8
marzo

LUCA ZINGARETTI: MEDIASET LO CORTEGGIA MA LA RAI SE LO TIENE STRETTO

Luca Zingaretti

Il sogno di Antonino Antonucci Ferrara è destinato a rimanere nel cassetto almeno per un po’. Il direttore di Fiction Mediaset, nell’anticipare all’Ansa alcuni giorni fa i progetti più immediati per la nuova stagione Mediaset, aveva dichiarato di voler allargare il parco attori cercando di reclutare grandi nomi: uno su tutti Luca Zingaretti. Ferrara vedrebbe bene l’attore romano vestire i panni di Carlo Urbani, il medico italiano scopritore della Sars (ucciso dal virus letale nel 2003), la cui vita potrebbe essere presto portata in tv grazie ad una miniserie a firma di Sandro Petraglia e Stefano Rulli.

Luca Zingaretti, che a Mediaset aveva già lavorato senza particolari clamori in serie con Incompreso (2002) e Doppio agguato (2003), appare però al momento legato a doppio filo alla Rai. La tv di Stato non vuole, infatti, lasciarsi sfuggire uno dei volti più amati e popolari della fiction, per il quale ha preparato un tris di impegni dal successo pressoché garantito. Dopo gli ottimi ascolti del film tv Paolo Borsellino – I 57 giorni, seguito lo scorso maggio da oltre 8 milioni di spettatori (30% di share), Zingaretti tornerà da metà aprile su Rai1 con 4 nuovi film della fortunatissima saga de Il Commissario Montalbano.

Non solo, in autunno sempre per la prima rete Rai sarà il protagonista di Adriano Olivetti – La forza di un sogno, miniserie prodotta dalla Casanova Multimedia che racconterà la vita del noto imprenditore piemontese. Ai due impegni già pronti per la messa in onda, si aggiunge un terzo interessante progetto. Passando dalla Sicilia alla Calabria, dal ruolo di Commissario a quello di Giudice, e da Andrea Camilleri a Mimmo Gangemi, Zingaretti è pronto a dare il volto ad Alberto Lenzi, ovvero Il Giudice Meschino, protagonista del fortunato romanzo dello scrittore calabrese.

La miniserie dal titolo omonimo è prodotta dalla Italian International Film e vede alla regia Carlo Carlei, mentre la sceneggiatura porta la firma di Giancarlo De Cataldo (Romanzo Criminale). Le riprese partiranno a giugno, e, per il cast ancora in fase di definizione in queste settimane, si cerca il volto femminile. Chissà che la scelta non finisca, come auspicato dalla produttrice Paola Lucisano al mensile Tivù, su Luisa Ranieri, attrice in ascesa nonché moglie di Zingaretti. Quest’ultimo dopo Montalbano, si trova ad interpretare un nuovo personaggio nato dalla penna di uno scrittore. Se la miniserie dovesse avere successo non sarà difficile realizzare un seguito. Proprio in queste settimane Gangemi ha, infatti, pubblicato Il patto del Giudice, un secondo capitolo dedicato alle vicende pubbliche e private del magistrato indisciplinato con il debole per le belle donne.



Articoli che potrebbero interessarti


Il Commissario Montalbano
IL COMMISSARIO MONTALBANO: L’ATTESA E’ FINITA. STASERA SI INDAGA SULLA MORTE DI UNA PROSTITUTA SETTANTENNE


Luca Zingaretti
IL COMMISSARIO MONTALBANO: TERMINATE LE RIPRESE DEI NUOVI FILM. MA QUANDO LI VEDREMO?


Il-commissario-Montalbano
IL COMMISSARIO MONTALBANO, CARLO DEGLI ESPOSTI: “LUCA ZINGARETTI GIRERA’ DUE PUNTATE FILM L’ANNO NEI PROSSIMI TRE ANNI”


Il Commissario Montalbano
IL COMMISSARIO MONTALBANO: ANCORA REPLICHE SU RAI1!

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.