16
ottobre

CHE TEMPO CHE FA DEL LUNEDI: QUELLI CHE… NON SI FANNO UNA RISATA

Roberto Saviano e Fabio Fazio

Finita la terza puntata di Che Tempo che Fa del Lunedì, non possiamo più fare a meno di esprimerci. Pur nella premessa che la trasmissione è un innegabile prodotto di qualità che riesce a infrangere la soglia del pensierino semplice per portarci alla fase più matura della riflessione, che gli interventi di Neri Marcorè e di Massimo Gramellini (ma anche di Michele Serra e di Stefano Benni la settimana scorsa) sono di un livello stratosfericamente alto rispetto alla media della televisione, dobbiamo dirlo: Fabio Fazio è malinconico. La scenografia è crepuscolare. Paolo Rossi fa tenerezza in esibizioni che hanno solo la funzione di ricordarci quanto era bravo in passato.

Il “quelli che”, leit motiv della trasmissione, non basta che è antico ma fa nascere nel telespettatore anche l’ansia che Fazio prima o poi inizi a cantare. Il continuo annuncio dell’arrivo di Roberto Saviano si pone a metà tra una minaccia, pena l’azzeramento del senso civico nel caso in cui non lo si guardi, e una preghiera di non cambiare canale. Il momento poi dell’intervista ad Antonio Cassano potrebbe essere definito e analizzato in vari modi. Ma noi ne sceglieremo uno solo. Triste. Triste per le parole del calciatore che nella loro semplicità mappano un deserto culturale dove non hanno appiglio nemmeno le allucinazioni. Triste per Fazio, stucchevole nel ruolo dell’intervistatore (fintamente) tonto,  lo stesso che siamo ormai abituati a vedere con la Littizzetto, in gag che trasformano lo studio di Che tempo che fa in un posto dove si dicono cose che… nemmeno nei peggiori bar di Caracas.

E pensare che due settimane fa c’è mancato poco che al Cardinale Ruini chiedesse se avesse rispettato il voto di castità e dopo un’intervista così serrata non lo ha nemmeno invitato a Sanremo 2013. Invece a Cassano, sì.  Che poi chi glielo spiega a Carlo Conti che a lui il Festival non lo fanno condurre, mentre Cassano lo invitano come ospite per ben due volte? Non  fosse bastata la performance del calciatore con la Clerici di qualche edizione fa. Fossimo in Fazio, non sottovaluteremmo la capacità del pubblico italiano di compiere il gesto estremo anche di fronte al Festival.  Cambiare canale.

Ieri sera, dopo aver partecipato alla prima puntata e provvidenzialmente saltato la seconda che si contrapponeva al Rock Economy di Celentano, è tornato anche Roberto Saviano, che ormai possiamo definire il Bignami della Direzione Investigativa Antimafia. Un concentrato di informazioni, nomi, indagini e correlazioni che il cervello è rimasto, ma la fuga dei capelli è stata inevitabile. D’altronde per addormentarsi c’è chi conta le pecore e chi conta i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose. Secondo voi cosa conta Saviano?

Detto questo, nessun dubbio che Roberto Saviano sia un uomo che merita rispetto e ammirazione. È preparato. È coraggioso. Però, diamine, un po’ monotematico. Per lui non esiste altra infiltrazione che quella mafiosa. E quelle dell’acqua provocate dalle tubature vecchie del tipo del piano di sopra? Quelle che poi ti costringono a chiamare l’impresa per ridipingere il soffitto? Esistono anche quelle. Certo se c’è una possibilità che un’impresa con tre dipendenti abbia collusioni mafiose, è sicuro che o capita a lui o a qualche suo amico intimo.

Siamo consapevoli che essere minacciati di morte dalla camorra è cosa tristemente diversa dalla minaccia del capo di consegnare il power point entro due ore altrimenti ce la farà pagare, però insomma nell’arco della giornata un paio di momenti di leggerezza se li potrebbe pure ritagliare. E che lo faccia su Twitter è escluso. Infatti,  leggere i tweet di Saviano è un’esperienza che rasenta i confini del misticismo. Alla lettura del ventesimo tweet viene voglia di mettersi il cilicio. Nessuno dubiterebbe della sua dedizione e del suo impegno sociale, se una volta scrivesse qualcosa di meno intenso, una cosa superficiale. Molto futile. Tipo di voler portare a cena fuori una tipa che scrive di lui su un blog. E magari lei gli direbbe pure di si. A patto che se lei scegliesse di mangiare la mozzarella di bufala campana lui promettesse di evitare il monologo sulla filiera di produzione.



Articoli che potrebbero interessarti


fazio e saviano
FAZIO E SAVIANO RICONQUISTANO LA RAI (3). MA NON SANREMO: GLI OSPITI NON LI DECIDE SOLO FAZIO!


Dm live 19 settembre 2012, Marco-Del-Vecchio-Sara-Di-Vaira
DM LIVE24: 19 SETTEMBRE 2012. FAZIO E SAVIANO TORNANO SU RAI 3, AMANDO CON LE STELLE


Falcone e Borsellino
Falcone e Borsellino: su Rai1 la speciale diretta da Palermo condotta da Fazio, Pif e Saviano


Fabio Fazio, Roberto Saviano
FESTIVAL DI SANREMO 2013, FABIO FAZIO PUNTA SULLE CANZONI

47 Commenti dei lettori »

1. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 15:51

Carola…effettivamente è molto più divertente Colorado.
Li si ride che è una bellezza guarda. Battute dirompenti, Belen mezza nuda, comici d’avanguardia.
Mica Paolo Rossi o un strepitoso Marcorè.
Prossimo lunedì meglio recensire l’altro programma concorrente di Fazio
ps ed invita Cassano ed è un vuoto culturale. Ed invita Saviano ed è troppo difficile e noioso. Ed invita la Mannoia e mi annoia ed è troppo cantante. Ed invita Marcorè e non fa ridere. Ed invita Ruini ed è troppo di Chiesa.
Se qualcuno mi spiega chi dovrebbe invitare Fazio per farne una giusta almeno visto che mi pare che da 20 anni sbagli programma… leggendo qualche post



2. fabio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 15:59

l’esperimento di che tempo che fà al lunedì porta a casa un 11% di share sopra le aspettative, fatte tra lui e il direttore di rete, di una media dell’8%. Supera il viaggio di baudo.



3. Luna ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:15

Scusate, ma tra tante trasmissioni vomiteli proposte in ogni dove dovete criticare l’unica che si eleva al di sopra dell’imbarazzante livello di nullità proposta dalla televisione italiana ? Su, signorina Valeria Carola ritenti, sarà più fortunata ! :-)



4. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:21

Valeria sei perfetta nel descrivere le sensazioni che ti danno certi personaggi. Ora vedrai quanti mal di pancia provocherai nei soliti benpensanti.



5. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:27

Non è questione di benpensanti.
Un articolo di questo tipo ( stile fintamente pseudoironico) mi fa cambiare idea persino su Selvaggia Lucarelli..
Insomma, leggere battute sulla pelata di Saviano o sulle infiltrazioni d’acqua me le aspetterei da un commentatore…



6. AnTo ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:28

è cosa tristemente diversa dalla minaccia del capo di consegnare il power point entro due ore altrimenti ce la farà pagare

questa è riferita al Boss DM :-) :-) :-)



7. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:32

Post che si propone come ironico,divertente e sulfureo,e sbaglia in modo clamoroso.

Come auto-ironico e tagliente,sbaglia il bersaglio di 1 Km.

Non sono un estimatore del duo,e quindi dovrei essere contento quando leggo qualcuno che non si stende a tappetino ad ogni loro passaggio televisivo.

Invece trovo le motivazioni deboli,infantili,sentite mille volte,con paragoni ed esempi di situazioni ad iperbole stra-abusati.

Che Fazio faccia sempre il finto tonto è assodato,e capisco che abbia stancato.

Insomma,aldilà dei complimenti per la trasmissione e quello che si propone di fare,il resto della critica poggia su basi deboluccie.

Loro non saranno la compagnia ideale per un Capodanno poniamo,ma se il livello di umorismo di Valeria è questo,è meglio passarlo comunque da soli.



8. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:34

Finalmente concordo con Critico per una volta ;-)
Hai descritto perfettamente il mio pensiero dopo aver letto quest’articolo



9. Andrea80 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:35

IL post racchiude il pensiero di tanti di noi circa il programma di Fazio (Saviano incluso of course)…..
Altissima qualità certo, ma clima che definire da funerale è riduttivo, guai ad alleggerire un attimo la situazione con un momento leggero, il momento Cassano ieri totalmente fuori luogo….
infine Saviano che è un eroe ok, tanto di cappello, ma non si regge più……….
Ancora un post da applausi insomma per Valeria Carola….



10. Zed ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:40

Questa critica rasenta la perfezione.

Una domanda sorge però spontanea: vuoi tu, Valeria Carola, uscire con Saviano?



11. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:44

Pippo: ho scritto quel che penso in merito al post,pur – ribadisco-non amando affatto il duo.



12. and ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:46

Per Nina l’importante è parlar male di Saviano. Quando in un post lo si critica, lei c’è sempre a ribadirlo. Secondo me è un’innamorata respinta.

Ah Carola, anche superquark non è che sia così una botta di vita, eppure è uno dei migliori programmi in trent’anni di rai (nonché uno dei più longevi).



13. and ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:48

per “in trent’anni di rai” intendevo “negli ultimi trent’anni di rai” ovviamente…



14. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:50

Stavo ammirando l’articolo di Valeria ma è sparito quando ho letto la battuta sull’innamorata respinta, quello sì che è umorismo fine ed elegante.



15. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 16:53

per addormentarsi c’è chi conta le pecore e chi conta i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose. Secondo voi cosa conta Saviano?
—–
Anche questo è umorismo fine. Mica son banalità che non fanno neanche ridere..
Intanto lui vive scortato per quello che scrive. Altri sono a piede libero e si vede :-)



16. Liberopensiero ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:00

Pippo,hai ragione,ma non mi stupisco del post,Fazio e Saviano sono nella lista dei personaggi da demolire..Ovviamente Saviano,ieri è stato Soave,Cassano intervistato senza essere giudicato,Gramellini inteteressante e Paolo Rossi divertente,gli ascolti li hanno premiati(anzi no sono discreti,non esageriamo eh…)per chi non ama questo tipo di intrattenimento c’è Colorado e potrebbe parlare di quello…



17. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:10

Nina: non ti curar di certe sciocchezze e tira dritto.

Dai troppa importanza a certe stupidaggini.

Va bene che hai un carattere sanguigno… ;)



18. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:17

liberopensiero: non cominciamo con certe dietrologie…
Anche queste le trovo infnatili e stra-abusate.
Hai scritto di meglio,hai dato motivazioni più serie a favore o contro un articolo o un personaggio.
Il post può piacere o non piacere e uno può essere un super-ammiratore dei due o uno che non li sopporta,però dire che “sono nella lista dei personaggi da demolire”,come se in questo Blog ci fosse una “Spectre” che quando scrive in verità complotta per toglierli “televisivamente” di mezzo,francamente…



19. Valerio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:17

All’autrice del post chiedo: per quale ragione ritiene che Che tempo che fa del lunedì debba far per forza di cose anche ridere? Esistono anche trasmissioni serie. Di spensierate ne abbiamo anche molte come Colorado, G’Day, i reality, i varietà di RaiUno, lo Show dei Record, e Bonolis, e Crozza, e Uomini e donne, Quelli che… e via a seguire.
A parte che a me sia l’intervista a Cassano che l’imitazione di Capezzone fatta da Marcorè a me hanno strappato qualche sorriso, ma se avessi voluto farmi risate a crepapelle (?) forse mi sarei sintonizzato su Italia 1. E Saviano è stato godibilissimo.



20. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:18

Critico: hai ragione, son stupidaggini, però andava sottolineata per l’originalità, vuoi mettere?



21. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:20

Nina: sì,capisco perfettamente cosa vuoi dire.



22. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:21

Bel commento di Valerio.



23. Valerio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:23

Meglio essere persone «benpensanti» che persone frustrate che colgono ogni occasione per ribadire i propri sentimenti di invidia…



24. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:25

Valerio come sempre in paranoia totale.



25. liiberopensiero ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:29

Hai ragione Critico,ma è talmente di basso profilo quello che ho letto(l’allusione alla stempiatura,le infiltrazioni d’acqua,a savià magnete n’a risata) che non ho potuto far di meglio.



26. matteo quaglia ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:38

mi sbagliero’ ma mi sembra che si voglia a tutti i costi far passare che tempo che fa per quello che non e’ e cioe’ uno show di prima serata classico o di vieni via con me per quello che in realta’ e’ la puntata del sabato passata al lunedi sera che va pure bene in ascolti



27. valeria carola ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 17:55

Ciao a tutti…
A parte dirmi che mi scatenate contro la squadra antimafia3, mi avete detto di tutto, quindi non e’ facile rispondere.

Comunque ci tengo a dire, e nella premessa del post l’ho sottolineato, che mi piace la trasmissione e che ammiro immensamente Saviano come uomo e scrittore di denuncia. E vi prego di non mettere in dubbio questo.

Mai scritto che “che tempo che fa” debba far ridere. Pero’ l’espressione di Fazio che annuncia il ritorno di Saviano in Rai come se al suo arrivo l’etere si fosse diviso in due mi sembra eccessiva.
E l’elenco dei comuni con infiltrazioni mafiose fatto da Saviano e’ stato soporifero.

Che poi la mia ironia non piaccia, ci sta. Gia’ che venga defintia tale e’ comunque un buon segno.
Rilassatevi. E’ solo un post.



28. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:18

Valeria: vedi,scrivere” mi scatenate contro la squadra antimafia3″,è il tipo di ironia-autoirnoia che viene criticata.

Non fa ridere,semplicemente.

E nemmeno sorridere.

E’ abusatissimo come iperbole,roba da comicità di scantinato.

Parlo per me,ovvio.

Poi,le crtiche fanno parte del gioco e del mestiere,e in ogni caso c’è anche chi ti ha lodato abbondantemente.

Devi imparare a rilassarti anche tu,e non prendere sul personale ogni critica su ciò che scrivi,rileggiti cosa dicono tante volte agli altri colaboratori di DM.

E’ carino comunque da parte tua pubblicare una replica e far vedere quindi che leggi e prendi in considerazione i giudizi che vengono dati ai tuoi post,e devo dire che in ogni caso raggiungi il tuo “scopo”: o ti sia ama [per come e per quel che scrivi,naturalmente]o ti si “odia”.

Non ci sono mezze misure,e questo è una cosa che ho visto succedere solo con te.

Se sia buon segno o meno,è un giudizio che spetta a te.



29. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:22

Accidenti liberopensiero la chiami stempiatura quella?



30. fede ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:27

non posso fare a meno di dire che non si deve per forza dare la propria opinione su tutto.si può anche tacere.talvolta.



31. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:37

Già la partenza del commento di replica di chi ha scritto il post è tutto un programma.
Avrei trovato il post banale anche se avesse criticato in quel modo la D’Urso o Uomini e Donne, per dire..
Non fa ridere, non fa riflettere, si tratta di iperboli che la Lucarelli sa usare molto meglio eppure non è una grande giornalista o scienziata.
Dovendo scegliere non leggo la brutta copia della Lucarelli ( per giunta)



32. Davide Maggio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:41

Pippo76: Basta. Basta. Basta. Basta. Basta.



33. Pippo76 ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:46

Un commento interessante…
Dillo anche a Critico che ha scritto le stesse cose



34. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:48

Meno male che lo ha detto Davide.



35. liberopensiero ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:52

Dai Nina,lo sai che parlare dei capelli di un uomo è come parlare della cellulite delle donne?:-):-)



36. Valerio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:19

# 24: sei tu che hai la paranoia per le trasmissioni che consideri da «benpensanti». Io penso che questo genere di tv debba essere presente fin quando ci sarà un suo pubblico a seguirlo.
@ Valeria: si capisce che a te piace e se intendi criticare la forma cerimoniale di annunciare gli ospiti ti capisco ma quello è lo stile di Fazio. Uno stile da vecchio conduttore, un po’ vintage, ma educato. Sicuramente da servizio pubblico. E dagli ascolti direi che c’è chi apprezza. Anche io lo preferirei meno maestrino e con meno autocontrollo, più sciolto e naturale. Forse ha paura di deludere le a aspettative perché il suo ruolo è carico di significati per una determinata parte politica che ha dalla sua il fatto che i conduttori sguaiati poi spesso si ritrovano a presentare programmi qualitativamente pessimi.



37. Zed ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:22

Spiace ogni volta constatare che l’ironia non è per tutti.
A quelli che non ce l’hanno chiedo di fare uno sforzo: cercate di guardare la tv in maniera più distaccata, uscite dalla triste condizione di “tifosi dei canali televisivi”, liberate la vostra mente dall’ossessione per le varie “barbared’ursoeaffini” e fatevela (pure voi) una risata, ogni tanto. E soprattutto non sommergete di banalità un post che, comunque la si pensi, è intelligente: lasciate esprimere gli altri (quelli che l’ironia ce l’hanno) in pace.



38. Davide Maggio ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:28

Pippo76: esattamente. Lo dico a tutti quelli che quando leggono qualcosa che va contro qualcuno iniziano con sottili offese che vanno al di là non condivisione di una critica, andando ben più in profondità senza alcun motivo. Anzi, il motivo c’è… umiliare chi la pensa in maniera diversa dalla vostra. Non c’è molto altro da dire.



39. Luna ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:31

Valeria Carola ha scritto : “E l’elenco dei comuni con infiltrazioni mafiose fatto da Saviano e’ stato soporifero.”

Soporifero ???????????? Ma ci si rende conto della gravità di quell’elenco ???? Sono d’accordo che si tratti solo di un post ma bisognerebbe dare più peso alle parole, soprattutto quando si parla di cose gravi !



40. Zed ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:32

Rileggete l’ultimo commento di Davide e ripensatelo alla luce del fatto che stiamo parlando di semplici programmi televisi, mica di cosa vitali. E pensate.



41. Zed ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 19:34

naturalmente intendevo “cose vitali”



42. Valeria Carola ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 20:04

Critico… sai che c’è? Non ridere.

Zed… alla fine mi hai beccata, tutta sta cosa per cercare di rimediare un’uscita con Saviano. in caso non ci caschi, però mi sono trovata un fantastico fidanzato…ovviamente senza capelli!!!

Buona serata a tutti.



43. david ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 20:43

diciamo la verità, qui han tutti torto… l’autrice del post che fa ironia su saviano, e i commentatori che fanno ironia su quelle che per loro sono battute spicciole (nei confronti dell’autrice del post). per me è zero a zero palla al centro, posto che anche secondo me quella del lunedì è una messa ormai tolto qualche momento interessante, ma ciò non toglie che crticare in questa maniera una trasmissione del genere (cosa che fa anche leardi a volte) può crear fastidio, e chi risponde piccato creando lo stesso fastidio nell’autore, per me fa cosa legittima… occhio per occhio, dente per dente



44. Andrew ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 21:41

E ti pareva… Qualcuno prova a muovere una minima critica al duo Fazio-Saviano (che secondo certe persone dovrebbero essere già santificati di diritto) e parte l’armata Brancaleone a demolire tutto e tutti, tacciando velatamente chi non apprezza al 100% i 2 soggetti come degli ignoranti che vogliono vedere solo Uomini e Donne e Colorado.
Io apprezzo molto Fazio (meno Saviano, il quale spesso pensa di raccontare verità che conosce solo lui ma che almeno per quanto mi riguarda le conoscevo già da un pezzo, basta leggere qualche giornale, articoli, saggi e anche libri non scritti da Saviano stesso…), però è una cosa che ho notato anche io quella descritta da Valeria Carola. L’appuntamento del Lunedì di Che tempo che fa è troppo troppo serioso, quando invece nella versione della domenica (che non mi pare sia a un livello inferiore) è godibilissimo!



45. Critico Tritatutto ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 21:48

Davide: io non ho offeso nessuno,mi sono limitato ad esprimere un mio giudizio [che naturalmente si può condividere o meno] su un post,su come era scritto e sulle idee di ciritica su cui poggiava.

E sono uno che detesta Fazio e Saviano!

E’ un mio punto di vista,non verità rivelata.

Non sono sceso sul personale,non ho detto nulla sulle idee di Valeria,e se lei si può essere sentita offesa,le chiedo scusa,non ho problemi.
Però se alla fine è un “solo un post”,per noi,lo è anche per lei.

Gli altri si dfiendono rispondendo a tono e controbattendo,lei non può fare lo stesso?

Tutto puoi dirmi,tranne che in me ci sia la voglia di umiliare chi la pensa in maniera diversa,non l’accetto.

Se leggi,l’ho difesa da chi faceva dietrologia spicciola,e in generale mi son sempre scagliato contro un certo modo di fare “gregge”.



46. Nina ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 23:37

36: non mi riferivo certo a te, tu sei un malpensante.



47. Sere ha scritto:

24 settembre 2013 alle 10:47

Condivido in pieno. Uno scrittore sopravvalutato, spocchioso e noioso.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.