17
marzo

NON SOLO FISICA O CHIMICA. SU ITALIA 2 LA VIOLENZA E IL SESSO DI ROMANZO CRIMINALE 2 AL MATTINO (VIDEO)

Romanzo Criminale 2

Nudo integrale maschile, scene di sesso spinto, sangue, sparatorie e pestaggi. Tutto questo alle 10 di mattina. Ancora polemiche su Fisica o Chimica, il trasgressivo teen-drama “zapateriano” al centro della querelle tra Carlo Freccero e il quotidiano Libero? Non proprio. Il dibattito sull’orario di trasmissione della serie spagnola di Antena 3 (sì il canale di De Agostini) distribuita in Italia da Publispei (sì gli stessi del rassicurante Un Medico In Famiglia), ribattezzato PornoRai dai giornalisti di Viale Majno, ci ha spinto ad una riflessione su un altro programma dalle tinte forti, visibile in tv in chiaro al mattino.

Parliamo di Romanzo Criminale 2, in onda il sabato mattina – quando molti bambini non sono a scuola - su Italia 2 (viene riproposta la replica della prima serata del giorno precedente), rete “antagonista” di Rai4. La serie cult targata Sky sarà pure un piccolo capolavoro ma è infarcita di scene da bollino rosso ben più forti di quelle mostrate da Fisica o Chimica. Al sesso (qua molto più esplicito) si aggiungono il turpiloquio e soprattutto la violenza. Il fatto, poi, che non si tratti di servizio pubblico risulta ininfluente perchè se l’obiettivo è proteggere le fasce della popolazione più sensibili non c’è “mission aziendale” che tenga.

Colpisce tra l’altro che il direttore Luca Tiraboschi, che aveva ritenuto azzardata la messa in onda nel preserale di Italia1 della sitcom Così fan Tutte con Alessia Marcuzzi, scelga di trasmettere la serie sulla banda della Magliana al mattino. Vero è che Italia2 si rivolge ad un certo tipo di pubblico maschile, che non dovrebbe scandalizzarsi nel vedere Romanzo Criminale (anche se è quanto meno un anomalo modo per risvegliarsi); però allo stesso tempo non si può ignorare che nelle prime ore del giorno per un minore è facile trovarsi da solo davanti alla tv e imbattersi nella visione del canale all digital, non solo in considerazione del fatto che Italia2 è posizionato al canale 35 (i canali per bambini iniziano dal 40) ma anche per i frequenti promo che Italia 1 trasmette per reclamizzare il ”fratello minore”.

Romanzo Criminale 2: è giusto riproporlo la mattina in versione integrale?

Di seguito una scena hot di Romanzo Criminale 2 proposta da Italia2:



Articoli che potrebbero interessarti


Tematiche Mediaset
Palinsesti canali tematici Mediaset, autunno 2019


Pier Silvio Berlusconi
Mediaset: Italia 2 passa al 55, nasce Boing Plus


Italia2
Italia2 si sposta sul canale 66


italia2
Italia2 è salva (per ora): il canale trasloca al 120

25 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:17

Però. Interessante.



2. marcello walker ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:21

Queste scene sono sesso gratuito, nulla a che vedere con Fisica o Chimica in cui si scandalizza per un bacio tra maschietti!



3. Mattia Buonocore ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:25

@marcello beh va beh non possiamo fare due pesi due misure. Anche a Fisica o Chimica ci sono scene gratuite allora…



4. Giuseppe ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:32

Per quanto mi riguarda andrebbe abolita la fascia protetta perchè non ha mai protetto nessuno ma offre sempre il pretesto perchè qualcuno ci speculi sopra per i più svariati motivi. Come sta facendo Libero con Fisica o Chimica.

I minori se non seguiti da genitori e scuola aggirano divieti di ogni genere. E questo è il male minore. Perchè il problema di fondo è sempre la qualità dell’educazione. E spesso mi pare che anche molti adulti adulti soffrano carenze in merito.

La mia proposta è quella di sostituire la fascia protetta con frequenti spot che interrompono le trasmissioni per fornire avvertenze e inviti alla considerazione critica di ciò che si sta seguendo. Ma temo il ricorso allo zapping temporaneo.



5. MisterGrr ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:46

Sono d’accordo con Giuseppe.

In fascia protetta hanno mandato cose (di recente eh!) come Grey’s Anatomy (dove il sangue sgorga a fiumi) su Italia1 per dire…

Secondo me stanno creando davvero un mondo troppo ovattato da un lato…



6. seiseisei ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:51

Fisica o Chimica non è volgare,non c’è violenza e nemmeno scene di sesso spinto , in altre parole non c’è sporcizia, ed è proprio questo il problema,i rapporti sono regolati dai sentimenti e dall’amore, i due ragazzi gay vivono il loro rapporto normalmente,le brave mamme sono anche donne e fanno sesso ……. azzz inaccettabile



7. Mattia Buonocore ha scritto:

17 marzo 2012 alle 16:57

Secondo me, fascia o non fascia protetta, ci vuol buon senso.
Su Fisica o Chimica questo è quello che scrivevo nel dicembre 2010 nelle pagelle:
6 a Fisica o Chimica su Rai4. La serie spagnola è senza dubbio più sincera e rude rispetto ad un qualsiasi prodotto italiano ma è decisamente troppo imperniata sul sesso. Non siamo bacchettoni ma il troppo stroppia.



8. seiseisei ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:01

Chimica o Fisica è una serie educativa che affronta molti temi in modo responsabile , penso alla malattia e alla droga , argomenti trattati negli ultimi episodi.
Chimica o Fisica andrebbe trasmesso nelle scuole … un’ora alla settimana di Chimica o Fisica aiuterebbe non poco a migliorare la società italiana !



9. nokiatony ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:16

quante polemiche inutili!!!! e basta!!!! io per provocazione per una settimaan al posto di fisica o chimica trasmetterei i cartoni animati come la casa di topolino o bob aggiusta tutto!!! giusto per provocare!!! siamo LIBERI di fare quello che vogliamo?? o no?? io queste cose non le condivido prorpio!!.. poi su Rai4 non ti ci trovi per caso… -.-



10. Giuseppe ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:30

Mattia, hai scritto bene: “ci vuole buon senso”. Quella tua pagella risale al dicembre 2010 e potrebbe essere usata per quelle avvertenze di cui sopra. Invece certe critiche fatte molto a posteriori non sono mosse da bacchettoni bensì da furbacchioni.

La censura produce danni. Vi sembrerà assurdo, ma mio padre mi vietava addirittura la visione de La famiglia Addams (non sto scherzando). Con il risultato che ora guardo sempre con bramosia i programmi di Lucia Annunziata (qui sto scherzando).



11. lele ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:38

capisco la necessità di una protezione sulle generaliste, ma sulle tematiche che senso ha fare fasce protette? Insomma è abbastanza improbabile che un ragazzino guardi Rai 4 o Italia 2 di mattina. E poi piano piano bisogna anche imparare a guardare la tv in maniera critica… esperienze “negative” in tv ci stanno e aiutano a capire cosa piace e cosa no.



12. lele ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:41

è anche vero però che alcuni prodotti (ad esempio Romanzo) sono decisamente più adatti per la sera, a prescindere dalla questione bambini in tv.



13. limone ha scritto:

17 marzo 2012 alle 17:52

non posso che condividere ciò che dice l’articolo, visto che i ragazzini fanno zapping esattamente come noi e non ci vuole molto a sintonizzarsi su un canale piuttosto che su un altro …
nemmeno io guardo mai Italia 2 e men che meno conoscevo questo programma (Romanzo Criminale), che tra l’altro non è proprio il mio genere, poi giusto sabato scorso – tipo alle dieci di mattina – me ne stavo in cucina a bere il caffè e facevo zapping, e con mio grande stupore mi sono imbattuta in una scena di violenza inaudita (un pestaggio a sangue) seguita immediatamente dopo da una scena di sesso che non lasciava proprio nulla all’immaginazione … il tutto proprio nell’orario in cui i bambini che il sabato non vanno a scuola (sono molti) stanno davanti al televisore … ho capito che ormai ci siamo assuefatti a tutto, ma un limite e delle regole civili ce le vogliamo dare?
ovviamente no all’ipocrisia bigotta, ma si alla fascia protetta, per tutti i canali e tutti gli editori, in questo caso non vedo il senso di fare distinzioni



14. amazing1972 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 18:27

la censura è inutile. con internet,beautiful,gf,cronaca portata all’esasperazione,tutto ciò che ci circonda è un pericolo continuo. quando ero piccolo volevano cancellare goldrake e mazinga z perchè diseducativi. non mi pare che la mia generazione sia diventata una manica di serial killer. l’educazione va data in famiglia o a scuola,non in tv



15. Mattia Buonocore ha scritto:

17 marzo 2012 alle 18:32

@lele infatti non c’ê la regolamentazione delle generaliste in tema di minori, ecco perchè trasmettono al mattino Romanzo Criminale che in versione integrale sulla generalista non potrebbe andare neanche in prima serata.



16. amazing1972 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 18:41

che poi i ragazzi di oggi fanno ben di peggio,non vedo perchè volerli descrivere ipocritamente come ingenui angioletti in un paese fatato.



17. limone ha scritto:

17 marzo 2012 alle 19:09

amazing: alla tv non ci stanno solo gli adolescenti, ci stanno anche (e di sabato mattina direi soprattutto) i bambini, e non stiamo certo parlando di programmi tipo goldrake o mazinga!
ora, so bene che nel migliore dei mondi possibili i bambini non dovrebbero guardare la tv da soli, ma poi sappiamo benissimo che non c’e’ niente di piu’ facile che un bimbo il sabato mattina stia davanti alla tv mentre la mamma magari cucina o fa le faccende nella stanza accanto … nessuno vuol dare alla tv un ruolo educativo, ciò non significa che si possa trasmettere tutto, altrimenti seguendo il tuo ragionamento si potrebbero trasmettere anche i porno 24 ore al giorno … non gridiamo sempre all’inquisizione, qua la censura non c’entra niente, c’entrano solo il buon senso e il buon gusto



18. marcello walker ha scritto:

17 marzo 2012 alle 19:26

Mattia sono d’accordo sul fatto che Fisica o Chimica sia troppo imperniato sul sesso, ma questo Romanzo criminale pare sia molto più spinto.



19. Giuseppe ha scritto:

17 marzo 2012 alle 19:31

Con il digitale terrestre ai genitori è possibile tramite una password escludere alla visione determinati canali. Su Internet il porno è disponibile a tutti 24 ore su 24. Sta ai genitori impedirne la visione. A meno che il legislatore su pressione dell’opinione pubblica non riterrà più opportuno limitarne alla fonte l’accesso. E’ una questione aperta.



20. FDiv88 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 21:00

Il minore dipende anche da quanti anni ha… i bambini (quando sono a casa..perchè se no, alle 10, sono solitamente a scuola) tanto sono ripartiti tra i tanti canali tematici e impegnati da essi..sta anche ai genitori dare delle occhiate; per i più grandicelli…beh..la maggior parte è intelligente….per i casi più particolari, stà ai genitori dare un’occhiata…

Per Fisica o chimica: ma Beverly Hiils 90210 era così sobrio? Ricordo che trattava di ragazzini che si sparavano in testa, sesso, droga…e lo vedevano anche i bambini. I più piccolini non capivano..i più grandicelli, la maggior parte di essi, era in grado di ’somatizzare’ i contenuti senza problemi e oggi sono adulti più che normali)…

Per gli adolescenti che fanno le superiori, non credo che non siano in grado di vedere certi contenuti, visto che a scuola fanno anche vedere, a scopo didattico, film sulla Mafia non senza scene di violenza… Io stesso ho fatto le scuole superiori e non mi pare che i miei compagni, da adolescenti (seppur minorenni) non fossero in grado di capire, guardare certe cose…



21. FDiv88 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 21:12

@ amazing1972: non generalizziamo sui ragazzi di oggi…la maggior parte non va oltre determinati limiti…i casi estremi sono una minoranza e ci sono sempre stati. Non accade niente di più grave di quanto non sia già capitato (nel cercare vecchi casi di cronaca..mi sono imbattuto in rapine compiuti da bambini già dagli anni 50…ragazzini che davano fuoco a persone, barboni ecc… 40 anni fa). Oggi accadono delle cose gravi, commesse da minoranze, ma non c’è qualcosa di più grave di rapine a mano armata (è accuduto più di una volta in tempi risalenti e non…la bellezza di internet è anche il poter trovare le cronache del passato), bruciare persone…cose che accadono da tempi risalenti. .

Spesso, nei film/fiction dove si vedono scene di violenza….nel film in questione, vengono condannate…c’è anche un messaggio dietro…



22. lordchaotic ha scritto:

17 marzo 2012 alle 21:49

basta tutto questo bigottismo… fisica o chimica sta bene a quell’ora che barba sto paese!!!

Ma tutta la gente che vuole vederlo alle 14, rispetto x questi mai???



23. nicola83 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 22:42

Non condivido con l’autore dell’articolo che dice che Fisica o Chimica è decisamente troppo imperniata sul sesso. E’ un’affermazione del tutto falsa e ingiusta. Fisica o Chimica, infatti, parla anche di altro… di amicizia, amore, relazioni, scuola. E il sesso c’è solo perchè c’è anche nella vita vera. Che significa che il troppo storpia? Ma per favore…



24. rito ha scritto:

17 marzo 2012 alle 23:26

chi dice che FoC sia troppo imperniata sul sesso ha visto mezza puntata di tutto il telefilm, o piuttosto ha visto solo qualche filmato per caso su youtube. Si parla spesso di sesso, è vero, se ne vede anche (in maniera patinata, meno che in Italia ma comunque patinata), nulla che non possa essere fatto vedere in una prima serata. Non c’é volgarità né morbosità. Si trattano temi molto delicati con un linguaggio moderno e poco retorico.



25. Alessandro ha scritto:

19 marzo 2012 alle 19:31

Fisica o Chimica è una serie che sta avendo molto successo forse la gente e tutte queste associazioni dovrebbero soffermarsi e riflettere se l’Italia è d’accordo con loro o se veramente una volta per tutte l’italia vuole uscire da questo bigottismo e diventare un paese libero, ove la libertà non si limiti in delle semplici parole ma che si dimostri con i fatti! La televisione è un mezzo ormai cambiato con l’introduzione del digitale e credo sia giusto in un contesto così variegato rispettare i gusti di ogni singolo telespettatore poiché ognuno di noi paga il canone non per vedere ciò che la chiesa impone ma per vedere si Don Matteo e simili ma anche FoQ e quant’altro susciti curiosità nel telespettatore! FoQ attraverso la realtà riesce ad affrontare tematiche difficili educando ed avvertendo dei pericoli che la società e la vita presenta lungo il cammino…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.