5
settembre

NICOLE MINETTI: PATRIZIA MIRIGLIANI DOVREBBE INVITARMI A MISS ITALIA

Nicole Minetti

Riesce ormai ad essere sui giornali più di Belen e Fabrizio Corona, e diremmo che d’impegno ce ne vuole tanto per battere gli assoluti protagonisti delle cronache mondane degli ultimi anni. Nicole Minetti non ha minimamente intenzione di lasciare il Pirellone, anzi se lo tiene ben stretto con un’annunciata e ritrovata passione politica, e per non correre il rischio di passare inosservata per più di un giorno cerca inviti in prima serata, consapevole del brusio che scatena ogni sua presa di posizione.

Facendo riferimento a Chiara Danese, l’aspirante reginetta di bellezza in concorso a Miss Italia (di cui vi abbiamo già parlato) dichiara a Diva e Donna:

Mi ha colpito l’attenzione che Miss Italia riserva alla partecipazione di questa ragazza che in fin dei conti dovrebbe essere una concorrente qualsiasi, come le altre, ma sui giornali le è sempre riservato grande spazio. Spero che un concorso così importante sia super partes rispetto alla vicenda come dovrebbe essere; anzi, Patrizia Mirigliani per dimostrarlo davvero dovrebbe invitarmi come ospite a una delle serate. Ne sarei onorata”.

A livello di eco mediatica potrebbe essere un guizzo formidabile per una trasmissione che ha bisogno di ritrovare una formula accattivante e al passo coi tempi, ma è difficile immaginare un suo invito dopo il codice etico improntato a ben altri contenuti promulgato da Anna Maria Tarantola e in un periodo in cui il sevizio pubblico deve stare attento anche alla spesa sulla cancelleria per non correre il rischio di essere spiattellato in prima pagina, con annessa deriva populistica e forcaiola di commenti.

La Minetti invoca quasi l’alibi della necessità di contraddittorio, argomentazione – che come ricorderete bene – ha fatto man bassa di polemiche e ripicche. Peccato che la Danese non parteciperà ad un talk show e che nessuno tirerà fuori l’iter processuale per la faccenda Ruby, in cui la ragazza si è costituita come parte civile, per conoscerne le potenzialità di più bella d’Italia. Come se poi l’organizzazione, più che mai sobria con la presenza di Frizzi, avesse fatto a gara a sbandierare la presenza di una concorrrente con un passato così ‘ingombrante’.

Insomma la ‘par condicio’ può ancora attendere, con buona pace di Nicole che intanto, nelle varie interviste rilasciate qua e là, non ha negato di vedere con molto favore un’eventuale proposta per tornare sul piccolo schermo. Del resto non sarebbe il primo politico a frequentare sia le aule che gli studi televisivi.



Articoli che potrebbero interessarti


Chiara-Danese, miss italia 2012
MISS ITALIA 2012: CHIARA DANESE VUOLE DIMENTICARE IL BUNGA BUNGA


patrizia mirigliani, intervista
PATRIZIA MIRIGLIANI A DM: NON C’E’ BISOGNO DEL BIKINI PER FAR EMERGERE LA BELLEZZA. RITORNO ALLO STILE ANNI 50 CON UNA FEMMINILITA’ MENO ESIBITA.


miss italia
MISS ITALIA 2012: NO AL BIKINI, IN GIURIA UN PRESIDENTE PER SERATA NELL’ULTIMA EDIZIONE DI FABRIZIO FRIZZI


Patrizia Mirigliani risponde a Laura Boldrini
MISS ITALIA: PATRIZIA MIRIGLIANI RINGRAZIA LAURA BOLDRINI (!) MA ESAGERA

6 Commenti dei lettori »

1. teoz ha scritto:

5 settembre 2012 alle 12:47

propongo alla Minetti di restare in eterno silenzio



2. Pippo76 ha scritto:

5 settembre 2012 alle 12:58

Si..?
E dovrebbe invitarla per fare cosa?



3. Gabriele90 ha scritto:

5 settembre 2012 alle 13:33

Ma questa non doveva partire per los Angeles ? Vai cara parti…



4. PierVivaCanale5 ha scritto:

5 settembre 2012 alle 13:33

Cara Nicole Minetti guarda che non è MISS-ONO-RIFATTA, ma Miss Italia…



5. Francesca ha scritto:

5 settembre 2012 alle 14:33

sta donna mi farebbe tenerezza se non fosse per la rabbia che mi sale pensando che le sue birkin gliele paghiamo noi…povera italia…



6. MetaMorph ha scritto:

5 settembre 2012 alle 15:55

È voluto il refuso “sevizio pubblico”? No, così, per sapere… :)

Statemi bene…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.