2
gennaio

SPOSAMI NON AVRA’ UNA SECONDA STAGIONE. IDA DI BENEDETTO: “HO PERSO PER L’INCOMPETENZA DI PERSONE TERZE”

Sposami

Sposami, la commedia sentimentale con protagonisti Daniele Pecci e Francesca Chillemi, andata in onda su Rai1 lo scorso mese di ottobre, non avrà una seconda stagione. La serie prodotta dalla Titania Produzioni di Ida Di Benedetto, alternando comicità a momenti di romanticismo, aveva tentato di proporre sul piccolo schermo lo schema della grande commedia sentimentale americana senza però riuscire a convincere il pubblico. E, a quanto pare, neppure i vertici Rai.

Ad annunciare il mancato rinnovo della serie è la stessa produttrice che, sulle pagine del mensile Tivù, tiene a prendere le distanze dal mancato successo, attribuendo le colpe alla Rai:

“Questo insuccesso mi ha sorpresa: non avevo mai perso prima d’ora. Tanto più con una serie di qualità, scritta da due veterane della Rai: Paola Pascolini e Giovanna Caico. Se ho perso, è stato per l’incompetenza di persone terze. Non per il contenuto della fiction.”

La Di Benedetto attribuisce il basso riscontro di pubblico ai responsabili del palinsesto della prima rete della tv pubblica:

“Le persone che sono subentrate all’ottimo Chicco Agnese non hanno saputo strutturare. E vale anche per i prodotti dei colleghi: Terra Ribelle 2, per esempio, è partito di domenica, poi si è ritrovato al lunedì, in mezzo a Questo nostro amore, programmato alla domenica e al martedì. Come può il pubblico affezionarsi se il giorno di messa in onda cambia continuamente?”.

L’attrice e produttrice, schietta e diretta anche sulla questione costi e delocalizzazione, lamenta un continuo cambiamento di programmazione della serie, in grado di disaffezionare il pubblico.

“Ci hanno mandato al macello, il 3 ottobre; prima al mercoledì e poi spostandoci continuamente. Un buon responsabile di palinsesto, invece, avrebbe programmato i titoli rodati, i sequel, a inizio di garanzia, e solo dopo quelli nuovi, studiando una collocazione ad hoc. Che non cambiasse continuamente. Senza contare che le commedie richiedono una tutela maggiore dei melò.”.

Per dovere di cronaca va precisato che, contrariamente a quanto dichiarato dalla Di Benedetto, la serie Sposami è stata trasmessa sempre al mercoledì, fatta eccezione per la terza puntata, andata in onda al lunedì. Al di là dei risultati, ovvero una media di circa 4.200.000 spettatori pari al 15,22% di share, la serie diretta da Umberto Marino, pur lontana dalle commedie americane dalle quali traeva ispirazione, ha rappresentato comunque un prodotto di buona fattura, vivace e in grado di svecchiare o quantomeno diversificare l’offerta della serialità Rai. Chissà se il direttore Andreatta, impegnata a dare una virata decisiva nei contenuti per i prodotti destinati a RaiFiction, ne terrà conto per il futuro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sposami 24
SPOSAMI: UGO E NORA SUGGELLERANNO IL LORO AMORE? (ANTICIPAZIONI)


Francesca Chillemi
FRANCESCA CHILLEMI SULL’ALTARE AL POSTO DI BELEN RODRIGUEZ


Belen Rodriguez sposa
FICTION: MICAELA RAMAZZOTTI METTE SU FAMIGLIA E BELEN RODRIGUEZ CERCA (ANCORA) MARITO


Sirene
Sirene 2 ci sarà?

12 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 11:22

A me dispiace un sacco. Non sono neppure d’accordo sul discorso della di Benedetto, la collocazione è stata buona al mercoledi solo che era una fiction con volti giovani e si rivolgeva ad un pubblico giovane (questo non è piaciuto al pubblico di rai 1.) Io proverei una seconda serie su Rai2



2. Gah! ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 11:32

No! Non ci posso credere! Uffa! A me piaceva un sacco e poi perche’ dice che “ha perso”?!? Sposami ha quasi sempre battuto la concorrenza e nonostante tutto si e’ sempre tenuto il suo zoccolo duro di affezionati.
Francesca Chillemi e Daniele Pecci poi sono stati straordinari, mi didpiace veramente tanto…



3. Gah! ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 11:36

Terra Ribelle 2-Il nuovo mondo non ha avuto successo per in solo e semplice motivo: alla regia non c’era Cinzia TH Torrini che ha dato il suo “tocco magico” alla prima(bellissima) serie. Questa serie faceva schifo,punto.



4. lillina ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 12:27

Meno male per me era una strazio incommentabile in più con una trama stupidissima una roba fatta proprio con i piedi, ci saranno stati anche estimatori per carità, ma da parte mia approvo che sia finita qui.



5. Silvia ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 12:53

Non era un granchè come fiction giusto che non ci sia una seconda stagione



6. Fiò ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 12:56

Mah… sinceramente a me non è proprio piaciuta. Ho visto le prime due puntate e questa fiction non mi ha proprio conquistato né tanto meno appassionato.



7. Giorgione ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 13:04

Peccato era una bella fiction. È vero, però: troppi cambi di palinsesto! :(



8. mah ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 13:47

Io non capisco perché dire che “ha perso”… hanno battuto più volte Ris Roma, il finale ha stravinto… quindi boh, non capisco.
Volevano 6 milioni per fare la seconda stagione?
Titanic, l’anno scorso, ha straperso. Ma non “Sposami”.



9. lol ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 13:54

Cavolo è un gran peccato a me piaceva un sacco!! poi anche se era fatta da gente giovane è meglio ogni tanto bisogna cambiare un pò.. e cmq ha fatto un gran successo non vedo il perchè di non fare la 2 stagione. Per me è un grosso sbaglio questo!! spero che cambieranno idea. Io sono una persona che non guarda mai film o fiction italiani perchè lì ritengo orribili..ma questo mi è piaciuto moltissimo!! è un vero peccato speriamo che cambino idea !!



10. matteo quaglia ha scritto:

2 gennaio 2013 alle 14:16

un gran successo?? ma se ha pareggiato, perso o vinto di pochissimo su ris roma ?? se era un successo questa allora lo era anche ris roma , non una si e l’altra no



11. dumurin ha scritto:

3 gennaio 2013 alle 20:20

@Peppe93 hai centrato il problema: Sposami è una fiction per giovani, il pubblico di Raiuno vuole altre cose, e infatti è per questa ragione che secondo me la svolta tutta moderna e impregnata sul sociale delle nuove fiction in progetto per Raiuno la vedo con perplessità: si distacca troppo da quello che è il pubblico di Raiuno.

@Gah! Terra Ribelle 2 – il Nuovo Mondo è andato meno bene sia per via della mancanza della Torrini alla regia (ma si sa la Torrini non fa mai seguiti, anche con Elisa di Rivombrosa non fece il seguito, mi domando perchè oltretutto visto che le sue fiction vanno bene, se la rete vuole proseguire la fiction dovrebbero strapagare la Torrini ma farla restare come regista!), ma anche per le fans di Fabrizio Bucci che hanno piantato su un quarantotto quando hanno saputo che l’attore non avrebbe più interpretato Jacopo e quindi hanno boicottato la serie. Inoltre c’è da dire che con Terra Ribelle 1 Raiuno ha dato troppo poco spazio ai protagonisti, eccetto a Rodrigo Guirao Diaz (almeno uno sono riusciti a lanciarlo!), ma gli altri Anna Favella, Sabrina Garciarena e compagnia non li hanno utilizzati a dovere, a differenza di cosa fece Mediaset con Elisa di Rivombrosa dove entrambi i protagonisti li metteva dappertutto, sia in tv sia sui giornali tanto da arrivare a stufare, ma almeno li metteva in mostra, sapeva come gestire un successo.
La Rai non ha saputo valorizzare il suo prodotto, anche la Torrini si lamentò del fatto che Raiuno non aveva dato spazio ai vari attori. Questo per dire che la gestione di Terra Ribelle, che è stata un enorme successo nel 2010, su Raiuno è stata pessima. Se fosse stata su Canale 5 sicuramente avrebbero dato tutto un altro peso alla serie. Quindi non ci si può stupire della gestione ancora più pessima della seconda serie da parte della rete.

In definitiva penso proprio che Ida Di Benedetto abbia tutte le sacrosante ragioni.



12. VALENTINA ha scritto:

22 gennaio 2013 alle 18:08

VOGLIAMO LA SECONDA SERIE DI SPOSAMI…FATECI SOGNARE ANCORA UNA VOLTA,BASTA CON TV SPAZZATURA…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.