4
marzo

THE VOICE: ACCORDO TRA RAI E DEEZER

The Voice e Deezer

The Voice e Deezer

Noi lo avevamo auspicato, e ora possiamo rivelarvi che l’idea ha effettivamente preso piede. Dopo la (naturale) integrazione nata durante il Festival di Sanremo 2013, Rai e Deezer hanno deciso di rinnovare la fortunata collaborazione in vista della prima edizione italiana di The Voice, in partenza il 7 marzo su Rai2 con le Blind Auditions. Ebbene sì, l’azienda pubblica “brucia” in questo caso la concorrenza e per il talent show prodotto dalla Toro di Pasquale Romano e Marco Tombolini ha deciso di investire pesantemente sul web, per accontentare il più possibile i “nativi digitali”, abituatissimi a smanettare con pc, tablet e smartphone vari.

Per quanto riguarda Sanremo, ad esempio, con un’apposita webapp sul sito del noto servizio di streaming musicale, viale Mazzini ha dato la possibilità agli spettatori di riascoltare – gratis e ondemand – i brani che hanno fatto in qualche modo la storia della kermesse, raccolti in cinque playlist ad-hoc. Dai brani vincitori nella categoria Big a quelli nella categoria Nuove Proposte, ma anche tutte le canzoni premiate dalla sala stampa, e i pezzi proposti dagli ospiti internazionali che si sono susseguiti negli anni sul palco dell’Ariston.

Per The Voice of Italy ipotizziamo si batterà la stessa strada, inizialmente con la playlist dei brani originali proposti dagli aspiranti durante le quattro puntate di audizioni al buio e le tre puntate della fase Battle e, in un secondo momento, con la playlist delle cover cantate dai concorrenti che accederanno alla terza e ultima fase, quella live in onda da aprile, da cui poi uscirà il vincitore del talent show.

Nato nel 2006 dalle menti di Daniele Marhely e Jonathan Benassaya con il nome BlogMusik, Deezer fu chiuso nel giro di pochi mesi dalla SACEM, la SIAE francese per intenderci, per violazione di diritti d’autore. I due però decisero imperterriti di andare avanti e, firmando un accordo con l’associazione francese per lo sfruttamento commerciale dei diritti, riproposero poco dopo il loro servizio di streaming, prima con un ristretto catalogo di pezzi poi, visto il successo riscosso, con i repertori delle più importanti major internazionali. Disponibile oggi in 182 paesi, Deezer può contare su una library con più di 20 milioni di brani e una media di 7 milioni di utenti attivi al mese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


The Voice of Italy
THE VOICE E L’INTEGRAZIONE CON SPOTIFY E DEEZER


Annalisa Bruchi
Rai2, novità 2018: torna il talk politico, nuovo show per Luca e Paolo con Mia Ceran. Albano a The Voice


Festival di Sanremo
RAI: ECCO I PROGRAMMI PIÙ COSTOSI DEL 2016. CI SONO SANREMO, IL CAPODANNO, LAURA E PAOLA


Idols
BOOM! RAI 2 CANCELLA THE VOICE. ARRIVA ITALIAN IDOL

1 Commento dei lettori »

1. Mario ha scritto:

4 marzo 2013 alle 14:03

Spero venga fatto anche con Spotify!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.