4
luglio

RAI: SALTA ANCORA LA NOMINA DEI 7 COMPONENTI DEL NUOVO CDA. DOMANI MATTINA SI VOTA AD OLTRANZA

Viale Mazzini

E’ sempre più caos da Cda a Viale Mazzini. Come riferisce l’Agi oggi c’è stata l’ennesima fumata nera in Commissione di Vigilanza e dunque non si è proceduto alla nomina dei sette componenti del Cda Rai di pertinenza della stessa Commissione. Questa volta, a differenza di ieri sera, è stata la mancanza di numero legale a rendere nulla la seduta.

A riferire dell’esito dei lavori è stato il vice presidente della Commissione, Giorgio Merlo (Pd), il quale ha parlato inoltre di “atteggiamento irresponsabile del centrodestra che cosi’ facendo blocca il funzionamento della Rai”. A giudizio di Merlo, “di fronte a questa situazione politica, ha ragione Bersani: bisogna prendere la strada del commissariamento”. Secondo quanto ha riferito ancora Merlo in Commissione per il voto erano in venti e a far mancare il numero legale sarebbe stato anche il radicale Beltrandi.

Per eleggere il Consiglio d’amministrazione si voterà ad oltranza a partire da domani mattina alle 9.30.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


pAOLA PEREGO PALINSESTI
FERMI TUTTI! SLITTA A DOMANI L’APPROVAZIONE DEI PALINSESTI RAI. CHE NE SARA’ DI PAOLA PEREGO?


Luisa Todini
RAI: LUISA TODINI SI DIMETTE DAL CDA


Anna Maria Tarantola approvazione palinsesti Rai
PALINSESTI RAI 2014/2015: CDA LI APPROVA. MAI UNA MAGGIORANZA COSI’ RISICATA


Patrizia-mirigliani-patron
PALINSESTI RAI AUTUNNO 2013: VIA LIBERA DAL CDA

8 Commenti dei lettori »

1. Ale ha scritto:

4 luglio 2012 alle 15:55

Tutto cio’ e’ imbarazzante se non ridicolo. Forse e’ meglio il commissariamento fino alla primavera prossima quando con le nuove elezioni sicuramente il PDL sara’ in minoranza e non avra’ piu’ nessuna voce in capitolo e allora si che saranno cavoli mooooolto amari per tutti.



2. Pippo76 ha scritto:

4 luglio 2012 alle 16:01

Il comportamento del PDL, in questa situazione in cui versa la Rai che ha bisogno di nomine immediate, è semplicemente SCANDALOSO.
Incredibile come in nome di giochi di potere si metta così in difficoltà l’azienda. Se anche il senatore del Pdl Amato afferma
“«Di fronte alla situazione di stallo creatasi ieri in commissione di Vigilanza Rai e alle giuste rimostranze della pubblica opinione, ho deciso, oggi, di dare il mio voto alla candidata Flavia Nardelli. Mi assumo apertamente, come è mio costume, la responsabilità di questa scelta, che è in linea con le mie convinzioni e con gli interessi generali della Ra. La quale ha bisogno di amministratori disinteressati, autonomi e capaci. Detto questo, tengo anche a precisare che nelle votazioni di ieri ho invece seguito le indicazioni del mio gruppo»”
vuol dire che la misura è colma. Non capisco come qualcuno possa difendere gente come Gasparri o Quagliarello che fanno gli interessi solamente di altri



3. MisterGrr ha scritto:

4 luglio 2012 alle 16:13

Non ho davvero parole…il comportamento del PDL è indecente.



4. anto ha scritto:

4 luglio 2012 alle 16:19

Privatizzate la Rai,la politica la sta solo uccidendo.Persone che fanno servizio pubblico dicendo le cose come stanno vengono cacciate mentre i lecca culo restano.



5. Pippo76 ha scritto:

4 luglio 2012 alle 16:24

Per mettere fine a questi giochetti e togliere la Rai dalle mani di questi “signori” l’unica soluzione è il commissariamento.
E basta.. fuori i partiti dalla gestione della Rai



6. Giuseppe ha scritto:

4 luglio 2012 alle 17:52

Ma il commissario lo dovrebbe approvare la maggioranza parlamentare e quindi…



7. lele ha scritto:

4 luglio 2012 alle 17:54

non si può mettere una società in amministrazione straordinaria a piacimento se non ci sono le condizioni



8. lele ha scritto:

4 luglio 2012 alle 18:15

comunque solo in Italia si poteva creare un procedimento così assurdo per nominare degli amministratori



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.