22
luglio

ASCOLTI TV FRANCIA (9-15/07/2012): BENE GLI ADATTAMENTI DE L’EREDITA’ E DI UN MINUTO PER VINCERE. L’ULTIMA DI PEKIN EXPRESS AL 17%. TIEPIDI ASCOLTI PER IL COMMISSARIO MONTALBANO

Les 12 coups de midi (L'Eredità Francia)

Anche questa settimana pubblichiamo il ranking relativo alla scorsa settimana dei tre programmi piú visti per ciascun prime time delle generaliste e quello piú visto tra le “all-digitals” della tv francese. I futuri reality di Rai2 “L’amour est dans le pré” (“Il contadino cerca moglie“) e “Pékin Express”, entrambi in onda su M6, fanno la parte del leone, mentre il mystery di France 2 “Inquisitio” sprofonda dopo solo una puntata. Ma vediamo com’é andata la settimana nella terra del generale De Gaulle.

Lunedí: la seconda puntata del reality “L’amour est dans le pré“, in onda su M6 e condotto da Karine Le Marchand, conquista la serata con un 28% e 6.514.000 spettatori registrando il suo record storico. Il telefilm di TF1 “CSI:NY” si aggiudica la seconda piazza riunendo 4.891.000 telespettatori pari al 19,9%. “Cold Case” su France2 chiude la top3 del lunedí con 3.463.000 telespettatori sintonizzati con il 14,3% di share. Il gruppo M6 si aggiudica anche la serata tra le “all-digitals” grazie al film d’animazione, trasmesso da W9, “Asterix e la sorpresa di Cesare” che é stato visto da 1.570.000 telespettatori pari al 6,4%.

Martedí: il film d’animazione di Disney e Pixar “Gli Incredibili” trasmesso da Tf1 conquista la serata grazie ad un 24% di share e 5.341.000 spettatori. Il magazine storico di France 2 “Secret d’Histoire”, condotto da Stéphane Bern, é secondo con 4.237.000 spettatori e il 17,7% di share registrando il suo record stagionale. Lo speciale di M6 “Grand Bêtisier de l’été”, una specie di “Paperissima”, é stato visto da 3.047.000 telespettatori e il 13,8%. Il canale monegasco, Tmc, si conferma leader del martedi tra le “all-digitals” grazie al magazine di reportages “90′ enquêtes” che raccoglie 1.216.000 pari al 5,4%.

Mercoledí: “Criminal minds” su Tf1 vince la serata con un 22,1% e 5.339.000 telespettatori. Record stagionale per la finale del reality di M6 “Pékin Express: le passager mystère” che totalizza 3.658.000 spettatori e il 17% diventando così il secondo programma piú visto. Terza  posizione per il magazine di France 3 “Des racines & des ailes” che ottiene il 14,6% di share e 3.658.000 telespettatori. La partita tra la selezione olimpica francese e la Russia dá a Direct 8, il canale in chiaro di Canal+, la vittoria nel prime delle “chaînes tnt” grazie a un 5,2% e 1.193.000 spettatori.

Giovedí: “Section de recherches“, andato in onda su Rai 3 con il titolo “Sulle tracce del crimine”, dá a Tf1 la vittoria nel prime del giovedí raccogliendo 4.789.000 e il 20,9%. Buon debutto per il game di M6 “60 secondes chrono”, andato in onda anche in Italia su Rai1 con il titolo “Un minuto per vincere “, si aggiudica la seconda posizione con il 15,8% e 3.209.000 telespettatori. Il terzo programma piú visto é  il magazine di France 2 ”Carnet de voyage d’Envoyé spécial” che é stato seguito da 3.194.000 spettatori pari al 14,9%. NRJ12, la Deejaytv francese, é la rete piú vista tra le “all-digitals” grazie al magazine “Tellement vrai” che porta a casa il 3,7% di share pari a 829.000 telespettatori.

Venerdí: ancora una volta Tf1 é leader grazie al telefilm “CSI:Miami” che é stato visto da 4.488.000 spettatori pari al 23,3%. Seconda posizione per M6 che mandava in onda “NCIS:Los Angeles” totalizzando il 19,9% e 2.707.000 telespettatori. Un altro telefim, però stavolta francese, chiude la top3: “Boulevard du Palais”, trasmesso da France2, che raccoglie il 13,4% e 2.735.000. Le repliche della sitcom francese “Fais pas ci, fais pas ça”, trasmesse da France4, sono il programma piú visto nel prime tra i canali della nuova generazione grazie al 3,7% e 714.000 telespettatori.

Sabato: la versione in “smoking” del game “Les douze coups du midi“, adattamento transalpino de “L’ereditá”, in onda su Tf1 conquista il prime del sabato con un 20,2% e 3.330.000 telespettatori. Resiste in seconda posizione il game di France 2 “Fort Boyard”, visto da 2.927.000 telespettatori e il 16,5%. Terza posizione per il telefilm di M6 “Hawaii 5-0″ che seduce 2.762.000 spettatori pari al 15,3% di share. La puntata, dedicata alla Normandia, del magazine di France 5 “Échappées belles” si conferma leader del sabato tra le reti digitali riunendo 1.081.000 e il 6%.

Domenica: il film “Les randonneurs“, trasmesso da Tf1, é il programma piú visto nel prime del dí di festa con il 20,6% di share e 4.573.000 telespettatori. Il magazine, condotto da Thomas Scotto, “Capital”, in onda su M6, é secondo con 3.497.000 e il 15,8%. Leggero calo per il telefilm interpretato da Luca Zingaretti “Il commissario Montalbano“, trasmesso da France 3, che é terzo con 2.688.000 telespettatori e l’11,8%. Il film di TMC “Jo” interpretato da Louis de Funes é il programma piú visto tra le “all-digitals” ottenendo un 5,1% e 1.172.000 spettatori.



Articoli che potrebbero interessarti


Salvo Sottile Linea Gialla in diretta
SPECIALE DM LIVE: PARTENZE PROGRAMMI TV, SETTIMANA 16-22 SETTEMBRE 2013. COMMENTA IN DIRETTA LINEA GIALLA E THE CHEF


Max Giusti
UN MINUTO PER VINCERE: PER ARGINARE BONOLIS RAI1 SPERIMENTA MAX GIUSTI NEL PRESERALE DELLA DOMENICA?


Fabrizio Frizzi e Carlo Conti, L'Eredità.
Fabrizio Frizzi torna a L’Eredità: «Grazie per la forza che mi avete dato» – Video


Frizzi, Mollica, Conti
Fabrizio Frizzi torna a L’Eredità. Puntata speciale in coppia con Carlo Conti

12 Commenti dei lettori »

1. PierVivaCanale5 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 14:55

Cioè sti francesi preferiscono con oltre 5 milioni criminal minds (la solita americanata) ed al povero Montalbano appena 2,6 quando in italia fà oltre gli 8-9 milioni….?
Poi lo studio dell’Eredità francese f c##are…sembra uno studio anni 90 mal fatto…



2. Josep Ballester Alizpikueta ha scritto:

22 luglio 2012 alle 16:09

PierViva:Il problema é che Montalbano viene mandato in onda da France 3, se lo trasmesse Tf1 avrebbe molto piú successo, un poco come quando mandarono in onda Elisa di Rivombrosa che ebbe un successo straordinario in prime e poi lo mandarono in onda nel daytime ed ebbe un ascolto simile a quello di Beautiful su Canale 5. Per quanto riguarda lo studio de “les douze coups du midi” beh…diciamo che hanno riciclato la scenografia e lo studio ,presentatore incluso, del programma del mezzogiorno precedente (L’ereditá in Francia va in onda alle 12)



3. Giuseppe ha scritto:

22 luglio 2012 alle 17:03

Forse il doppiaggio altera (come spesso avviene) la comprensione di Montalbano, dove l’aspetto linguistico non è parte secondaria.



4. kj ha scritto:

22 luglio 2012 alle 17:08

scusate ma vi siete accorti che montalbano è la solita fiction italiana paesana triste che una persona di buon gusto non guarderebbe mai



5. Josep Ballester Alizpikueta ha scritto:

22 luglio 2012 alle 17:10

Giuseppe : senza dubbio anche questo influisce



6. PierVivaCanale5 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 20:02

comunque ho visto un video su youtube dell’eredità francese, e devo dire che un pò mi devo ricredere, la parte che non mi piace è dove ci sono le postazioni,altrimenti la scala e molto bella(non si vede dalla foto)…cmq secondo me avrebbero potuto tentare di mettere montalbano su tf1.
Grazie Josep per il post auditel di Francia e Spagna, anche se il mio preferito è quello sulla Spagna



7. john2207 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 20:41

@josep
molto interessante questo articolo.
Noto che le serie americane sia in Spagna che in Francia fanno degli ascolti altissimi, solo l’Italia non è attratta dalle serie usa ma solo dalla pessima fiction locale, siamo davvero dei provincialotti.
L’eredità francese è sempre prodotta da magnolia?



8. john2207 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 20:44

mi rispondo da solo, vedo che è prodotto da endemol
Lo studio della versione italiana è più bello



9. Josep Ballester Alizpikueta ha scritto:

22 luglio 2012 alle 21:02

John: é prodotto da Endemol. Per quanto riguarda le fiction USA, si é vero che in Francia hanno successo mentre in Spagna fanno il bello e il cattivo tempo anche perché l’arrivo delle serie americane nella penisola iberica é davvero recente anche se si considera che, a partire del 2002 fino al 2006 i maggiori network scelsero di non programmare piú i telefilm a stelle e striscie perché lo trovavano poco rentabile dal punto di vista degli ascolti e solo nel 2006 con la venuta di Cuatro prima della fusione con Telecinco che si ebbe il boom grazie al fenomeno “House”.
Pierviva: Grazie mille, la mia parte spagnola é contenta, mentre quella francese un poco meno :)



10. john2207 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 22:07

@josep
trovo geniale la scelta di chiamare W9 il canale digitale di M6, in pratica deriva dai caratteri rovesciati di questa emittente, lasciando intendere l’aspetto speculare del canale rispetto al quello principale
Noto poi gli alti ascolti della monegasca TMC, cugina od erede della sfortunata e sgangherata emittente italiana ora la7.
Possiamo dire che il digitale in francia ha aperto il mercato più che in Italia?



11. john2207 ha scritto:

22 luglio 2012 alle 22:12

@josep
trovo geniale la scelta di chiamare W9 il canale digitale di M6, in pratica deriva dai caratteri rovesciati di questa emittente, lasciando intendere l’aspetto speculare del canale rispetto al quello principale
Noto poi gli alti ascolti della monegasca TMC, cugina od erede della sfortunata e sgangherata emittente italiana ora la7.
Possiamo dire che il digitale in francia ha aperto il mercato più che in Italia?



12. Josep Ballester Alizpikueta ha scritto:

22 luglio 2012 alle 22:44

John: anche io credo che la scelta di chiamare W9 al secondo canle di M6 geniale, in piú sono i mei due canali preferiti francesi :). Per quanto riguarda il digitale in Francia …si che si é notato di piú la frammentazione, visto che da noi prima della dtt c’erano solamente 5 canali e mezzo (Canal + va in onda criptato con alcune “finestre”in chiaro) e non esisteva la “jungla” di canali come c’era in Italia… comunque il totale dei canali della dtt francese é di 23 canali piú o meno.
Inoltre, TMC é la piú generalista tra le digitali visto che funge da televisione di stato, per questo che ha dei buoni ascolti



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.