26
marzo

MILLY CARLUCCI SI ARRABBIA SUL SERIO: FACCIO PROGRAMMI E NON RACCOLTE DI DENARO

Milly Carlucci

“Pensa. Prima di sparare, pensa” cantava qualche anno fa Fabrizio Moro. E questo, in tutt’altro campo, è un po’ anche il monito di Milly Carlucci, che invita a pensare (ed informarsi) prima di “spararle grosse”. Ancora una volta nell’occhio del ciclone ci finiscono i cachet dei vip che ruotano attorno alla conduttrice, impegnata (dal 6 aprile) con Altrimenti ci Arrabbiamo, il nuovo talent targato Rai 1.

Dieci concorrenti famosi a lezione da altrettanti piccoli maestri, in uno scambio di ruoli dove l’adulto impara dal bambino. L’idea originale è inglese e il format è Born to Shine; trasmesso dal canale ITV, il talent ha avuto il merito di schierarsi a favore di Save the Children, aiutando (e aumentando) la raccolta fondi. In Italia, invece, a pochi giorni dal debutto, siamo già alle polemiche, con le prime cifre che iniziano a circolare: 25 mila euro a puntata sarebbe il compenso per Tania Cagnotto, addirittura 100 mila quello per Lino Banfi (in giuria?). E la Carlucci va su tutte le furie:

Ancora bufale su internet per screditare il nostro lavoro – scrive su twitter – Cachet inventati, polemiche pretestuose e giornalisti disinformati. Il nostro programma darà la possibilità ad un giovane di approfondire i propri studi, io e i miei autori abbiamo chiesto anche un omaggio per gli altri partecipanti. Oltre a un contributo da dare a Save the Children per le proprie campagne umanitarie. Senza chiedere altri soldi alla gente. Per la cronaca, prima di cominciare abbiamo già tutti gli spazi pubblicitari pieni. Mi sa che stavolta ci arrabbiamo davvero!”.

Milly continua decisa la sua arringa e difesa nei confronti di quello che ricorda essere un programma televisivo e non una maratona benefica:

“Non facciamo raccolte di denaro, cerchiamo di fare un buon programma, di raccogliere pubblicità che contribuirà agli stipendi su cui vivono tante famiglie. La beneficenza non la fa il programma, ma la gente che paga, così come a Telethon. Questo ha creato molte polemiche in UK”.

Una cosa è certa: Milly Carlucci sa difendere la “propria famiglia” come nessuno. Insomma, guai a copiarla o screditarla.



Articoli che potrebbero interessarti


Milly-Carlucci
PREMIO MARGUTTA: RICONOSCIMENTI ALLA CARLUCCI PER ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO E ALL”ECLETTICO’ FABIO TROIANO


carlucci_altrimenti ci arrabbiamo
ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO: STASERA LA TERZA PUNTATA REGISTRATA. PER MILLY CARLUCCI SFIDA VINTA OLTRE GLI ASCOLTI


Altrimenti ci arrabbiamo_prima puntata
ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO: MILLY CARLUCCI TENTA LA RIMONTA CON MICHAEL BUBLE’


Maria De Filippi e Luciana Littizzetto
SE LUCIANA LITTIZZETTO VA AD AMICI E LA RAI SI DANNEGGIA DA SOLA

9 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

26 marzo 2013 alle 14:23

Mi fa impazzire quando questa donna s’ incaxxa! Diventa pasionaria al massimo, mi diverte un casino ma fa comunque bene!
Riguardo i soldi, l’ ultima notizia che gira è che Banfi voglia 100.000 euro a puntata per il nuovo programma.
Il punto è che la Rai non dovrebbe neanche aver bisogno della pubblicità in quanto servizio pubblico. Non dico che anche in alcuni cachet dei suoi vip non ci siano cifre assurde ma almeno lei con Ballando rende. C’ è chi li prende senza rendere o senza meritarli. Si deve partire dalla radice per arrivare alle foglie, ma in Italia accade sempre il contrario!
In ogni caso, spero s’ infuri ancora di più perchè mi fa impazzire, sobria e calma come sembra!



2. MisterGrr ha scritto:

26 marzo 2013 alle 14:26

Oddio Milly, non arrabbiarti troppo, che lo stress fa male ai “capelli”.



3. Schattol89 ha scritto:

26 marzo 2013 alle 15:03

A me la Carlucci mi sa di falso…. Mi spiace!



4. rebecca ha scritto:

26 marzo 2013 alle 16:37

LA CARLUCCI è FALSA COME TUTTI I PROGRAMMI RAI



5. tonton ha scritto:

26 marzo 2013 alle 16:41

a carlucci ma non te vergogni….c hai sessantanni
e l altroanno sei stata schiacciata da scotti maria e zerbi



6. aleterla92 ha scritto:

26 marzo 2013 alle 17:35

A me lei non piace, però bisogna ammettere che se fossi in lei mi arrabbierei di brutto se circolassero voci ( specie se infondate ) su presunti cachet da capogiro.

Poi se son veri… tanto son soldi nostri.



7. rien ha scritto:

27 marzo 2013 alle 00:06

Chapeau Milly!
Ce ne fossero come te.



8. vittoria ha scritto:

27 marzo 2013 alle 06:57

attenta carlucci potresti rimanere molto male, non ci piaci e neanche quello che fai ci piace……..stai a casa togliti dalle scatole insieme alla venier, costanzo, giurato..ecc. (fate pubblicità, avete altre attività….fate posto agli altri!!!!!!!!)



9. Luigi ha scritto:

27 marzo 2013 alle 10:04

Non ho capito bene il meccanismo. Prima dice “non facciamo raccolte di denaro”, poi dice “la beneficenza non la fa il programma, ma la gente che paga, così come a Telethon”. Qual è la differenza? A Telethon non si fa raccolta di denaro? Ho capito male la dichiarazione?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.