9
maggio

IL TRONO DI SPADE – CARLO FRECCERO: E’ UNO DEI VERTICI ASSOLUTI DELLA TV DI QUALITA’

Il Trono di Spade

Secca e decisa la reazione di Carlo Freccero che rimanda al mittente la richiesta ricevuta dall’Associazione Spettatori di stampo cattolico di sospendere immediatamente la serie Il Trono di Spade, in onda su Rai 4 il giovedì sera, poiché ritenuta “pornografica”.

Con un comunicato aziendale il direttore di rete fa sapere che la serie continuerà ad essere trasmessa in quanto “universalmente riconosciuta come uno dei vertici assoluti della Tv di Qualità”, essendo apprezzata largamente sia dal pubblico che dalla critica come dimostrano i prestigiosi premi vinti quali lo Hugo Award ed il Peabody Award, le nomination come miglior serie drammatica ai Golden Globes e agli Emmy Awards e le pubblicazioni filosofiche che ha ispirato.

Inoltre, spiega Freccero, Il trono di Spade è un fantasy diverso dagli altri in quanto portatore di un suo realismo che induce a riflettere sul concetto di potere e sulla differenza tra il desiderio di regnare e l’atto stesso del regnare. Ed è questo realismo che giustifica l’uso delle scene hot.

Senza le situazioni criticate da AIART, il senso di pericolo e la descrizione delle pulsioni dei protagonisti verrebbero a mancare, falsando completamente il ritratto, fantastico ma verosimile di uno spietato gioco di corte pseudo-medievale. Sarebbe come chiedere di rimuovere dalla mitologia le azioni più crudeli degli Dei o di espungere dalle tragedie greche i passaggi più violenti, come la morte di Clitennestra nelle Coeffore di Eschilo.”

Rai 4 ritiene dunque di aver agito nel rispetto delle regole mandando in onda la serie con tanto di bollino rosso e rieditandola con dei tagli per adeguarla al prime time. E la difende a spada tratta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


TRono di spade hot
‘P0RN0 RAI’: DOPO FISICA O CHIMICA, L’AIART CHIEDE LA SOSPENSIONE DE IL TRONO DI SPADE


Il trono di spade 4
IL TRONO DI SPADE: IL PRIMO CONTATTO TRA I VARI CONTINENTI NELLA QUINTA STAGIONE DA STASERA SU RAI4


The White Queen
THE WHITE QUEEN: TRE REGINE, DUE “ROSE”, UNA SOLA CORONA. DAL 7 GENNAIO IN PRIMA TV FREE NELLA SERATA DI RAI4 DEDICATA ALL’EPIC DRAMA


Carlo Freccero
CARLO FRECCERO LASCIA RAI4 E VA IN PENSIONE. PRONTA LA DIREZIONE DI RAI EXPO?

15 Commenti dei lettori »

1. ale88 ha scritto:

9 maggio 2013 alle 12:22

però freccero non può dare risposte del genere, con riferimenti a cose troppo elevate per certe testoline.
adesso diranno che anche freccero è pornografico nelle sue risposte perché ha citato questa ‘Clitennestra’ che è sicuramente una donna di malaffare perché il nome richiama al clitoride…



2. Michele ha scritto:

9 maggio 2013 alle 12:59

Questo uomo dovrebbe essere direttore di Rai Fiction a vita, anzi no Presidente della Rai a vita, che mega-talento sprecato!!!!!!! E lo dice uno che non è della sua parte politica



3. iki ha scritto:

9 maggio 2013 alle 13:07

Freccero é uno che di televisione ne capisce.
Altro che le dirigenze di oggi di Rai,Mediaset e La7



4. Bianca ha scritto:

9 maggio 2013 alle 13:18

x 1. ale88
Ma quelli che criticano Moige e Aiart spesso sono a favore delle cretinate demenziali di Lorella Zanardo, quindi siamo al classico “bue che dice cornuto all’asino”.

x 2. Michele
La RAI si merita i servi alla Floris, non i geni come Freccero e Del Noce.

x 3. iki
Io porterei DEL NOCE e FRECCERO a Mediaset ;) !



5. Nina ha scritto:

9 maggio 2013 alle 13:37

Bianca Ma quelli che criticano Moige e Aiart spesso sono a favore delle cretinate demenziali di Lorella Zanardo, questa la incornicerei. Perfetta!



6. Bianca ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:05

x 5. Nina
Sperando che sia un complimento, lo accetto volentieri :D ! La tv e i suoi programmi, come anche i cittadini in generale, deve essere LIBERA da condizionamenti… il problema è che l’egemonia culturale del PD si fa sentire: insomma, solo in Italia abbiamo il Vaticano e i comunisti in uno stesso partito (e non parliamo poi degli altri partiti a turno suoi alleati e avversari per pietà).



7. Luna ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:08

Ma é normale che Freccero non sia a dirigere la Rai : ne capisce troppo di televisione, quindi non va bene.
Quoto Michele comm. N° 2 !



8. Marco89 ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:16

Bravissimo Freccero, con ” Fisica o chimica” gli è stata fatta una carognata epocale e disgustosa.



9. ale88 ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:23

lorella chi? di lorella conosco solo la cuccarini.



10. iki ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:54

Bianca:Del Noce,Freccero e Gori sono i migliori secondo me



11. iki ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:56

Brava Luna ahahahahahah



12. Andrea ha scritto:

9 maggio 2013 alle 14:59

Bianca, ma hai una laurea in personaggi sconosciuti?
Ne parli sempre come avessero la fama di una boh, Lady Gaga…



13. DON IVANO ha scritto:

9 maggio 2013 alle 19:01

come dargli torto, a Freccero ?

:)



14. Pippi ha scritto:

9 maggio 2013 alle 20:08

@Bianco, ma perchè invece di dare spiegazioni agli altri commentatori o commentare quello che scrivono loro per una volta non ti concentri sul post, su Game of Thrones, su quello che voleva l’Aiart e su quello che ha risposto Freccero? Sembra che stai qui solo per ribadire i tuoi concetti politici e per analizzare quello che dicono gli altri.
La risposta di Freccero ovviamente era molto più lunga e ben articolata e condivido ogni sua singola parola. Bene ha fatto ha replicare in questa maniera. I libri di Martin sono scritti un modo e contesto ben preciso e la fiction li ha interpretati e portati sullo schermo perfettamente.
Tutto bene quel che finisce bene ed il caso di dire: chi di spada ferisce, di spada perisce



15. Bianca ha scritto:

10 maggio 2013 alle 00:05

x 14. Pippi
Ma se io ho dato ragione a Freccero… lui e Del Noce (ma anche Marano su Rai Due e pure Saccà quando negli anni 90 era direttore di Rai Uno) sono stati i migliori dirigenti RAI della II Repubblica. Su quanto hai detto su Freccero ti posso dar ragione: concordo perchè ha ragione lui e gli ascolti lo dimostrano… e a Zanardo, Moige, Aiart e altri dico questo: se non ti piace il telefilm, allora cambi canale e non rompere!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.