7
maggio

LA JUVENTUS E’ CAMPIONE D’ITALIA

Juventus Campione d'Italia

La Vecchia Signora torna a sfilare con lo scudetto sul petto. Una passerella lunga trentasette giornate e condita da un’imbattibilità che laurea la Juventus campione d’Italia. C’è una città (Trieste) che assiste al trionfo e un’altra (Torino) che esplode di gioia; in mezzo, e non è poco, la decisiva sfida di Milano tra Inter e Milan (finita 4 a 2), che spegne definitivamente le speranze di Allegri e compagni, costretti al secondo posto. La contemporanea vittoria per 2 a 0 sul Cagliari, infatti, regala alla squadra di Antonio Conte gli 81 punti sufficienti per alzare le braccia al cielo con un turno d’anticipo.

Una storia di soddisfazioni per alcuni e rivincite per altri. Tra questi ultimi c’è sicuramente Gigi Buffon, che nel 2006 salì sul tetto del mondo con la maglia dell’Italia e, dopo un paio di mesi, scese in Serie B con quella bianconera. Ed è proprio dal ricordo di quella stagione che nasce la dedica principale di questo scudetto:

“Ho pensato a tante persone – dichiara il portiere ai microfoni di Sky Sport – le dediche sarebbero tante. Il primo sicuramente è Del Piero, col quale finalmente abbiamo avuto la fortuna di condividere questo grande giorno di riscatto, il giorno dei giorni. Poi sicuramente ho pensato a Camoranesi, a Nedved, a Trezeguet, anche loro meritavano di essere protagonisti in questa serata e in questa stagione (…) Quando devi scendere in Serie B e hai appena vinto un Mondiale da protagonista, credo che non sia mai facile. Credo che l’unica motivazione per cui l’abbiamo fatto è l’amore verso questa maglia, per la riconoscenza nei confronti della società, dei tifosi e probabilmente anche per un senso di appartenenza a questi colori e di amicizia fra di noi”.

Tante sono le testimonianze a caldo dei protagonisti, così come lo champagne che scorre a fiumi negli spogliatoi, col numero 30 riportato in bella vista su ogni bottiglia. 30 come gli scudetti che squadra e tifosi considerano vinti sul campo, mentre l’effetto Calciopoli ne conta 28. E mister Conte? Se la cava in calcio d’angolo:

“30 o 28? E’ 1, perchè per me è il primo scudetto da allenatore (…) Le sensazioni sono qualcosa di bello, di fantastico, di straordinario. Siamo veramente contenti di aver coronato un’annata straordinaria sotto tutti i punti di vista, che è diventata super straordinaria. Merito di questi ragazzi, della loro disponibilità, di questi tifosi che hanno creduto subito in noi. Onore anche ai vinti, abbiamo affrontato un avversario sicuramente fortissimo come il Milan, complimenti a loro però abbiamo vinto noi.

Le telecamere continuano per tutta la notte a “zoommare” su una Torino in festa, da Piazza Castello a Piazza San Carlo. La Juventus è tornata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Juventus
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA 2013/2014


juventus campione d'italia
LA JUVENTUS E’ CAMPIONE D’ITALIA. CALCIO E TV (RI)VIVONO UN ALTRO 5 MAGGIO


sfide-del piero
SFIDE: ALESSANDRO DEL PIERO E’ IL PROTAGONISTA DELLA PUNTATA DI STASERA


lo stadio che cambia il calcio
IL NUOVO STADIO DELLA JUVENTUS: L’INAUGURAZIONE IN DIRETTA SU SKY E SU CIELO

16 Commenti dei lettori »

1. lu85 ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:00

non seguo il calcio ma…complimenti!!



2. MisterGrr ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:04

Non so perché, ma sento che l’autore del post sarà particolarmente contento della cosa :P



3. Sergio ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:30

ma perché fare un post sullo scudetto della Rubentus in un blog di tv????????



4. Vincenzo ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:33

Il perchè me lo chiedo anch’io… :D

Fabio sei un gobbo?



5. Davide Maggio ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:37

Ah ah ah



6. Fabio Fabbretti ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:39

Ma qualcuno di voi è nuovo da queste parti? DM ha sempre avuto un occhio di riguardo allo sport in tv, dai tornei del Grand Slam di tennis al calcio. Qualche giorno fa eravamo qui a discutere della rissa tra Delio Rossi e Ljajic



7. Fabio Fabbretti ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:40

Vincenzo: ovviamente si :D



8. Vincenzo ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:46

Nooooo Fabio!

Tanto (spero) che tra due domeniche vi diamo una bella batosta :D



9. Fabio Fabbretti ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:49

Vincenzo: sarà Juve – Napoli anche per la Supercoppa Italana a Pechino



10. Vincenzo ha scritto:

7 maggio 2012 alle 11:54

Infatti… speriamo che il Napoli riparte con queste due coppe da giocare per ricominciare l’ottimo cammino che aveva fatto fino a ieri, prima della debacle :(

Comunque onore alla Juventus per il suo 28° scudetto.



11. Tyrael87 ha scritto:

7 maggio 2012 alle 13:11

forza Rube (lol)



12. La Zanzara ha scritto:

7 maggio 2012 alle 14:17

Questo è l’anno della Vecchia Signora: ho ancora qualche chance per sbancare il lunario!
Ieri sera l’Italia era unita dai clacson bianconeri… che amarezza!



13. simonevarese ha scritto:

7 maggio 2012 alle 14:18

Da interista faccio i complimenti alla Juve… sempre che tra qualche tempo non ve lo tolgano questo scudetto però… ahahahah!!!



14. Peppe93 ha scritto:

7 maggio 2012 alle 15:03

Siamo stati grandi!



15. Critico Tritatutto ha scritto:

7 maggio 2012 alle 15:40

Va bene,va bene…Consolatevi chaimandola Rubentus…Non avete visto il terzo posto nemmeno con il cannochhiale [immagino siate Intetristi{sì,è voluto},son disgrazie che capitano].

Zanzara:tristezza fanno i tuoi post,non i clacson di festa per uno scudetto atteso 6 anni e vinto col cuore e la rabbia fino all’ultimo.

Antonio Conte è il nostro Capitano!!!!!



16. Critico Tritatutto ha scritto:

7 maggio 2012 alle 15:42

*amarezza,scusami.Ho letto male.E scusami anche la battuta infelice,ha scritto il tifoso [tifoso eh,non ultrà] che è in me. ;)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.