29
luglio

AMICI O NEMICI DI MARIA? QUESTO E’ IL DILEMMA

Moreno Donadoni

“Talent o non talent? Questo è il dilemma”. Chissà se l’Amleto shakespeariano sarebbe stato d’accordo con il nuovo fenomeno, televisivo e discografico, dei famigerati Amici di Maria De Filippi oppure avrebbe impugnato una torcia e un cappio per bandirli dalla città allineandosi con il nuovo clan dei Nemici. Proprio così, i Nemici di Maria. L’iniziativa nasce circa una settimana fa a Livorno, quando un gruppo di ragazzi, contrari alla partecipazione dei quattro finalisti dell’ultima edizione di Amici a Effetto Venezia, storico Festival del capoluogo, decidono di creare su Facebook un evento anticonvenzionale che porti dalla sua tutti gli obiettori dei talent e dei suoi prodotti.

E così, in risposta al Comune e al suo invito dei “quattro Big” ieri sera alla Terrazza Mascagni, sul lungomare livornese, giovani di belle sperenze, armati di chitarre e birre doppio malto, hanno deciso di dar vita all’anti-Festival, ma soprattutto all’anti-talent creando un polverone mediatico diffuso abilmente grazie al passaparola virtuale e alle sue conseguenti adesioni. Se il direttore artistico di Effetto Venezia Mario Menicagli ha sottolineato l’importanza di vantare ospiti come Moreno, Greta, Verdiana e Nicolò ribadendo l’identificazione di questi ultimi con “una fetta di mercato importante, con un pubblico da rispettare”Massimiliano Morandi (cantante della band labronica Chromosomes) e i fratelli Matteo e Diego Caldari (musicisti e fondatori dell’etichetta indipendente Inconsapevole Records) hanno avuto l’idea di creare una jam session aperta a tutti sul lungomare di Livorno lamentando su Facebook il malcontento per la scelta dei vertici alti del Festival.

“Nemici di Maria nasce semplicemente per far sentire la voce di quella parte della città che non condivide questa direzione artistica dell’evento principe dell’estate livornese. Il tutto nasce molto spontaneamente, non c’è ‘direzione’ dell’evento, non ci sarà un palco, non ci sarà corrente, non ci sarà un bar, semplicemente ci troveremo tutti lì per stare insieme. Il diavolo e l’acqua santa, l’ordigno malefico dei talent e la genuinità e spensieratezza di artisti in erba, senza contratti né riflettori, pronti a ricordare al pubblico che la musica è e rimarrà di tutti.Siamo rispettosi nei confronti di chi andrà a vedere lo spettacolo dei finalisti di “Amici”, anzi, posso dire che quel concerto ci ha dato l’opportunità di fare qualcosa di diverso. Speriamo che sia l’inizio di un progetto culturale più ampio” spiega Matteo Caldari. Come sarà finita?Il progetto, iniziato come una goliardata in rete e finito con l’assumere un peso e un’adesione sempre maggiore, è riuscito a regalare ai livornesi un’alternativa valida e gratuita all’organizzazione di Effetto Venezia, rispondendo alle hit di Moreno & Co. con brani scanzonati e tanta voglia di divertirsi. Capita spesso che eventi del genere optino per scelte non condivise dalla maggior parte dei cittadini ma è giusto “ribellarsi” e rispondere a un concerto con un altro concerto, a un certo tipo di musica con un’altra variante della stessa? A questo punto il nostro Amleto avrebbe un altro quesito a cui trovare una risposta: “Nemici o Amici”?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


X Factor - Casting
Casting di X Factor e Amici al via: ecco le tappe e le modalità di iscrizione


Valerio Scanu
Valerio Scanu VS Amici: «Se non entri nelle grazie giuste, sei finito. Maria Regina e Immacolata non sta in via Tiburtina»


valerio scanu
Rudy Zerbi attacca via twitter Valerio Scanu: «Rosichi da cantante fallito, fatti una vita»


stefano-bollani
STEFANO BOLLANI VS I TALENT: “19 SU 20 CHE PARTECIPANO AD X FACTOR E AMICI SONO CONDANNATI A PAGARE UNO PSICANALISTA. VOGLIO VEDERE LE MASSE CHE COMPRANO IL BIGLIETTO PER ANDARE A VEDERE VALERIO SCANU”

8 Commenti dei lettori »

1. Duff ha scritto:

29 luglio 2013 alle 12:51

Grandi. Semplicemente grandi.



2. Nina ha scritto:

29 luglio 2013 alle 12:58

Adoro le trovate dei livornesi e mi piace soprattutto che abbiano sottolineato che rispettano chi andrà a vedere lo spettacolo. Quindi sì, secondo me è giusto rispondere così.



3. griser ha scritto:

29 luglio 2013 alle 13:23

Ma chi è Moreno? Io in radio, e io ascolto Subasio che manda solo hit del talent di Maria non l’ho mai ascoltato



4. Michele ha scritto:

29 luglio 2013 alle 16:17

Io sto dalla parte dei Nemici tutta la vita, la signora Costanzo numero quattro sta mandando la musica italiana in malora come del resto ha mandato in malora la tv



5. Luca ha scritto:

29 luglio 2013 alle 16:55

Trovo il commento di Michele veramente fuori luogo, e poco carino.
Non credo che Maria sia il male anzi.. e se oggi la musica itliana va a rotoli non è solo colpa sua Fedez nesli e altri cantanti come Casillo eccc non li ha inventati lei.. altri vengono da talent e altri dalle case discografiche… per me è cosi poi fate voi



6. Kiliens ha scritto:

29 luglio 2013 alle 17:57

Che esagerazione!



7. rien ha scritto:

29 luglio 2013 alle 18:05

Chi è quello nella foto? Sembra la bruttissima copia di Marco Carta in miniatura.



8. ZACHARY2002 ha scritto:

29 luglio 2013 alle 19:30

Le case discografiche devono molto hai talent perchè sono gli unici che riescono a far vendere pubblicizzando il loro prodotto. Per quanto riguarda il tatelnt Amici no dimentichiamoci che è l’unico programma sulle reti Mediaset e Rai che riesce ad invitare i Big della musica italiana e Internazionale per far promuovere le loro uscite discografiche. Una volta c’erano i vari contenitori musicali come SuperClassifica Show (l’originale non quella robaccia su Italia 2) poi è stata la volta di Super e Top of the pops questi sono alcuni programmi delle reti Mediaset per quanto riguarda la Rai Discorign,CD Live e per terminare con Scalo 76 ultimo programma Musicale trasmesso in Rai.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.