29
ottobre

MASSIMO GILETTI APPRODA IN PRIMA SERATA SU RAI1

Massimo Giletti

Trainato dal grande successo degli accessi dibattiti consumati alla sua Arena, per Massimo Giletti c’è aria di promozione. Il conduttore di Domenica In sta per approdare in prima serata sull’ammiraglia Rai per tre o quattro puntate dedicate ad altrettanti artisti della musica italiana, sulla scia dello speciale su Mino Reitano che, ad aprile, riuscì a battere gli Amici ballerini e canterini di Maria De Filippi.

Le serate dovrebbero andare in onda da fine novembre e Giletti conferma a Il Messaggero il suo impegno nell’organizzazione di questa nuova avventura: “Ci lavoro la sera, dopo le prove per L’Arena, ma non posso dire molto. Voglio che sia un buon programma”. Un commento prudente e velato per inaugurare il nuovo ciclo canoro che ha deciso di puntare su diversi nomi di spicco come quello di Lucio Dalla, scelto per inaugurare l’evento.

Si partirà o il mercoledì o il venerdì con in studio amici, colleghi ed estimatori, pronti ad omaggiare il grande cantautore bolognese proponendo i suoi grandi successi e raccontando aneddoti e ricordi dei loro contatti, umani e lavorativi, con il maestro. Dopo Dalla, sarà la volta di Domenico Modugno, mentre i nomi più papabili per il prosieguo degli appuntamenti in prime time sembrano essere quelli di Lucio Battisti e Fabrizio De Andrè.

Riuscirà Giletti a confermare il successo di questa formula conquistando anche l’esigente pubblico del prime time di Rai1? Le serate saranno prodotte dalla Rai e saranno trasmesse dall’Auditorium della sede Rai di Napoli.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Andrea Salerno
Andrea Salerno: «Da Cairo ho il mandato di prendere quelli bravi. Non credo di spostare La7 a sinistra. Giletti? Può non piacere ma è un fuoriclasse»


Massimo Giletti, TgLa7
Massimo Giletti debutta a La7: «Questa rete mi dava più certezze di libertà di racconto. Il servizio pubblico lo si può fare ovunque»


Mario Orfeo
Mario Orfeo in Vigilanza Rai: «Nel 2018 possibile perdita da 100 milioni. Giletti a La7? Scelta legittima. Costava più dei suoi ricavi»


Massimo Giletti
Massimo Giletti a La7: «Rifarò L’Arena. Se fossi rimasto in Rai avrei abdicato alla mia dignità»

12 Commenti dei lettori »

1. Valerio ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:22

Rabbrividisco all’idea che sia RaiUno a dedicare una puntata al grande Fabrizio De Andrè. Non vorrei invitassero i soliti ospiti che si vedono sulla prima rete, che di De Andrè non saprebbero dire assolutamente nulla.
Il confronto con Fazio e le sue trasmissioni monografiche sarà schiacciante e metterà ancora più in evidenza i limiti di RaiUno nel trattare certi ambiti.



2. giuseli8 ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:27

l’idea non mi allerta piu di tanto,potrebbe essere buona!l’unica cosa che proprio non va è il conduttore…un conduttore che afferma che non gli piacciono i reality e poi fa puntate intere sui guadagni del gf,sulle bestemmie all’isola e sui ballerini di ballando x me non è all’altezza di presentare e di far conosce ad un pubblico giovane che di musica sa solo gli one direction qsti nomi!giletti se non si è capito proprio non mi piace e solo uno che se la crede e la rai lo aiuta facendolo credere di piu!



3. Peppe93 ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:29

Numeri alla mano Giletti merita la 1 serata!



4. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:32

beh il progetto secondo me è poco rischioso e potrebbe avere un buon seguito.



5. ANDREA ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:49

Auguro di cuore a Giletti quello che si merita un sonoro ma sonoro tonfo (la sua ARENA va bene solo perche’ ha tanta fortuna) cosi impara primo a tirarsela secondo a godere delle disgrazie altrui vedi come gongola per Vinci che invece e’ un vero giornalista e non un fotobidello come lui



6. fabio ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 11:52

giletti sia per l’arena che per il precedente speciale su reitano merita di rifare queste serata evento. Molti rosicano ancora che con un programma low cost abbia battuto la MAria!!!
Per lo speciale su dalla inviterei tra i vari cantanti anche marco mengoni, con il quale ha duettato e che pubblicherà a fine novembre proprio un cd con la canzoni di dalla omaggiandole con la sua voce.



7. Nina ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 12:02

Non mi pare proprio il caso. Uno speciale bellissimo su un cantante fu quello fatto da raidue su Battisti.



8. matteo quaglia ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 13:08

giletti con la puntata su mino reitano e’ andato molto bene , logico che propongano a lui di fare queste serate speciali per ricordare grandi artisti della musica italiana che non ci sono piu’



9. matteo quaglia ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 13:09

ma poi che tristezza , augurate il megaflop solo perche’ li fa giletti , che ricordano dalla battisti modugno non ve ne frega propio niente



10. Marco MDNA ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 16:16

Onestamente la Rai non poteva fare di peggio.Auguro un sonoro flop a Giletti,lui se lo merita proprio.Vinci al contrario di Giletti é un professionista ed é molto più umile di lui. Poi dite quello che volete,ma sinceramente non me ne frega niente se mi andrete contro con i vostri elaborati discorsi.Io a Giletti proprio non lo sopporto,e se farà flop la notizia mi farà un piacere immenso



11. Marco MDNA ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 16:21

In quanto agli speciali sui cantanti gli avrei fatti fare a qualche altro,tipo a Pippo Baudo che può dare ancora molto alla Rai e senza dubbio è quello che ha più diritto di farlo



12. rita ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 17:23

spero che floppi alla grande questo programma deve essere il flop dell’anno mi piacerebbe vedere giletti quando va a leggere i dati la mattina e trovasse 1.5ml e il 6% di share ahahahahahaha sai che goduriaaa cosi c’e lo togliamo dalle scatole anche questo vai giletti floppa alla grande.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.