5
luglio

CRISTINA D’AVENA A DM: “LA GENERALISTA DOVREBBE RIPRISTINARE I CARTONI ALLE 20. NON POTREI FARE LA GIURATA IN UN BABY TALENT”

Cristina d'Avena

Da trent’anni è la voce più amata dai bambini di ogni generazione. Come se il tempo non fosse mai passato, Cristina D’Avena continua instancabile a regalare sorrisi intonando i suoi celebri ritornelli. L’abbiamo intervistata alla vigilia del suo ritorno in televisione su Super! (canale 47 del digitale terrestre e 625 di Sky) alla guida di Karaoke Super Show in compagnia di Patrick Ray Pugliese. Cristina ci ha parlato della sua carriera, di sé, e, da emiliana doc, non ha potuto fare a meno di lanciare un grido d’amore alla sua terra, dilaniata dal terremoto…

Quest’anno festeggi trent’anni di carriera. Un riscontro inter-generazionale…

Sono tanti anni, ho accompagnato e continuo ad accompagnare tante generazioni che mi seguono e che mi vengono ancora a trovare ai concerti. I piccoli bimbi di allora sono diventati genitori e portano i loro figli. E’ un’emozione molto forte.

A breve debutterai su Super con Karaoke Super Show. Cosa ti ha spinto ad accettare?

Sono molto curiosa, come una bambina che guarda e scruta. Quando mi hanno chiesto di collaborare ho accettato con molto entusiasmo, adoro le novità. E’un format molto semplice: andiamo nelle piazze e facciamo cantare mamme, papà bambini.

Cos’è cambiato da Cantiamo con Cristina che conducevi su Italia Uno nei primi anni Novanta?

Era sempre il karaoke, era basato però esclusivamente sulle sigle dei cartoni. I bambini si sfidavano in due squadre. In questo nuovo format abbiamo invece tre categorie: le canzoni famose dei cantanti italiani, la categoria delle sigle, quella delle canzoni classiche de Lo zecchino d’oro. E’ allargato a più generazioni.

Conoscevi già il tuo partner Patrick Ray Pugliese?

Lo avevo visto solo in tv. Il nostro è stato un incontro piacevolissimo, lo trovo una persona molto educata, simpatica e piena di vita. Carino e vero, mi piace molto.

Com’è il tuo rapporto con la televisione?

 Vado sempre in tv come ospite, ma quando cammino per strada la gente mi chiede quando tornerò in televisione. Sono nata con Lo Zecchino d’Oro, le mamme e le nonne mi ricordano soprattutto per quello. Con questa nuova avventura cercherò di dare il mio sorriso e la mia positività. A volte basta solo un sorriso.

Si discute molto sull’opportunità che bambini e ragazzi partecipino ai talent show. Tu cosa ne pensi?

Dipende sempre da come li vedi e da cosa vuoi ottenere. “Amici”, per esempio, non mi dispiace: i ragazzi fanno lezione, si sfidano, vanno a scuola veramente. Insegna il sacrificio, fa passare il messaggio che bisogna imparare per arrivare fino in fondo. Forse le tappe sono un po’ troppo veloci, però i ragazzi studiano. Quando li vedo mentre piangono, perché non riescono a cantare o ballare come vorrebbero, credo che sia molto vicino a quello che è il sacrificio del lavoro.

Se ti chiedessero di sedere nella giuria di un talent show?

Non mi piace proprio giudicare, sono troppo buona e poco obiettiva. Faccio fatica, magari nel privato sarei capace di dire come la penso. Ma non sarei capace di dire cattiverie, non ce la posso fare. Se mi dovesse capitare di eliminare un bambino da una gara potrei anche morire. Una volta mi chiesero di fare il giurato per l’edizione di Ballando con le stelle dedicata ai bambini. In quel periodo ero in tour e non potevo andare comunque, però gli avrei detto la verità: “faccio fatica”. Magari con gli adulti sarebbe diverso, i bambini si fidano molto di me, sarebbe una delusione per loro che Cristina D’Avena li eliminasse.

Perché secondo te la tv generalista ad un certo punto ha deciso di abbandonare la programmazione per bambini?

Già da un po’ la televisione generalista non sta facendo più nulla. Devo dire che mi sono fatta sentire a gran voce, ma non so alla fine quali sono le problematiche legate al mondo dei ragazzi. Credo in realtà che sia molto semplice, ne faccio parte da tantissimi anni ormai. Programmi come Bim Bum Bam erano importantissimi per la crescita: tutto va preso a piccole dosi certo, però se c’è un programma mirato e fatto bene passi un po’ di tempo in allegria e quando hai spento la televisione hai sorriso e sei stato bene. Questo stop non si capisce molto. Va bene il digitale e il satellite, ma la generalista ha davvero abbandonato i programmi per ragazzi.

Ci sono anche tantissimi gruppi di nostalgici che sognerebbero di rivedere i loro cartoni preferiti…

I cartoni non hanno età e stagioni. Se proponi il cartone degli anni Ottanta non è che proprio deve essere vintage. Il bambino che lo vede per la prima volta non dice che è antico. Sono sempre storie affascinanti. Spingerò per ripristinarli, sarebbe bello alle 20. Che bei momenti che erano.

Il cartone animato tradizionale può essere ancora un valido intrattenimento per delle generazioni così tecnologiche?

E’ sempre affascinante secondo me. C’è talmente tanta offerta che il bambino possa essere un pelino meno attratto, ma se il cartone viene messo all’orario giusto ed è fatto bene i bambini sono sempre bambini, non è che adesso nascono mostri. Credo che i cartoni animati possano piacere ancora. 

C’è una tua canzone legata ad un ricordo particolare?

Ogni canzone ha una sua storia, “Creamy” però è speciale per me. Era stata scritta dal maestro Giordano Bruno Martelli e tutte le volte che la cantavo pensavo a lui. Mi veniva un groppone alla gola perché gli sono molto legata. Mi aveva visto a tre anni, mi ha insegnato tanto, quando non cantavo bene una nota me la faceva rifare anche ottocento volte finchè non veniva come diceva lui. Se dovessi scegliere la mia canzone del cuore, invece, direi “Kiss me Licia”. Sono stata Licia, come faccio a non amarla?

Della tua carriera si sa praticamente tutto mentre si sa pochissimo della tua vita privata…

Credo che si debba fare molta distinzione tra lavoro e vita privata. Sono stata sempre una persona molto discreta, che conduce una vita normale, senza andare a feste vip, o se ci vado lo faccio in maniera molto poco appariscente. Cerco di tutelare la mia privacy, credo che sia un diritto.

Tu sei emiliana. Come stai vivendo questo periodo così difficile per l’intera regione?

Noi siamo forti, diciamo la verità, non ci facciamo abbattere molto facilmente. Abbiamo un carattere molto deciso e andiamo avanti per la nostra strada. Se ci aiutano bene, altrimenti ci rialziamo con le nostre forze. Credo che sia una nostra caratteristica. Il terremoto ci ha messo ko, non ce l’aspettavamo, era uno degli ultimi problemi per noi. Mai si poteva supporre che tremasse la terra proprio in Emilia; invece è capitato e ci ha fatto molto male. Sto male al solo pensiero di tanta gente che dopo anni di sacrifici non ha più niente. Molti amici mi hanno raccontato che molte cose sono rimaste seppellite sotto le macerie, tanti oggetti cari che perdi per sempre. In un attimo la vita ti crolla. Fortunatamente c’è tanta solidarietà e generosità, non possiamo che ringraziare chi ci sta dando una mano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cristina D'Avena
CRISTINA D’AVENA A DM: A COLORADO CANZONI MOLTO IRONICHE, CON SORPRESE PICCANTI


Cristina D'avena
CRISTINA D’AVENA A DM: “HO DECISO. NON PARTECIPERO’ ALL’ISOLA. MI PIACEREBBE CHE MI PROPONESSERO UN PROGRAMMA IN CUI PARLO, BALLO E CANTO”


Jessica Melena
Le Capitane, Jessica Melena a DM: «Ciro Immobile è l’anti-calciatore. Non mi sento diversa dalle altre Wags perchè non metto in mostra tette e sedere»


Michela Persico (2)
Le Capitane, Michela Persico a DM: «Mi sono dimessa da Mediaset Premium per seguire Rugani»

34 Commenti dei lettori »

1. sboy ha scritto:

5 luglio 2012 alle 17:34

Grande professionista poco utlilizzata in tv. Basta andare ad un suo concerto per vedere quanto è ancora amata. Da anni mi chiedo cosa ci faccia la Maya allo Zecchino d’oro quando potrebbe benissimo condurlo Cristina



2. Davide Maggio ha scritto:

5 luglio 2012 alle 17:38

sboy: ma dove dev’essere utilizzata su. Finiamola con questi luoghi comuni. E’ una cantante di canzoni per bambini. Stop.



3. Giuseppe ha scritto:

5 luglio 2012 alle 17:38

I cartoni alle 20? In fondo da qualche tempo alla stessa ora i tg ci fanno sapere che siamo sempre più “a cartoni”.



4. MisterGrr ha scritto:

5 luglio 2012 alle 17:50

I cartoni alle 20 nelle sono semplicemente anacronistici, purtroppo.



5. Nina ha scritto:

5 luglio 2012 alle 17:55

In effetti a 50 anni passati ancora lì a parlare di Kiss me Licia, capisco che ci siano gli estimatori del genere però…



6. anna ha scritto:

5 luglio 2012 alle 18:06

io la adoro! Ha assolutamente ragione @sboy. la maya ormai è da una vita che conduce lo zecchino d’oro … si potrebbe cambiare e proporre la d’avena: è molto più amata e, proprio perché cantante di canzoni per bambini, sarebbe adattissima in quel contesto. per condurre lo zecchino d’oro non è poi necessario essere conduttori doc, ci sono stati molti non conduttori negli anni passati (insegno ad esempio… e molti altri).



7. Fiò ha scritto:

5 luglio 2012 alle 18:07

Eh no DM. Stavolta non sono affatto d’accordo con te. Sono numerose i cantanti che poi funzionano anche alla conduzione. Io ricordo che Cristina conduceva programmi in prima serata, come “Sabato al circo”. Il target non era solo “Tv per bambini”, e lei era brava. Quindi concordo anche io: Cristina non è solo una cantante per bambini, e comunque ciò non toglie che sia brava e credibile anche come conduttrice.



8. MisterGrr ha scritto:

5 luglio 2012 alle 18:08

Ragazzi, io amo Cristina D’Avena e vado sempre a vederla quando si esibisce in posti nelle mie zone (da sola o con i Gem Boy). Ma quella è…cosa può fare d’altro? Seriamente. Presentare lo zecchino d’oro? Forse, ma forse.

E comunque rimarrà sempre la leggendaria ragazza delle fettine panate.



9. anna ha scritto:

5 luglio 2012 alle 18:14

e comunque, per la cronaca, Cristina D’avena ha condotto 3 edizioni dello Zecchino D’oro : 1998-1999-2000



10. sboy ha scritto:

5 luglio 2012 alle 18:40

Solo cantante per canzoni di bambini? ma anche no visto che in passato ha anche condotto parecchi programmi, e non solo dedicati ai più piccoli. Se oggi in tv conducono cani e porci non vedo perchè non possa condurre la D’avena che non solo ha esperienza in tv ma è anche molto amata a differenza di altre..



11. tania ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:09

Ma dai,mica c’e’ da prendersela,Davide ha fatto una delle sue classiche provocazioni.Almeno spero…..



12. FDiv88 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:10

Secondo me non è solo una cantante per bambini. Scusate, guardiamo il suo curriculum: Ha condotto parecchie trasmissioni TV, anche un game show nel preserale di Canale5 insieme a Gerry Scotti. Dove può essere utilizzata? Potrebbe co-condurre varietà come ”Paperissima” al fianco di Gerry Scotti, non sarebbe molto diverso da quanto già fatto in passato con altri varietà condotti con lo stesso partner. Potrebbe co-condurre ”Io Canto”; Potrebbe co-condurre ”La Corrida” o comunque avere un ruolo di ospite fisso; Potrebbe co-condurre un nuovo game show (come già fatto) ecc… E’ molto sottovalutata. Al cinema ha spopolato (a sorpresa di molti), questo film dei Puffi. Siamo sicuri che un varietà in prime time BEN FATTO su questo brand, magari condotto da Cristina nello stile di un one woman show per famiglie, flopperebbe????? Uhm…. Ci scometterei sopra ben volentieri… Nessuno si aspettava quel risultato dal film e…l’ha fatto; Nessuno si aspettava quel risultato di Love me Licia su La5 e… l’ha fatto (Arisa e Licia erano i programmi più visti dell’emittente); nessuno scommetterebbe su un one woman show del genere ma… uhm….

[commenti più brevi per favore]



13. FDiv88 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:12

In sintesi: dove potrebbe essere utilizzata la D’Avena? In varietà per famiglie/game show come co-conduttrice o ospite fisso XD Come già veniva fatto…

Anche allo Zecchino d’Oro… a me la Maya piace, potrebbero optare per una conduzione a tre, come già fatto nella storia della trasmissione ;)



14. chris83tp ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:16

concordo con chi dice che non è solo una cantante per sigle di cartoni, ha condotto bene dei programmi per bambini e potrebbe tornare a farlo…era tanto bello vedere game boat la sera…



15. FDiv88 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:22

Cercherò di essere più sintetico :) Musicalmente parlando, non ha cantato solo canzoni filastroccose ma anche pezzi simili a quelli della Pausini. ”Dolceluna” (scritta addirittura da Piero Cassano dei Matia Bazar), i pezzi che facevano da colonna sonora come ”Noi Vorremmo”, “Aspettiamo te”, “La solitudine”, “L’europa siamo noi”, Amore mio” ecc. Ha avuto dischi d’oro e di platino, vendendo milioni di dischi (che continuano ad aumentare. Vende ancora…soprattutto in edicola). Ha alle spalle una produzione vasta e varia.

I Cartoni alle 20.00 non credo che siano anacronistici. Tuttosommato Italia1, molto sporadicamente, propone delle cose (Looney Tunes, Tom e Jerry, I pinguini di Madagascar”) anche se non è una cosa regolare.. Le tematiche alle 20.00, comunque, hanno i cartoni: Adesso ci sono addirittura nuove puntate in 1°Tv di “Scooby Doo” e anche Italia2 propone serie alle 20:40 in 1°Tv con sigla di Cristina. Che vadano in onda sul canale x, o sul canale y basta che vadano in onda ;) Non è vero che i bambini sono un pelino meno attratti dai cartoni. I dati statistici parlano chiaro (i dati sono sempre quelli) e altrimenti non si spiegherebbero tutti questi canali tematici per bambini con cartoni.



16. FDiv88 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:33

Va comunque detto che la Tv generalista (in generale) ha si un po’ abbandonato gli spazi per i bambini ma è innegabile che Rai2 dedichi ancora spazio alle autoproduzioni per bambini. Quest’anno, nel week end, è anche andato in onda un contenitore per bambini/ragazzi sulla linea di quello che erano Bim Bum Bam, Solletico… Questo non è di certo il nulla… E’ giusto valorizzare quello che c’è, pur spronando a migliorare ecc…



17. pig ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:47

La D’avena dovrebbe essere il responsabile animazione Mediaset.I cartoni dovrebbero tornare ad avere un ruolo importante sulla tv generalista e non guasterebbero neppure programma come Solletico e Bim Bum Bam che educavano i bambini facendoli divertire.

I canali tematici sono la rovina di questa generazione.I bambini stanno tutto il giorno attaccati alla tv guardando canali come Boing, K2, Yoyo…
Ai nostri tempi avevamo l’orario imperdibile delle 16:00 per guardarci 2 ore di cartoni su Italia 1 e qualche cartone su Rai 2.
Pensate che a me è toccato cancellare 3 canali su 5(dedicati ai bambini) perchè mia nipotina passava tutto il tempo davanti alla tv guardando cartoni senza senso e a tutte le ore.A me questa cosa sta davvero seccando



18. FDiv88 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 19:59

Ma i bambini, francamente, durante la giornata fanno anche altre attività: Quando sono all’asilo o a scuola non sono tutto il giorno davanti alla TV… E’ solo un luogo comune, un’ estremizzazione. Nei parchi, i bambini che giocano, ci sono. Tanto che non mi pare che per il ”Karaoke super show” abbiano avuto difficoltà nel trovare bambini che volessero cantare e che in quel momento erano là e non davanti TV/play station. La Tv, dalla maggioranza dei casi, viene ancora vista ad orari. RaiYoYo trasmette produzioni come ”Melevisione”, ”Paparapapà show”… che sono molto simili ai vecchi varietà per bambini (Melevisione ormai è un veterano, andando in onda dalla fine degli anni 90). RaiYoYo trasmette anche ”L’Albero azzurro”…quindi ben venga che i bambini guardino questi canali dove non mancano i contenuti validi. K2, non sembra altri che una versione estesa della programmazione per bambini/ragazzi di Italia7 (canale dove la Valeri Manera trasmetteva quasi solo serie d’azione per maschietti, Dragon Ball compreso, già 20 anni fa… una volta). La Tv geralista potrebbe ancora sperimentare degli spazi, magari Cristina potrebbe proporre a rete4 un preserale per bambini/ragazzi. E’ vero che nel 1991 (I cartonissimi) il tentativo fallì ma nel 1996, il Game Boat, andò bene.. Male che vada può proporre un qualcosa di simile sulle tematiche, dove lo spazio per questi progetti non manca…



19. pig ha scritto:

5 luglio 2012 alle 20:06

FDiv
I bambini sono impegnati maggiormente durante il periodo scolastico.In estate(e io parlo maggiormente di questo periodo) i bambini stanno molto a casa, soprattutto quando fa molto caldo.
Non tutti i bambini hanno la possibilità di andare ai parchi, in piscina e a ballo



20. cosmochan ha scritto:

5 luglio 2012 alle 21:36

Chi dice che Cristina dovrebbe solo cantare, lo fa solo per il fatto di essere poco informato. Si pensa che Cristina sia una cantante da due soldi che canta “le canzoncine per i bimbi”. Ma non è solo così, non a caso anche un icona gay, ai concerti riesce ad accumulare anche 15.000 persone (Mica niente…!) e ha recitato in 8 telefilm e condotto anche insieme a personaggi importanti diversi programmi che hanno fatto ascolti altissimi. Se è stata messa da parte è solo per colpa di Mediaset che l’ha snobbata. Adesso che qualcuno ha capito il suo potenziale dovrebbe aver paura, o forse ce l’ha già, infatti non a caso replicheranno l’edizione di MATRICOLE E METEORE dove lei era come ospite :) senza contare che i cartoni cult della mattina di italia uno hanno superato il 10% di share! Segno che se proposti bene, i cartoni possono andare benissimo! Forza Cri,con questo programma spaccherai!



21. amazing1972 ha scritto:

5 luglio 2012 alle 22:10

nel 2012 i bambini hanno decine di canali che mandano cartoni 24 ore al giorno,inutile che miniamo il torrone perchè non c’è più bim bum bam o i cartoni delle 20,come 30 anni fa,che ci rievocano ricordi di infanzia



22. Critico Tritatutto ha scritto:

5 luglio 2012 alle 22:51

Sono d’accordo con Amazing.E con Mister.E non capisco tutto questo dare addosso a Davide [che è il titolare del Blog/Forum per chi se lo fosse scordato]: si è limitato ad esprimere una sua opinione,una sua idea,senza offendere nessuno.Va bene dire: non la penso così,però addirittura,scrivere come fa Tania,che si auguri si tratti di una provocazione…



23. tania ha scritto:

6 luglio 2012 alle 01:11

Critico:Guarda che stavo scherzando,figurati cosa me ne frega a me!



24. tania ha scritto:

6 luglio 2012 alle 01:13

Detto questo,ognuno puo’ dire cio’ che vuole senza offendere nessuno e non mi sembra che lo abbia fatto.Se si pensa diversamente ,poco mi importa



25. Gabriele90 ha scritto:

6 luglio 2012 alle 02:02

La verità è che lei sta cara a tutti… Quando si pensa cartoni animati si pensa a Cristina D’avena… Io l’ho sempre trovata molto dolce e “mamma”. Per quanto riguarda le sue doti nel mondo delle spettacolo sinceramente non le conosco. Penso come molti, la vedrei bene in un programma di bambini dove magari vengono lette storie…. Una cosa tipo l’albero azzurro. Potrebbe dare molto se posizionata nel giusto settore : i giovani.



26. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

6 luglio 2012 alle 11:24

*.*
è fantastica.
è bravissima, bellissima.
e i suoi concerti sono sempre fantastici.
La voglio in TV



27. Critico Tritatutto ha scritto:

6 luglio 2012 alle 17:53

Tania:camomillati.Non ho scritto che sei stata offensiva…Pensa quanto frega a me di cosa pensi tu degli altri,se non capiscono le tue intenzioni.



28. tania ha scritto:

6 luglio 2012 alle 20:20

Camomillati tu,forse gli altri hanno capito piu’ di te.



29. Critico Tritatutto ha scritto:

6 luglio 2012 alle 21:03

Tania:ripeto,camomillati.Gli altri infatti hanno capito,sei tu che continui…



30. Critico Tritatutto ha scritto:

6 luglio 2012 alle 22:46

Alla fine,mi dispiace.La chiudo qui.Primo,perché si parla di Cristina D’Avena e non delle sorti del mondo.Secondo,perché preferisco ricordarmi la Tania gentilissima e molto carina nei miei confronti,quando scrivevo i primi post.Questa che risponde in maniera così piccata e arrogante è una brutta copia.Almeno spero.



31. tania ha scritto:

7 luglio 2012 alle 01:37

Tu hai scritto una frase che non mi e’ piaciuta e proprio da te non me l’aspettavo,hai visto delle intenzioni che non c’erano.Quando scrivi puoi offendere,anch’io spero di ritrovare il critico che mi faceva sorridere e non che mi nomina con intento polemico,poi possiamo camomillarci insieme.Un bacione forte e con il cuore.



32. Critico Tritatutto ha scritto:

7 luglio 2012 alle 05:04

Abbiamo frainteso in due,e abbiamo chiarito.Son contento.Ti assicuro che non volevo offendere [tantomeno te]e ricambio il bacione ;)



33. tania ha scritto:

7 luglio 2012 alle 10:20

Smack :)



34. salvatoreluong ha scritto:

8 luglio 2012 alle 13:32

Sono un fan di Cristina D’avena faccio parte di un suo fan club e devo dire che nn sn d’accordo manco io cn Davide,mi va bene che uno possa dire nn mi piace come personaggio nn a tutti può piacere ed è anche giusto, ma dire ch è solo una cantante x bambini nn è giusto,ha condotto tante trasmissioni in passato,he recitato nei suoi vari telefilm e x me oltre a condurre un programma potrebbe anche recitare un bel ruolo in un film o in una fiction,nn so se ricordate le su ospitate a La Sai l’ultima è bravissima anche a raccontare barzellette ed è molto brava a cambiare tono della voce,in più è stata anche inviata de La sa L’ultima quindi per me potrebbe condurre anche programmi che non sono x bambini ha una grande esperienza e lo ptrebbe far benissimo,questa è la mia opinione!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.