13
aprile

CRISTINA DEL BASSO A DM: “CHI GUARDA I REALITY VUOLE DIVERTIRSI E NON SENTIRE GRIDARE (COME AL GF12). FAREI UN PROGRAMMA DI CUCINA”

Cristina del Basso

Cristina Del Basso, icona sexy del Grande Fratello grazie alle sue forme appariscenti, racconta un po’ di sé cercando di smarcarsi dall’immagine patinata della soubrette. Con un’importante pellicola presto nelle sale e una copertina di Playboy di recentissima pubblicazione, la ragazza, dopo il ritorno nella casa, pensa ad un futuro sereno.  DM l’ha incontrata e Cristina ha buttato giù la divertente maschera della maggiorata…

Come mai hai deciso di ritornare nella casa?

Mi è stato proposto e ci ho pensato. Ero già stata al Grande Fratello, è un’esperienza molto forte ma in questi tre anni sono cresciuta; sono diventata una donna diversa. Anzi, sono diventata donna. Ho sentito che è avvenuta una trasformazione in me, sono cambiati anche i bisogni, le esigenze e mi sono detta: “che faccio?”. La risposta è stata: “proviamoci”. Non si va certo a lavorare in miniera ma a livello psicologico non è un’esperienza facile; amando però le sfide, ho voluto riprovarci con nuove consapevolezze, un nuovo bagaglio d’esperienza.

Poi ti sei pentita?

No. Mi ha fatto bene. Non ho mai cercato di forzare le situazioni, di enfatizzarle. Non ho agito pensando di fare qualcosa che potesse avere l’attenzione delle telecamere. Come dire: “sono così, prendere o lasciare!”.

In cosa pensi di essere cambiata rispetto alla prima apparizione in tv?

Sono diventata sicuramente più consapevole, più tollerante. Forse ho una tranquillità mia diversa, prima ero sempre nervosa. Sono sempre stata entusiasta ma avevo ansia di fare, l’ansia del tempo. Ora sono più riflessiva, le cose mi scivolano. Ho un approccio diverso verso la vita, distinguo le cose importanti da quelle che non lo sono.

Con chi hai legato di più al Grande Fratello?

Patrick e Martina. Il primo perché venivamo dalla stessa situazione. Ho avuto la fortuna di trovare una spalla, un alleato perché il suo modo di giocare, prendendo alla leggera la situazione, era molto simile al mio. Ma ho legato anche con Sabrina e, a tratti, con Armando.

Sei d’accordo con il pubblico che ha decretato la vittoria di Sabrina?

Sì, sapevo che avrebbe vinto lei. Me lo sentivo. Ha mostrato di essere una ragazza intelligente, forte e sensibile. Ne ha passate e ne ha vissute tante, quindi in un certo senso era destinata ad essere una grande protagonista del Grande Fratello che è una storia da raccontare.

Sembrava che Gaia e Ilenia fossero più amate…

Per me no. Io il tifo che ho sentito per Sabrina non l’ho certo sentito per Gaia e Ilenia. Il televoto ha assolutamente rispecchiato il volere popolare.

Fabrizio invece è stato veramente il Don Giovanni della casa?

E’ una situazione che preferirei non commentare perché certe cose si commentano da sole. Non sono cose che mi appartengono.

Come ti vedi adesso proiettata nel mondo dello spettacolo?

Ho un film che esce a settembre, “La mia mamma suona il rock”, per la regia di Massimo Ceccherini che insieme a me sarà il protagonista. Venerdi scorso è uscita la mia copertina su Playboy e poi ci sono dei progetti cinematografici che si stanno evolvendo.

Hai detto in questi anni dei no a proposte artistiche che non ti sono piaciute?

No

Qual è la critica che ti ha fatto soffrire di più?

Non è neanche una critica, ma il pensare: “Cristina c’è o ci fa?”. Un po’ sono stata io a creare quest’immagine. E in effetti Homo faber fortunae suae (ride, ndr).

Hai giocato con quest’immagine un po’ leggera della maggiorata?

Sì, ero ragazzina. Ero irruente, più spavalda. Indipendentemente da tutto credo che niente accada per caso. Anche le cose che inizialmente ti fanno soffrire e non ti fanno star bene, alla fine si rivelano armi vincenti, per cui non rimpiango assolutamente nulla. Ho sempre fatto tutto in maniera spontanea. Sono anche un po’ fatalista: è andato tutto così perché doveva andare tutto così.

Che ne pensi dell’immagine che di te ha dato la Gialappa’s?

L’altro giorno stavo guardando Mai dire Grande Fratello e ho rivisto la scena in cui dicevo: “Sono stata in Tunisia e volevo fumare il narghilè, solo che soffiavo e non sentivo niente”. La Gialappa ha commentato: “Cristina non si soffia, si aspira”. Li amo, devo tanto anche a loro perché mi hanno fatto uscire come personaggio. Chapeau.

Qual è adesso il tuo rapporto con lo specchio?

Sto bene con me stessa. Ora sicuramente mi amo di più, mi voglio più bene e ho soprattutto più rispetto verso me stessa. Quando si cresce s’impara a volersi bene.

E sentimentalmente come va?

(Ride, ndr) Diciamo che sto bene, è un buon periodo, molto sereno. Sono una persona molto difficile a livello sentimentale. Sicuramente lì dentro non c’è stato nessuno che abbia potuto accrescere una curiosità o una conoscenza supplementare. Al di fuori della casa, invece, il mio privato ho sempre cercato di tutelarlo e riservarlo perché sono io che decido di andare davanti alla telecamera ma non chi mi sta vicino.

 Cristina sogna il matrimonio come nella migliore delle tradizioni?

Sì. Da quando sono piccola sogno la famiglia. C’è una frase che mi è sempre rimasta impressa dal film In to the Wild: ‘’una felicità non è una felicità se non è condivisa’.’ Credo che l’essere umano sia fatto per amare ed essere amato.

Come ti immagini il futuro?

Con una famiglia numerosa in cui al pranzo della domenica non si sente niente e ci sono solo mille voci che si sovrastano. Mi piace proprio l’idea del nido, dell’accoglienza.

Dato che vuoi metter su famiglia in cucina come te la cavi?

Sono bravissima. Innanzitutto perché vivo sola da sette anni e dopo un po’ non ti vanno più bene le buste con il cibo pronto da scongelare. Poi sono anche una gran forchetta, una mangiona. Mi piacciono le cose sostanziose. Sono stata fidanzata anche per lunghi periodi e mi è piaciuta l’idea della donna un po’ geisha. E’ indispensabile che la donna sappia cucinare e tenere bene la casa. Mi piace coccolare il mio uomo, cucinare per lui, riuscire a renderlo felice. Guardo anche i programmi di cucina, segno le ricette e provo a farle.

Se lo proponessero proprio a te un programma di cucina?

Divertentissimo, fantastico. Le donne che conducono quelli attualmente in onda sono praticamente insostituibili. Però un programma nuovo sì, magari.

Tu che hai legato la tua immagine spesso al sexy, credi che in televisione ci sia veramente un problema di donna oggetto?

Non più di tanto. Comunque non è una cosa di oggi, c’è sempre stato un po’. La donna ha le forme molto diverse rispetto all’uomo, una sua proporzione diversa. Una donna affascina per la sua bellezza, per la fisicità. Questo fa audience.

Quest’anno l’immagine delle donne in televisione però sembra più forte, al televoto praticamente vincono sempre loro ormai…

Credo sia una casualità. Spererei che non fosse così ma penso sia semplice fatalità.

Ad Alessia che sta pensando se rifare il Gf cosa consiglieresti?

Non saprei. Chi meglio di lei può saperlo?! Alessia, però, ha una capacità, un carisma e una spontaneità che la rendono unica. Non riesco a vedere una sostituta.

Qual è la domanda più frequente che ti fanno per strada?

Ma è tutto vero il Grande Fratello?

Perché in casa non avete convinto il pubblico come gli altri anni?

All’inizio non c’erano troppe discussioni e attriti. Credo che chi guarda i reality voglia divertirsi e ridere, non sentire gridare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Grande-Fratello-12-Cristina del Basso
GRANDE FRATELLO 12: MANCO I CANI…


cristina del basso
BOOM! CRISTINA DEL BASSO, PATRICK RAY PUGLIESE E FERDINANDO GIORDANO RIENTRANO AL GRANDE FRATELLO


Augusto De Megni
AUGUSTO DE MEGNI A DM: LA MARCUZZI SI E’ ROTTA LE SCATOLE DI QUELLA STALLA DI MAIALI. CI MANCA SOLO UN CONDUTTORE IN CANOTTIERA CHE RUTTI. ENDEMOL NON SI FA RICATTARE DA UN VENTENNE COME RUDOLF


Jaime Ondarza
Jaime Ondarza (EVP ViacomCBS) a DM: «Pluto TV è la molteplicità esplosa alla potenzialità senza limiti. Ci aspettiamo un grandissimo successo»

12 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

13 aprile 2012 alle 17:37

Obiettivamente una dei migliori concorrenti degli ultimi 4-5 GF, senz’ombra di dubbio. Bellissima intervista Cristian! :)



2. Giggi93 ha scritto:

13 aprile 2012 alle 17:44

Bella intervista peccato che il risultato finale era già uscito settimane prima!!! Poi Sabrina non è la più amata, ma quella con i call center altro che storia!!!! GAIA & ILENIA hanno un vero seguito di fan..



3. Juliette ha scritto:

13 aprile 2012 alle 18:16

D: Sei d’accordo con il pubblico che ha decretato la vittoria di Sabrina? – R: Sì, sapevo che avrebbe vinto lei. – IO: pure io lo sapevo… tu, Cristina, da quale autore lo hai saputo ;) ? – Voi che cosa dite ;) ?

Del Basso: “Credo che chi guarda i reality voglia divertirsi e ridere, non sentire gridare.” – IO: Dio benedica e fornisca una lunghissima carriera nello spettacolo (tv e cinema) alla Del Basso anche solo per questa frase :D !



4. Juliette ha scritto:

13 aprile 2012 alle 18:24

Sapevate che la Del Basso ha partecipato anche al film di Natale di Boldi del 2010 e poi a “Un Medico in Famiglia 7″ nel 2011 ;) ? Io no :/ ! Insomma, la Del Basso “si sta facendo le ossa” e il GF 12 è stata solo una vetrina (spero) ben pagata ;) – scrivetelo nell’articolo :D !



5. liberopensiero ha scritto:

13 aprile 2012 alle 18:44

ma chi è?cosa ha fatto per meritare un’intervista?il nulla intorno a un paio di tette…..finte…



6. nokiatony ha scritto:

13 aprile 2012 alle 19:39

sul fatto che chi guarda i reality per divertirsi ha perfettamente ragione…. altro che gf12



7. tinina ha scritto:

14 aprile 2012 alle 06:57

@ Juliette

Ai film di Boldi ormai partecipano cani e porci!



8. lillina ha scritto:

14 aprile 2012 alle 11:21

Cattiveria post-pasquale. Questa è il nulla come tantissime altre, va avanti a suon di …tette, e finchè trova gli estimatori ce la troveremo tra i piedi anche se non sa fare praticamente niente. Comunque sta in un bel mazzo di personaggi simili e sinceramente almeno non è antipatica e piena di sè.



9. Gabriele90 ha scritto:

14 aprile 2012 alle 11:27

Dovrebbe entrare in politica come Flavia vento…… Il partito delle bocce.



10. Juliette ha scritto:

15 aprile 2012 alle 15:10

x 5. liberopensiero
Davvero non sai chi è la Del Basso? “Beh, va beh!” (cit.) – Leggi:

Filmografia di Cristina Del Basso ad oggi (15 aprile 2012)

* A Natale mi sposo (2010)
* Un medico in famiglia 7 (Rai 1, 2011)
* Così fan tutte (Italia 1, 2011-12)
* Una vita da sogno (2011)
* La mia mamma suona il rock (2012)

Beh, direi che la filmografia (trovata in internet), ci dice che “qualcosa” ha fatto la Del Basso come attrice: certamente non è Sophia Loren, ma almeno la Del Basso ha fatto carriera… il 90% degli ex-GF si sogna una qualsiasi carriera: almeno la Del Basso la stà facendo ;) ! Ergo, oltre alle tette siliconate c’è “altro” e non “il nulla”… tenete sempre a mente che il NOVANTA PERCENTO degli ex-GF sogna di avere una carriera in tv e/o al cinema: ma, per colpa di agenti incapaci (fattore da non sottovalutare…), mancanza di talento (o raccomandazioni) e altri motivi, non ce l’hanno fatta a fare una carriera di un qualche tipo…



11. liberopensiero ha scritto:

15 aprile 2012 alle 20:05

mamma mia che carrierona!e poi se le va male c’è la politica no?spero che quei tempi siano finiti…per sempre…spero per te juliette che come donna abbia altri modelli e ti dirò di più dopo che mi hai illuminato ho cambiato idea.. è MENO DEL NULLA INTORNO A UN PAIO DI TETTE FINTE e ….rifatte pure male e visto che c’era poteva fare qualcosa pure per la faccia…



12. Juliette ha scritto:

16 aprile 2012 alle 12:55

x 11. liberopensiero
(Il mio modello di donna è MARGARET THATCHER, ergo direi che non c’entra un fico secco con queste cose… siccome questo è un sito di TV, direi che bisogna parlare della TV e non della storia politica…)

Quella indicata sopra per la Del Basso era la sua carriera nel cinema, a cui poi bisognerebbe aggiungere le varie partecipazioni televisive come Colorado 2009 e altri programmi, tra cui pure la prima edizione a Domenica Cinque e “relativi cloni” in quel periodo: rimane il fatto che, come ha detto Monica Setta a Domenica5 ieri (nel settore della puntata dedicato al GF che è stato registrato venerdì 6 aprile), il NOVANTA PERCENTO degli ex-concorrenti del GF sono SPARITI NEL NULLA (tra cui quelli presenti in studio, specie quello più brutto e più cafone – che non era Berisa, anzi… Berisa era il migliore tra i presenti – di tutti :D !) senza avere una benchè minima (possibilità di – avere la possibilità di – intraprendere una) carriera nel cinema e/o in tv.

Quindi, dico io, se la Del Basso ha una carriera (ed evidentemente ce l’ha e se la stà costruendo), allora buon per lei: considerando che ha fatto il GF nella primavera 2009, direi che (visto che sono passati solo tre anni, mentre per Argentero ormai sono passati nove anni dal suo GF 3) possiamo dire che la Del Basso ha fatto (o meglio: ha iniziato) una (potenziale) carriera (mentre tanti altri suoi colleghi – sia della sua edizione che di altre edizioni prima e dopo – NON l’hanno fatto e/o non ci sono riusciti) e questo, a prescindere dai giudizi personali (a me può piacere oppure no: ma non è questo il punto), è un dato di fatto… e magari è tutto merito del suo ottimo AGENTE ;) !

Quanti ex-gieffini di talento hanno sprecato l’occasione della vita solo perchè non hanno avuto un buon AGENTE che facesse un BUON LAVORO? La Del Basso ha talento? Non lo so, ma di certo ha un buon AGENTE che, evidentemente, ha fatto un BUON LAVORO con il (per te, caro liberopensiero, poco) “materiale” che si è ritrovato ;) ! Più che dirti questo… non so che dire :/ di più! Ma, caro liberopensiero, sai quanti ex-gieffini (e alcuni li ho “conosciuti” personalmente…) si venderebbero (come si suol dire) la casa, l’auto, i genitori e persino la nonna al diavolo pur di avere una, anche minima, carriera nel cinema oppure in tv? Magari costoro hanno (un potenziale) talento (e alcuni di quelli che ho “conosciuto” ce lo hanno) ma hanno la “sfiga” di non avere un buon agente… la Del Basso, invece, dopo il GF 9 entrò nell’agenzia di LUCIO PRESTA per un anno: non so dopo quell’anno, ma il fatto stesso che LUCIO PRESTA l’avesse chiamata, vuol dire che (forse) un qualche potenziale talento (comico) recitativo c’è!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.