13
settembre

NEGLI OCCHI DELL’ASSASSINO: UN SERIAL KILLER E UN DETECTIVE TORMENTATO PER UN GIALLO CLASSICO DAI TONI NOIR

Negli occhi dell’assassino Canale 5 Film Tv

Andrà in onda stasera alle 21.30 su Canale 5 il film tv “Negli occhi dell’assassino“, un giallo per la regia di Edoardo Margheriti che ambienta le sue vicende nella Roma eterna, terrorizzata da uno spietato killer seriale.

Impegnato nelle indagini vedremo il sostituto procuratore Visconti, interpretato da Antonio Cupo, insieme al commissario di polizia Andrea Baldini, che a dispetto del nome è una donna, interpretata da Antonella Troise. Con loro anche Luca Ward, nei panni di Giona De Falco, importante criminologo che in passato ha prestato il suo fiuto anche all’FBI, ora in carcere in attesa di processo per l’omicidio della moglie Laureen. Quando Giona accetterà l’incarico, ottenendo gli arresti domiciliari, vedremo l’inedito trio alle prese con un giallo dai toni misteriosi, come nel più classico dei casi.

Mi sono fatto aiutare da chi fa questo mestiere – ha spiegato in conferenza stampa Luca Ward – contattando una donna che studia criminologia e un criminologo gia’ affermato e facendomi spiegare il loro lavoro, un mestiere complesso perche’ per riuscire a identificare un killer seriale devi entrare nella sua mente. Giona De Falco si trova in una situazione molto pesante, accusato dell’omicidio della moglie della quale era molto innamorato ma la cosa strana e’ che non fa’ nulla per difendersi. Solo alla fine del film si capira’ il perche’ di questa scelta“. Dunque un intreccio narrativo che si sviluppa su due piani; quello delle indagini sul serial killer e quello personale, della battaglia legale dello stesso detective.

E, come spiega il regista Edoardo Margheriti, Giona non sarà l’unico personaggio di “spessore” del film:

Tutti i personaggi le cui storie si intrecciano in questa vicenda sono molto complessi, anime tormentate dai fantasmi del passato o dall’impossibilita’ di far convivere la brutalita’ del loro lavoro con la vita privata. Vittime, carnefice e investigatori sono tutti accomunati da qualcosa e tutti fanno parte di un disegno complesso“.

E questo disegno troverà spazio in un film che vuole essere anche un omaggio alle pellicole degli anni 70 e 80, alle quali il regista ha dichiarato di essersi ispirato, sperimentando diverse tecniche e stili di regia all’interno dell’arco temporale in cui la trama si svolge.

Riuscirà questo film, prodotto da Leader Productions per Mediaset, a far trionfare la luce gialla sui riflettori glamour che illuminano le bellezze di Miss Italia? Se i serial killer vi attraggono di più del concorso per eleggere la più bella d’Italia l’appuntamento è per stasera alle 21:30 su Canale 5.



Articoli che potrebbero interessarti


Canale 5
Canale 5 torna su Sky. A breve tutti i canali Mediaset sul satellite


American Sniper
Eroi senza tempo: Canale 5 punta sul cinema per difendersi da Montalbano


Music - Bonolis e Travolta
2017 IN TV: SI RIACCENDE LA SFIDA RAI VS MEDIASET


Simona Ventura
PALINSESTI MEDIASET 2016/2017: SHOW PER SIMONA VENTURA SU ITALIA 1, DE SICA-HUNZIKER A ZELIG

8 Commenti dei lettori »

1. Lauritas ha scritto:

13 settembre 2009 alle 18:22

Mi ispira molto questo film, credo proprio di guardarlo!



2. jelena09 ha scritto:

14 settembre 2009 alle 01:09

Bravo Luca Ward, ma veramente mi chiedo come la signora Antonella Troise possa fare l’attrice, è terribile, si merita il voto 0 (zero)!!!!

Pazzesco!!!



3. WW ha scritto:

14 settembre 2009 alle 12:09

L’ho visto mi è piaciuto molto Luca Ward mentre la recitazione degli
altri lasciava un po’ a desiderare



4. Mari 611 ha scritto:

14 settembre 2009 alle 12:25

Condivido pienamente i precedenti commenti, impeccabile la recitazione di Ward, ma gli altri dovrebbero veramente cambiare mestiere! Cupo, per carità, è sempre un bel vedere però…deve, e dico deve, obbligatoriamente essere doppiato: parla come Don Lurio buonanima..non si può!!!!
La Troise è peggio dell’Arcuri e la Marcuzzi messe insieme..è in assoluto la peggior attrice che abbia mai visto e ahimè ascoltato..ma da dove arriva? Da chi è raccomandata? Avrebbero dovuto dare la sua parte alla signora che interpretava Rita (la governante del criminologo), un’ attrice molto più credibile di lei!



5. Terry ha scritto:

14 settembre 2009 alle 21:25

Mi sono piaciuti molto l’accoppiata Ward-Cupo, per la Trise sembrava stesse leggendo un copoine e no recitarlo.
Per la voce di Antonio Cupo , so che lui è Italo/Canadese e il fatto della voce mi è piaciuto, una novità fuori dagli schemi.
Spero in un seguto per sapere come finisce la storia delìi vari personaggi , ci hanno lascito un po insospso sul misterioso.
Giona ha ucciso la moglie..?? Il magistrato Visconti non si sa niente di lui, un personaggio mistarioso ,che suona anche magnificamente la chitarra come mai..??
Spero in un seguito



6. paola ha scritto:

15 settembre 2009 alle 11:37

Sono pienamente d’accordo con voi!
il film era carino ma dovrebbero cambiare mestiere gli attori.
la troise legge e non recita!ma chi l’ha messa lì?
chi ha scelto il cast?!
bravo solo ward e la governante.
Se è così posso fare l’attrice anche io :D

Gli altri hanno mai pensato all’ippica?



7. fede ha scritto:

15 settembre 2009 alle 14:16

ho perso proprio la fine del film..ki è l’assassino?come fanno a trovarlo???



8. Bianca Montali ha scritto:

18 settembre 2009 alle 21:50

Luca Ward non si smentisce mai sempre perfetto e bene la sua accopiata con Cupo.Io non me la sento di giudicare la Troise anche perchèèla prima volta che la seguo.A me è piaciuto tantissimo speriamo che Mediaset ci pensi di fare il bis tris ecc.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.