22
febbraio

PRODI : ADESSO SI AL CONFRONTO CON BERLUSCONI

Un’agenzia di qualche minuto fa riporta delle affermazioni INCREDIBBBBBBIIIILIIIIIII di Romano Prodi che adesso dice si al confronto televisivo con Silvio Berlusconi.

Sentite però a quali condizioni… tenetevi forte :

  • Il Confronto dovrà essere con le “Tre Punte” della Casa delle Libertà
  • Il confronto dovrà tenersi sulle reti Mediaset
  • Emilio Fede dovrà esserne il moderatore
  • Resta ferma la PRETESA di una rinuncia del Presidente del Consiglio alla Conferenza Stampa di fine campagna elettorale sulle reti Rai (come già stabilito dall’Autority delle Telecomunicazioni)

Il delirio di “questi signori della Sinistra” ormai incalza. Mossa astuta, però, a mio parere, quella del Professore…

Che in considerazione delle sue scarse doti comunicative e in previsione, quindi, di una probabile triste, noiosa e fiacca (come direbbe la BBC) figura si sia voluto cautelare cercando altri ”spunti” interessanti per giustificare la sua posizione?!?

Oppure che con queste ardue e coraggiose scelte il Nostro (anzi Vostro)  voglia convincere gli italiani del suo carisma e dell’incredibilità e della assoluta necessità del suo miracoloso programma elettorale tale da poter affrontare un confronto a siffatte condizioni?!?

Preparate un po di zucchero… si preannunciano TEMPI AMARI!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


minzolini
SDRAIATO SARAI TU: MINZOLINI E BERLINGUER SI RINFACCIANO I PECCATI DI LINGUA. MA QUEL RAPPORTO TRA TG E GOVERNI NON E’ NATO IERI


PRODI : ADESSO SI AL CONFRONTO CON BERLUSCONI
DOLCI PAROLE PER BERLUSCONI


Matteo Salvini, Silvio Berlusconi
Emendamento «salva-Mediaset» ok del Senato. Salvini si smarca e strappa con Berlusconi


Silvio Berlusconi a Che Tempo Che Fa
Che Tempo Che Fa, Berlusconi augura a Fazio «di restare in video per qualche decennio ancora». Il conduttore ironizza: «Ho i miei dubbi»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.