27
agosto

KNIGHT RIDER: SU STEEL IL SEQUEL DELLA SERIE CULT SUPERCAR

Knight Rider (Justin Bruening)

Era bella, grintosa, nera e intelligentissima: i suoi fan la riconoscevano dallo scintillio dei led luminosi rossi. Era K.I.T.T., la super tecnologica macchina parlante, che salvava sistematicamente l’agente Michael Knight, interpretato dall’aitante David Hasselhoff, dai cattivi di turno di ogni episodio di Supercar.

Supercar, vera e propria serie cult degli anni 80, in America si è conclusa nel lontano agosto del 1986: dopo ben 23 anni – e qualche timido quanto fallimentare tentativo di sequel – K.I.T.T. tornerà per i fan italiani su Steel con Knight Rider, tutti i venerdì sera alle 21.00 a partire dal 28 agosto.

Knight Rider, rispetto ai precedenti Team Knight Rider e Knight Rider 2000, sembra essere un sequel dello storico Supercar con una marcia in più. Premesso che il confronto con la vecchia serie è alquanto difficile da sostenere, soprattutto per quello che riguarda il personaggio principale, il successore di Hasselhoff non sembra poi cavarsela male. Il protagonista di Knight Rider è Justin Bruening, che nello show interpreta il figlio di Michael Knight, Michael Traceur – all’inizio della serie non sa ancora di essere il figlio di Knight. Il nuovo pilota, noto agli addicted delle serie tv per la parte di James E. Martin ne “La valle dei pini”, non sembra aver sfoderato la verve che contraddistingueva Hasselhoff, ma si comporta egregiamente cercando di non esserne l’attore-fotocopia.

Nel cast troviamo anche Sydney Tamiia Poitier, nota ai più per un’interpretazione relativamente incisiva in “A prova di Morte”, nel ruolo di Welther, e Deanna Russo, la quale impersonerà Sarah, figlia del Dr. Charles Kamen, l’inventore di K.I.T.T., ed ex-fiamma di Mike.

Per i fan più affezionati alla serie cult, Knight Rider, prodotta dalla NBC, potrebbe essere causa involontaria di qualche esperienza estesica e traumatica allo stesso tempo. La vecchia e intramontabile K.I.T.T. era una Pontiac Trans AM, che qualche voce non confermata dal web afferma di aver visto sfrecciare in quel di Foggia. La nuova K.I.T.T. è una Ford Mustang Shelby GT 500 KR.

La K.I.T.T.  di Bruening è una creatura tecnologica a metà fra un Transformer e la moto di Bale ne “Il Cavaliere Oscuro”. Un uso sfrenato degli effetti speciali caratterizza, infatti, la nuova personalità di K.I.T.T., capace di tramutarsi persino in veicoli differenti: i primi 5 minuti del pilot non perdono occasione di enunciarne una predisposizione alla “Fast and Furios philosophy“.

Per seguire le nuove avventure della macchina parlante più famosa della seriality-sfera, non resta che sintonizzarsi su Steel: in vista c’è anche una breve cameo del papà di Mike, l’insostituibile Hasselhoff. Nella speranza che la sua ultima disintossicazione abbia avuto gli effetti desiderati.



Articoli che potrebbero interessarti


KNIGHT RIDER: SU STEEL IL SEQUEL DELLA SERIE CULT SUPERCAR
AMARCORD, Che Fine Hanno Fatto…gli interpreti di SUPERCAR


Premium Gallery per l'autunno
PREMIUM GALLERY PER L’AUTUNNO: SERIE TV IN ANTEPRIMA, ANTEPRIME CINEMATOGRAFICHE, CLASSICI IMMORTALI E FORSE ALTRE RETI PAY DEDICATE AL CINEMA


Grease - Rydell High
Rydell High: in arrivo una serie spin-off di Grease


Mr. Robot 4
Mr. Robot 4: cala il sipario sul cyber-thriller con Rami Malek

5 Commenti dei lettori »

1. AleJonica ha scritto:

27 agosto 2009 alle 10:15

L’ ultima serie di “Supercar” è andata in onda per la prima volta su Italia 1 nel 1988 ?



2. Valentina Vellucci ha scritto:

27 agosto 2009 alle 10:46

In Italia la prima puntata è stata trasmessa il lontano 28 gennaio del 1984, sempre su Italia Uno. :)



3. Gaz ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:31

E l’ultima?



4. AleJonica ha scritto:

27 agosto 2009 alle 15:40

Valentina Vellucci,
quindi dal 1984 al 1988 ?

E vorrei sapere se il mitico “Supercar” tornerà in replica a settembre nel mattino di Italia 1 ?



5. Valentina Vellucci ha scritto:

27 agosto 2009 alle 18:21

@Gaz e AleJonica: In Italia la prima puntata, secondo il sito ufficiale, è stata trasmessa il 28 gennaio del 1984.
La data dell’ultima puntata trasmessa in America è quella del 4 aprile 1986, per un totale di 90 episodi suddivisi in 4 stagioni. La serie fu interrotta per un brusco calo di ascolti. L’ultimo episodio, dal titolo “Voo Doo Knight”, non dà una fine concreta alla serie.

Ahimè non sono riuscita a trovare dati certi sulla messa in onda dell’ultimo episodio di Supercar. Mi cogli impreparata, ma cercherò di rimediare.
Posso dirti però, che nella versione italiana, Supercar ha due ben due sigle diverse: tra il 1991 e il 1992 le repliche, in onda sempre su Mediaset, avevano come colonna sonora di apertura “La strada” di Jovanotti.

@ AleJonica: Supercar viene riproposto ciclamente. Non so dirti se verrà riproposto ora che in onda su steel c’è knight rider.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.