3
settembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (27/08-2/09/2012). PROMOSSI CAPRI E DEL DEBBIO. BOCCIATI FEDE E LE PARALIMPIADI SU RAI2

Emilio Fede

9 a Capri. Ci sono repliche persino più gradevoli e gradite delle prime visioni. E’ il caso della fiction di Rai1 che, dopo una serie di brillanti performance, venerdì scorso ha superato i 2 milioni di spettatori toccando il 23.45% di share in una fascia, come quella pomeridiana, particolarmente segnata dalla frammentazione.

8 a Betty la Fea che, a distanza di anni dalla realizzazione, riproposta per la prima volta su canale nazionale free (Vero), continua a incuriosire. Peccato per quella versione italiana mai andata in porto.

7 a Paolo Del Debbio. Dopo il flop incassato su Canale 5, in pochi avrebbero scommesso sull’approdo a Rete 4 di Quinta Colonna. E invece il debutto si è rivelato più fortunato del previsto. Fuoco di paglia o successo duraturo? Staremo a vedere.

6 alla proposta di Luisa Todini di accorpare i Tg Rai (per maggiori info clicca qui). Proposta forse utopistica ed eccessiva ma che comunque porterebbe ad una situazione più auspicabile di quella attuale in cui le testate Rai sono tante, si sovrappongono e non si interfacciano a dovere.

5 all’assenza di Controcampo nella seconda serata Mediaset. Si sente la mancanza di un appuntamento cult che anche in versione low cost avrebbe potuto continuare ad appassionare.

4 a Emilio Fede. 20 mila euro al mese forse non saranno molti nel mercato televisivo dei giornalisti però l’ex direttore del Tg4 dovrebbe ritenersi più che soddisfatto, considerata la sua età (classe 1931) e un programma in cantiere ma che ancora non s’è visto.

3 al caos sulla numerazione Lcn. A rendere ancora più indigesto il non semplice passaggio al digitale, ci ha pensato, suo malgrado, la sentenza del Consiglio di Stato che ha bocciato l’attuale numerazione che di conseguenza dovrebbe nuovamente subire delle modifiche. Con buona pace dei poveri telespettatori.

2 all’evoluzione di Italia 2 che ancora non si vede (per maggiori info clicca qui).

1 al poco spazio riservato da Rai2 alle Paralimpiadi. Considerati gli scarsi risultati di alcune fasce orarie del daytime, una finestra sulle Olimpiadi dei disabili poteva essere un tentativo per aumentare gli ascolti trasmettendo altresì un messaggio positivo e da servizio pubblico.



Articoli che potrebbero interessarti


Laura e Paola e Mengoni
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28/03-3/04/2016). PROMOSSI CHE FUORI TEMPO CHE FA E RITA PAVONE, BOCCIATI SOLLECITO E LA SAGA DEI MUCCINO


Maria de Filippi, pagelle dell'anno
LE PAGELLE DEL 2012, I VOLTI NOTI. PROMOSSI CONTI E BONOLIS, BOCCIATI PARODI E LUCA E PAOLO


Antonella Clerici a Miss Italia, pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (3-9/09/2012). PROMOSSI ZANARDI E CLERICI, BOCCIATI IL VIAGGIO E LA MINETTI


Amici-11-pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/03-01/04/2012). PROMOSSI ALBERTO ANGELA E LA CARRA’, BOCCIATI I “TONI” DELLA INCONTRADA E SANTORO DG RAI

4 Commenti dei lettori »

1. Giuseppe ha scritto:

3 settembre 2012 alle 17:23

Giusto il 3 al caos Lcn. Però, tutto sommato, dopo anni di digitale terrestre e di infinite risintonizzazioni dei canali, resettamenti e altre piacevolezze, ormai chi se ne frega. Però potrebbe costituire un problema per alcuni anziani.



2. Mattia Buonocore ha scritto:

3 settembre 2012 alle 19:13

@Giuseppe si potrebbe anche rendere più semplice la possibilità di cambiare numerazione da soli



3. teoz ha scritto:

3 settembre 2012 alle 20:00

la rai si merita un -3 per l’assenza delle paraolimpiadi avrebbero sicuramente fatto risultati soddisfacenti per la rete e avrebbero anche dato un ottimo servizio pubblico… peccato l’occasione persa…



4. Pippo76 ha scritto:

3 settembre 2012 alle 23:52

teoz ed altri
RaiSport1 sta trasmettendo 11 ore giornaliere di diretta per la paralimpiadi.
Siccome con l’avvento del digitale ovunque Rai Sport1 è una canale visibile da tutti come Rai Due, le polemiche mi sembrano pretestuose..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.