26
agosto

TASHAKKOR: IL DOCUMENTARIO DI MASSIMO GILETTI IN AFGHANISTAN DOMANI SU RAI1

Massimo Giletti

Andrà in onda domani, lunedì 27 agosto, intorno alle 23.10 la nuova fatica di Massimo Giletti: Tashakkor (vuol dire “grazie” in persiano), il documentario girato in Afghanistan per la regia di Roberto Campagna che rende omaggio alle milizie italiane impegnate in quei luoghi. Un reportage per raccontare le vicende dei soldati del Bel Paese, quelli che sono tornati in Patria avvolti dal tricolore e quelli che prestano ancora servizio nel deserto.

Massimo Giletti ha manifestato tutto il suo entusiasmo per aver preso parte a questo progetto realizzato nella postazione più estrema dell’avamposto di Bala Murghab. Il ricordo indelebile della paura nascosta dietro ogni angolo, del caldo torrido del deserto e dello sguardo dei giovani militari che rischiano la vita ogni giorno hanno profondamente colpito il conduttore, stando a quanto rivela Telesette.

“Volevo sfidare me stesso ponendomi in una situazione estrema, difficile”

afferma il conduttore de L’Arena che prosegue con una dichiarazione che con ogni probabilità non farà contento Bruno Vespa:

“Questo documentario è anche un modo per dimostrare che Rai1, in seconda serata, può fare informazione senza affidarsi per forza ai talk”

Certamente è stata un’impresa interessante e rischiosa quella del conduttore torinese che ha vissuto insieme agli uomini del 187esimo Reggimento della Folgore per venti interminabili giorni in Afghanistan, in uno dei posti più pericolosi al mondo. Tra i ricordi più belli che Giletti porterà nel cuore ve n’è uno relativo all’ultimo giorno di riprese, quando mentre “l’elicottero si stava alzando, spunta una scritta a caratteri cubitali: grazie Massimo. Quando ci penso non mi vergogno di dire che mi vengono ancora le lacrime agli occhi”. Riuscirà Tashakkor a racimolare un cospicuo numero di telespettatori nonostante la collocazione in seconda serata?

E’ vero che i reportage e i documentari in Italia non hanno mai goduto di grande seguito, ma con la presenza di un personaggio di spicco come Giletti il pubblico potrebbe interessarsi maggiormente al prodotto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Stasera CasaMika ep1_MIKA_LITTIZZETTO
Pagelle TV della Settimana (6-12/11/2017). Promossi Massimo Giletti e Marco Carta, bocciato Stasera CasaMika


Non è L'Arena, Massimo Giletti
Massimo Giletti commenta il debutto su La7: «Ho fatto 8 milioni e mezzo. Ascolti inattesi». Stoccate alla Rai e a Fazio


Massimo Giletti, Non è L'Arena
«Non è L’Arena», però ci somiglia. Giletti mattatore su La7, ma con lo sguardo alla Rai


Massimo Giletti, Faccia a Faccia
Massimo Giletti, faccia a faccia da Minoli: «Il mio successo dava fastidio, se avessi avuto un agente potente sarei ancora in Rai»

7 Commenti dei lettori »

1. Pier ha scritto:

26 agosto 2012 alle 13:39

SPERO CHE DOMANI GILETTI FARÁ MEN DEL 10 – 12 %
Se la tira troppo
non lo sopporto
voglio supersimo la domenica !!! Non questo qua !!!



2. ales79 ha scritto:

26 agosto 2012 alle 14:41

non dice che anche per noi ogni volta che lo vediamo in tv è una sfida che ci pone in una situazione estrema e difficile!!!!! vai a lavorare!!!!



3. Giuseppe ha scritto:

26 agosto 2012 alle 17:27

Prima di giudicare bisogna vedere. Ma spero che nel documentario non sia stata inserita la ripresa dove “l’elicottero si stava alzando, spunta una scritta a caratteri cubitali: grazie Massimo” perchè la cosa mi parrebbe stucchevolmente retorica.



4. Schattol89 ha scritto:

26 agosto 2012 alle 19:43

Grazie per aver messo il suo faccione, mi strappa sempre una risata! Hahaha



5. Pier ha scritto:

27 agosto 2012 alle 08:46

Secondo voi che ascolto fará ????



6. luciolucio ha scritto:

27 agosto 2012 alle 09:09

vuole copiare Caressa???



7. Mario Manca ha scritto:

27 agosto 2012 alle 12:13

Se tutto va bene potrebbe ottenere un ascolto di poco superiore al milione di telespettatori, anche se il giorno dopo è feriale e molti non potrebbero trattenersi fino a notte fonda per seguirlo fino alla fine



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.