25
luglio

GLEE: NAYA RIVERA AL GIFFONI PARLA DEL DESTINO DI SANTANA E CHIEDE UN MINUTO DI SILENZIO PER CORY

Naya Rivera

E’ uno dei personaggi più irriverenti e politicamente scorretti di Glee. Con la sua lingua biforcuta, il corpo perfetto e una voce potente, è riuscita a far breccia nel cuore di ragazzi e ragazze e, ieri, il sogno di incontrarla (almeno per alcuni di loro) si è tramutato in realtà. Parliamo di Naya Rivera, interprete dell’ex cheerleader Santana Lopez e ospite del Giffoni Film Festival 2013 (nel 2012 c’era stata Dianna Agron, interprete di Quinn).

Avvolta in un abito rosa, decisamente anticonvenzionale per la rude Santana e il suo classico look fatto di minigonne attillate e giacchette ecopelle, Naya scatena immediatamente l’euforia dei fortunati Gleeks accorsi da ogni parte d’Italia per prendere parte al Meet and Greet con la star di Glee. L’emozione è palpitante, gli applausi incontrollati e l’ospite è lieta di essere lì, come dimostrano i diversi tweet cinguettati dalla Rivera negli scorsi giorni. Si parla della sua avventura a Glee, della sua volontà di rimanere fedele al suo personaggio e alla serie fino a quando avrà ragione di esistere e, naturalmente, dell’evoluzione della sua interpretazione. Con la scorza dura ma un cuore fragile, Santana è riuscita a ritagliarsi un suo posto nel mondo, abbandonando il vagabondaggio di locali e negozi per dedicarsi alla sua prima passione: la danza.

Immancabile, poi, un fugace ma intenso tributo a Cory Monteith, compagno d’avventura di Naya in quel di Glee e commemorato con un minuto di silenzio richiesto dalla stessa attrice ai suoi fan.“Vi chiedo un minuto di silenzio e voi sapete perché” ha dichiarato la Rivera: un minuto interrotto solo dai singhiozzi e da un applauso liberatorio in grado di sciogliere la sala in un grande a braccio a Finn

Sulla natura omosessuale del suo personaggio, invece, Naya ha dichiarato:

Non è stato complicato interpretare quel ruolo. Tra me e Heather Morris c’era da tempo questo gioco che andava avanti in modo velato. Quando gli sceneggiatori ci hanno chiesto di esplicitarlo, prendendo una posizione netta, non abbiamo fatto opposizione”. E ancora: “se ho deciso di recitare, devo tutto a mia madre che è qui in sala. Se posso darvi un consiglio ragazzi, non sentitevi troppo sotto pressione. Avete ancora tanto tempo davanti per fare le scelte giuste, dovete chiedervi cos’è che amate davvero”.

Nel pomeriggio, in conferenza stampa, Naya ha rivelato di essere affezionata all‘Italia e di essere entusiasta dell’affetto riservatole dall’organizzazione del Giffoni per poi confessare il suo nuovo progetto discografico: “è un album scritto da me, sarà un disco di r’n'b’ anni Novanta, pezzi molto ballabili”

Che piaccia o no, Santana è ormai una delle colonne portanti della creatura partorita da Ryan Murphy e, tutti ci auguriamo, che possa continuare ad essere un faro per le avventure newyorkesi di Kurt (Chris Colfer) e Rachel, ormai orfana del suo grande amore tanto nella serie, quanto nella vita.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


nAYA rIVERA Giffoni
GLEE: NAYA RIVERA (SANTANA) SARA’ A GIFFONI 2013


Dianna Agron Giffoni 15
DIANNA AGRON: ACCLAMATA A GIFFONI LA STAR DI GLEE. “CI SARO’ FINO A QUANDO AVRA’ UN SENSO”


Giffoni Film Festival ospite Dianna Agron
DIANNA AGRON DI GLEE AL GIFFONI 2012


Kit Harington
Giffoni Film Festival 2017: gli ospiti e la programmazione TV

1 Commento dei lettori »

1. Novanta ha scritto:

25 luglio 2013 alle 15:21

Io ho avuto la fortuna di essere lì al Giffoni sia ieri con Naya Rivera sia l’altro ieri con Logan Lerman e Alexandra Daddario. Nessun articolo o fotografia potrà mai trasmettere le emozioni che abbiamo provato, lei stessa è stata gentilissima nel firmare centinaia di autografi, elegante come nessuno mai, splendida come appare in televisione. E’ stata un’esperienza meravigliosa che consiglio a chiunque legga il blog.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.