16
ottobre

MILANO CITY TATTOO: DMAX ENTRA IN UN GRANDE TATTOO STUDIO DI MILANO

Milano City Tattoo

Milano City Tattoo

E’ passato un anno dalla nascita, ed è arrivato il momento di “spingere” anche il canale al maschile del gruppo Discovery. Forte degli interessanti risultati raggiunti, DMAX ospita da questa sera – 16 ottobre 2012 -, in seconda serata, la sua prima produzione completamente italiana, ovviamente factual come da tradizione. Parliamo di Milano City Tattoo, che andrà in onda ogni martedì alle 22.55 sul canale 52.

I telespettatori avranno l’opportunità di entrare in uno studio di tatuaggi, per vedere come lavora un famoso gruppo di tattoo artist di Milano. Prodotto da Zodiak Active, il programma – promettono – sarà di ampio respiro, tant’è che si darà spazio a tutte le forme creative ispirate al tatuaggio. Non solo quindi assisteremo alla vita all’interno di un tattoo studio, ma la produzione sarà una vera e proprio “galleria d’arte” dove verranno mostrati libri rari, quadri, sculture, campionari di disegni originali e artisti locali e internazionali.

In Milano City Tattoo ci si interrogherà sulle motivazioni che spingono le persone ad offrire il proprio corpo come pagina bianca a questa particolare categoria d’artisti. Tante le storie che verranno raccontate nel corso delle dodici puntate: Michele renderà omaggio al lavoro tramandato dal padre – quello del saldatore; Antonio – artigiano esperto di marionette – si tatuerà Pinocchio; mentre la blogger Irene ospiterà sul proprio corpo un astronauta in perlustrazione in un mondo nuovo.

A firmare la sigla il cantautore milanese Jack Jaselli, che sarà protagonista anche di una puntata. Di seguito trovate invece le schede dei tattoo artist di Milano City Tattoo:

  • Morg nasce a Genova nel 1977. Nel 2005 apre il suo studio di tatuaggi, il Morganic Heart Tattoo. Da gennaio 2011 ha deciso di dare più spazio alla sua passione per i dipinti, non tralasciando ovviamente l’arte del tatuaggio. Nel suo curriculum si contano quasi 10 anni di studi artistici.
  • Antonio Macko Todisco nato a Monopoli nel 1980, inizia a respirare arte osservando il nonno dipingere. Dal suo primo viaggio a Los Angeles, nel 1994, si lega alla scena artistica della città e cerca di utilizzare i tipi di linguaggi nella sua arte e nei suoi tattoo.
  • Koji Yamaguchi classe 1966 cresce nella periferia di Tokyo. Ha lavorato a Londra nello studio Evil from the neddle a Camden Town. Nel 2000 inaugura con Fabrizio Urettini uno studio di grafica a Treviso. Nel 2008 decide di trasferirsi a Milano.
  • Luca Natalini nasce a Montecatini nel 1976. Inizia a tatuare nei primi anni di università. Nel 2003 parte per gli USA dove lavora a Long Island al negozio Tattoo Lou’s. Nel 2006 si sposta al Transcendtattoo Tattoo in Connecticut, custom shop pieno di talenti in fermento. Nel 2009 rientra a Milano.
  • Claudio De Rosa, in arte Clod The Ripper, nasce a Milano nel 1981. Le sue più grandi passioni sono la musica metal e l’immaginario horror e dark. Da circa due anni è ospite fisso presso il Milano City Ink, ma quando non è in studio si trova alle migliori convention nazionali ed estere.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


DMAX, nuovo palinsesto
DMAX: NEL PALINSESTO AUTUNNALE ARRIVANO DUE PRODUZIONI ITALIANE


Driving wild
Driving Wild: DMAX alla scoperta dei motorsport più inconsueti


linus e nicola savino deejay chiama italia dmax
Deejay Chiama Italia passa su DMAX


chef Rubio
Chef Rubio torna su DMAX con “E’ uno Sporco Lavoro”

1 Commento dei lettori »

1. teoz ha scritto:

16 ottobre 2012 alle 18:36

Bella idea, low cost e ottima per il canale dopo LA Ink e MIami INK. Inoltre è un prodotto esportabile e questo va bene!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.