2
luglio

E STATE CON NOI IN TV: PAOLO LIMITI MAESTRO NEL METTERE A PROPRIO AGIO GLI INTERLOCUTORI

E state con noi in tv

Paolo Limiti è tornato (qui la sua intervista a DM) e con lui torna il suo caratteristico modo di fare tv. Torna il cane Floradora, torna l’ex moglie del conduttore Justine Mattera e con loro l’orchestra che propone i medley musicali sulle note dei tempi che furono. Premesso che sotto il sole di luglio tutto ciò che non sia una replica è ben accetto e va salutato con piacere, non si può certamente parlare di novità per E state con noi in tv, il programma del mezzogiorno che sancisce il ritorno sul piccolo schermo del conduttore.

E non si può dire che l’autore non abbia preparato al meglio la premiere dello show che terrà compagnia agli spettatori di Rai1 nelle prossime settimane: in prima fila tra il pubblico presente in studio (rigorosamente over) troviamo l’effervescente Iva Zanicchi che ripercorre la sua carriera da cantante grazie all’ausilio dei preziosissimi filmati di repertorio presenti nelle teche Rai, senza i quali un programma del genere non potrebbe avere la stessa forza narrativa. La presenza dell’Aquila di Ligonchio è l’occasione per rivedere Johnny Dorelli, Raimondo Vianello e Sandra Mondaini e i grandi varietà di una Rai che non esiste più.

Potrà non piacere ad un ventenne di oggi ma Limiti è bravissimo in un programma costruito su di lui e specificamente pensato per chi viveva la sua giovinezza quarant’anni fa, cioè coloro i quali compongono il pubblico che accende Rai1 nella fascia estiva pre-prandiale. Raramente si vede sul piccolo schermo un padrone di casa così bravo a mettere a proprio agio gli ospiti intervistati, riuscendo anche a tirar fuori il reale pensiero degli interlocutori che danno l’impressione di essere seduti al bar  e non di sottoporsi ad una noiosa intervista, mettendosi a nudo e manifestando il proprio pensiero. La Zanicchi, ad esempio, si rivolge a Beppe Carletti, promoter del concerto per il terremoto in Emilia Romagna (dal quale è stata esclusa) con un perentorio:

Non ti sei comportato bene, non ti puoi dimenticare di Milva, Orietta Berti e Iva Zanicchi

Quanti presentatori moderni, pur preparandosi nel dettaglio scaletta e interviste, riescono ad esser così naturali con gli ospiti? La tv è piena di conduttori e giornalisti, così indottrinati che conoscono vita e opere dell’ospite in studio solo per aver consultato il profilo Wikipedia qualche ora prima della conversazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


E state con noi in tv - Paolo Limiti
E STATE CON NOI IN TV E IL CLUB DELLE METEORE


Paolo Limiti - E state con noi in tv
PAOLO LIMITI A DM: ASSENTE DALLA TV PER COLPA DI UN IDIOTA. VORREI CLAUDIA DI AMICI PER ‘E STATE CON NOI IN TV’ MA NON RIESCO A RINTRACCIARLA


Paolo Limiti
E’ morto Paolo Limiti


Musical! Award - Paolo Limiti
MUSICAL! AWARD DOMANI SU RETE4 CON PAOLO LIMITI E JUSTINE MATTERA

16 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:32

Articolo da sottoscrivere in pieno. Più volte ho parlato di Rai Uno vecchia, ma qui si tratta di cultura che fa bene a tutti giovani e non. Magari Paolo Limiti, se tralasciamo il suo stile, il suo look, è più giovane di tanti altri, almeno per come usa la testa. Sempre curioso, sempre realmente interessato a chi ha davanti.



2. marco 91 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:47

perchè non dovrebbe piacere a ventenni di oggi!!!! sarò magari un caso eccezionale ma a me qst genere di trasmissione piace davvero tnt!!!! anni fa condusse un segmento di domenica in con qst stile…. sarebbe bello rivederlo nel pomeriggio feriale o anche festivo. una trasmissione allegra, con della buona musica! la gente oggi come oggi vuole qst non che si parli sempre di politica, economia, gialli irrisolti anche se tutti i conduttori continuano a credere il contrario!!!!!!!!!! w paolo limiti w la leggerezza e la spensieratezze in tv!!!! e…state in tv voto 10 e lode



3. Phaeton ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:11

Giudicherò solo dopo aver visto il programma domani…però, sulla carta, nessuno mette in dubbio la sua bravura, io metto in dubbio l’ostinarsi a fare un certo tipo di TV che forse andava bene negli anni 90 ora son passati oltre 20 anni e quella tv non va più bene. Così come certi personaggi devono lasciare spazio ad altri più in linea con il tempo che stiamo andando vivere e ritagliarsi degli spazi diversi.



4. warhol_84 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:20

Anziano Paolo Limiti?! E’ riuscito a omaggiare un musical che in America spacca di brutto come Jersey Boys….ma chi in italia farebbe una cosa del genere, su! Ottimo padrone di casa, uno dei pochi che in televisione sappia davvero cosa vuol dire presentare e mettere in piedi un programma. Mi astengo sul commentare i motivi della presenza della prima ballerina che sbaglia una semplice coreografia di mani….



5. Master ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:30

Programma per vecchi. Sembrava proprio una trasmissione di 30 anni fa.
E lo dico Senza possibilità di smentita :)



6. Gianluca Camilleri ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:54

Ma sui contenuti siamo d’accordo. Non si può parlare di originalità e nemmeno di programma per giovani ma sarebbe stato scontato scrivere su questo.
Nel post c’è un elogio alla professionalità di Limiti e al savoir faire mostrato con gli ospiti, siete incapaci di argomentare su questo? :)



7. Peppe93 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:01

Che Limiti sia un professionista siamo d’accordo, ma il programma rimane inguardabile!



8. MisterGrr ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:09

Io l’ho visto e l’ho trovato molto gradevole e molto più di certi altri programmi RaiInps che ho letto elogiare qui.

Sono il primo a parlare di RaiInps, ma Paolo Limiti è e rimarrà intoccabile. Chapeau a Gianluca per l’articolo



9. Alessandro ha scritto:

2 luglio 2012 alle 17:37

Si è vero è stato simpatico con Iva.. ma ho trovato eccessivamente lunghi i suoi ‘preamboli’.. u:u



10. lele ha scritto:

3 luglio 2012 alle 09:24

è vero, Paolo Limiti è intoccabile, storico… Poi penso che d’estate può anche starci un programma d’intrattenimento per il pubblico anziano, considerando che molti vengono letteralmente abbandonati nelle città.



11. Antonio3478318218 ha scritto:

3 luglio 2012 alle 10:08

possimao fare venire Franco Columbue Ivano Decritofaro con ilfim Dreamland???



12. milena ariemma ha scritto:

28 luglio 2012 alle 09:04

A piace Paolo Limiti prima ora e speriamo ancora a lungo. Specie i giovani dovrebbero seguirlo conoscendo così l’evoluzioe della musica e i gusti musicali delle varie epoche, nonchè le belle voci che ci propone e tutti gli artisti che ci fa ascoltare o vedere nelle loro varie esibizioni . Felicissima del suo ritorno. kissssssssssssssss Milena



13. angela catullo ha scritto:

1 agosto 2012 alle 13:06

complimenti! è raro vedere in TV programmi condotti con competenza finezza e garbo ,senza volgarità alcuna .Reputo una scelta intelligente dare la conduzione del programma a Paolo Limiti che con maestria e professionalità riempie una fascia d’ascolto destinata normalmente alle banalità e alle ovvietà ,reputando il fruitore un imbecille.



14. aurora ha scritto:

1 agosto 2012 alle 17:55

nessun commento. chiedo se possibile rintracciare una antica canzone di mia madre che suonava con un giradischi a tromba (sono una signora ottantenne)Questa e la canzone:Paga paga giovannino non fa il cretino ma paga un po, non ricordo altro grazie



15. Stefano Stifani ha scritto:

6 agosto 2012 alle 13:24

Bravo, bravo, bravissimo Paolo Limiti, un autentico artista a tutto tondo, non c’è da aggiungere alcun commento negativo e chi lo fa non sa proprio cosa fare. La Rai dovrebbe essere orgogliosa di fregiarsi di simili personaggi che hanno fatto e fanno tuttora la storia vera della televisione di qualità.



16. salvatore ha scritto:

28 agosto 2012 alle 16:38

bellissima trasmissione professionale e presenta il meglio della musica. mi piacerebbe riascoltare il brano cantato della marcia nunziale trasmessa nella puntata che presentavano gli abiti da sposa. oppure ricevere l’indirizzo da dove ascoltarla. bene cosi continua ad allietarci Salvatore



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.