelli proposti in televisione. Miss Italia ha lanciato molti personaggi che lavorano nelle più grandi emittenti televisive, molte di queste sono in Rai”.

Ha proseguito: “Vedo con dispiacere che l’Italia, dopo aver basato sulla bellezza gran parte della sua storia, in questo momento disconosce uno dei suoi valori. In tutto il mondo ci sono i concorsi di bellezza sui canali principali, in Italia la grande trovata è togliere la storia della bellezza e del costume per far vedere un segnale. Ma che segnale è? Che senso ha se non sta cambiando niente intorno a noi? Ma continua ad esserci la violenza sulle donne e continuano ad esserci programmi inutili”.

“Io vado avanti per la mia strada perché ritengo che la strada intrapresa da mio padre e da me poi sia una strada di rispetto e di valorizzazione del mondo delle donne”.

Sull’edizione di quest’anno ha detto: “Quest’anno sarà un’edizione particolare. Questo caso verrà trattato nel corso della finale. Non so come, dove e quando. Questo momento servirà per ragionare su come proporre una Miss Italia diversa”.

Sul “no, grazie”, espresso da Enrico Mentana, infine, ha dichiarato: “Mentana lo mettevo fra gli amici del concorso. E’ curioso che lui non abbia un buon giudizio su un concorso da cui è nata la sua moglie, Michela Rocco. E’ stato in giuria nell’anno di Danny Mendez. Mentana è stato contraddittorio, ma rispetto il giudizio di tutti. Miss Italia ha sempre fatto discutere, sin da quando è nato”.

Nel corso di E..state in onda è intervenuta in difesa del concorso anche la giornalista Monica Setta: “I guai della televisione non provengono da Miss Italia. In Rai eliminiamo un programma come Miss Italia e lasciamo un sacco di conduttori che sono ‘moglie di’, ‘figlia di’, ‘raccomandata da’. Se facciamo la rivoluzione, facciamola fino in fondo. Facciamo tornare in campo tutti i giorni del servizio pubblico la meritocrazia. Miss Italia dura solo cinque giorni. Bisogna fare le cose con equilibrio e saggezza”.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.