2
luglio

ZELIG: FABIO DE LUIGI RIFIUTA. TROPPI IMPEGNI CINEMATOGRAFICI GIA’ PROGRAMMATI.

Fabio De Luigi

La nave di Zelig resta ancora senza timoniere. Il nome di Fabio De Luigi che sembrava il più papabile è stato infatti smentito dal diretto interessato che, intervistato da l Corriere della Sera, ha dichiarato che ha rifiutato il posto di Claudio Bisio alla guida del programma comico di Canale5.

«[...] Con grande dispiacere ho dovuto dire no: un dispiacere pari alla speranza che magari possa ricevere di nuovo questa offerta in futuro». Come mai allora ha rifiutato? «Non potevo prendermi quell’impegno. E’ un progetto che richiede tempo. [...] Ma ho davanti un anno cinematografico intenso: impegni stabiliti da tempo».

L’attore sembrava essere l’erede naturale, seppur non il più entusiasmante, dello storico capocomico del programma, possedendo comunque le caratteristiche adatte per interagire con il cast di Zelig, forte dei suoi precedenti televisivi. Inoltre, sarebbe stato televisivamente interessante vederlo finalmente nel ruolo di conduttore in solitaria di un programma tv dopo una carriera che l’ha visto ottimo ’soldato’ al servizio della Gialappa’s Band con la quale ha lavorato sin dal lontano 1999 e dalla primissima edizione di Mai dire Grande Fratello.

Smentita anche l’ipotesi di Paolo Bonolis, avanzata qualche giorno fa sempre dal quotidiano Libero, non si vedono all’orizzonte nomi di un certo livello pronti a sobbarcarsi l’eredità di Claudio Bisio. Ma il vero punto di domanda è relativo alla riproposizione del programma: dopo il vistoso calo d’ascolti dell’ultima stagione e la difficoltà di trovare un degno sostituto, non sarebbe opportuno un anno di pausa?

Nei commenti al post, potete come sempre proporre il vostro favorito. Chi è secondo i lettori di DM la persona più adatta a riportare Zelig agli antichi fasti?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Zelig Michelle Hunziker e Claudio Bisio
ZELIG: SPUNTA L’IPOTESI BONOLIS MA IN POLE CI SAREBBERO DE LUIGI E MANNINO


Virginia Raffaele
Facciamo Che Io Ero: Virginia Raffaele debutta su Rai2. Al suo fianco Fabio De Luigi. Tutti gli ospiti della prima puntata


zelig_claudio_bisio_michelle_hunziker
ADDIO ZELIG


Hunziker - De Sica - Zelig
ZELIG EVENT: ASSAGGIO DI VARIETA’ INDIGESTO. MICHELLE HUNZIKER ETERNA SPALLA DI UN CONDUTTORE CHE NON C’E’

20 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:02

tipo un anno di pausa?



2. Phaeton ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:13

E Luca e Paolo?



3. Phaeton ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:14

che magari si riuniscono a Ilary Blasi o alla Marcuzzi?



4. luca87 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:21

tra le donne la più adatta sarebbe la Hunziker ma non credo che ritornà indietro ora punturà sulla conduzione in solitaria….



5. Master ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:22

Ma a che cosa serve un anno di pausa? Meglio cambiare il tutto…

Checco Zalone – Michelle Hunziker sarebbe una bella coppia secondo me.



6. GabriellaAQ ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:19

Secondo me un anno di pausa non servirebbe a nulla!
Bisogna solo dare un tocco nuovo al programma!

Io credo che si potrebbero mettere al timone del programma
Diana Del Bufalo & Checco Zalone!



7. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:21

Luca e Paolo, così ammazzano pure Zelig?
Un anno di pausa non serve a nulla ma se ripropongono le stesse idee con gli stessi comici di serie B non vedo perchè riproporlo dopo qualche mese..
Comunque la Hunziker è impegnata da Gennaio, perciò parte prima con Striscia ( ma non si sa se per teatro o per impegni tv differenti)



8. Davide Maggio ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:48

L’avrei trovata una scelta pessima quella di De Luigi. Interessante quella di Master al quale ribadisco che gli anni di pausa servono per non bruciare un programma viste gia’ le deludenti performance degli ultimi due anni.



9. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:09

Io ancora non ho capito che tocco nuovo si può dare ad un programma del genere, rimandandolo in onda dopo qualche mese.
Tornare al tendone e non al Teatro? Sai che gran cambiamento..
Se il concetto è quello della sfilata dei comici ( come è sempre avvenuto in Zelig) allora ci vogliono comici che FACCIANO RIDERE.
Stop, solo quello serve



10. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:10

Zalone non è un conduttore.
Michelle non si discute invece ( come l’Incontrada era perfetta con Bisio)



11. MisterGrr ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:16

Appunto, la penso come Davide. Quest’anno è stato spremuto fino all’inverosimile con risultati deludenti (di ascolti, di performance non so perché non ho visto).



12. Master ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:41

Davide , si, se il programma è lo stesso
Ma qui starebbero attuando una mezza rivoluzione, quindi puo’ tornare a gennaio secondo me



13. Davide Maggio ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:43

E quale sarebbe questa rivoluzione?



14. Master ha scritto:

2 luglio 2012 alle 17:03

Cambiare i conduttori è già una mezza rivoluzione



15. Andrew ha scritto:

2 luglio 2012 alle 17:39

Il solo cambio di conduttori non può essere visto come una rivoluzione. E’ sicuramente un cambiamento importante, ma il successo di Zelig lo fanno i comici, i presentatori servono solo come contorno o come interazione.
Basta pensare ai tempi di Sconsy, Geppi Cucciari, Migone (quando faceva seri monologhi sulla coppia), Ale e Franz ecc, che creavano dei veri tormentoni.
Dei comici di quest’anno, la metà non faceva ridere nemmeno involontariamente, qualcuno era apprezzabile e solo qualcuno riusciva a spiccare.
Tornando ai conduttori, sfumata l’ipotesi De Luigi vedo difficile trovare un qualcuno all’altezza di Bisio.
Tipo anche un Mago Forrest (che viene sempre dalla scuola dei Mai Dire) risulterebbe forse forzato in uno show come Zelig.
Vedo invece bene la Mannino come presenza femminile, altrimenti ci vedrei bene anche la Debora Villa o meglio ancora (ma irrealizzabile) la Cucciari!



16. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

2 luglio 2012 alle 18:06

beh comunque ha fatto bene a non buttarsi.
il gioco non valeva la candela



17. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 18:06

Ed un cambiamento dei conduttori è una rivoluzione…? :-D
E 4 ore di programma da chi vengono portate avanti? Dai conduttori o dai comici? I conduttori devono saper interagire ma la base è nel resto..



18. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 18:07

Cavolo Andrew, ti ho letto dopo altrimenti evitavo il commento che è un doppione del tuo ;-)



19. Andrew ha scritto:

2 luglio 2012 alle 20:28

Pippo no problem! Vuol dire che non sono l’unico a pensarla in questo modo!
Tanto per continuare sulla discussione del presentatore, ragionando su una linea assurda come conduzione maschile vedrei bene anche una Gialappa’s, rimane il problema della mancata presenza scenica dei 3 e che non potrebbero parlare durante i pezzi dei comici se non nei casi richiesti.



20. Superpat ha scritto:

3 luglio 2012 alle 12:07

Siani-Mannino e non se ne parla più!!se vogliono gli ascolti basta pagare il cachet dei comici lanciati dal programma stesso!! ormai non c’era più distinguo tra “Zelig” e “Zelig off”!cmq lo scorso anno la Cortellesi era una novità,quest’anno al solo vederli mi facevano tristezza,asoluta assenza di Alchimia!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.