16
marzo

TGCOM24: SALTA IL CONFRONTO TRA CARLO FRECCERO E MAURIZIO BELPIETRO. IL DIRETTORE POTREBBE PERDERE RAI4

Carlo Freccero

Carlo Freccero

TgCom24 ci ha provato, e a quanto pare la cosa era andata anche in porto. Se non fosse che il diretto interessato è stato richiamato dagli avvocati dell’azienda pubblica, oltre che convocato dall’Ufficio del Personale e dal Direttore Generale Lorenza Lei, che fonti interne dicono essere piuttosto risentita. Stiamo parlando del Direttore di Rai4 Carlo Freccero, finito nell’occhio del ciclone per la telefonata privata con il giornalista di Libero Francesco Borgonovo, ‘reo’ di aver criticato una delle serie di punta di Rai4, Fisica o Chimica.

Le pesanti accuse rivolte telefonicamente al giornale diretto da Maurizio Belpietro (e a Belpietro stesso), ma anche a Lorenza Lei, si sono sprecate, tanto che la notizia ha fatto in men che non si dica il giro della rete. A quanto pare però, accusato (Belpietro) e accusatore (Freccero) avevano tutte le intenzioni di chiarirsi e chiarire la situazione, e TgCom24 era riuscita ad ottenere un confronto tra i due amici-nemici, forse anche per distendere il clima.

Peccato che il confronto, che era atteso per l’edizione pomeridiana di TgCom24, la all news del Biscione, sia saltato. Il motivo, rivela il giornale diretto da Mario Giordano, non è dipeso dai due protagonisti, bensì dall’azienda pubblica, che avrebbe “bloccato” il Direttore di Rai4, convocato alla stessa ora dai piani alti per discutere l’atteggiamento non consono del dirigente.

A viale Mazzini tutti per il momento preferiscono tacere sull’argomento, e Carlo Freccero pare “rischi grosso”, addirittura la Direzione della rete più trendy del digitale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Il tweet di TgCom24
TgCom24, su Twitter l’oltraggioso messaggio sulla strage dell’Heysel


Maurizio Belpietro
Rete4: fuori Belpietro e Dalla Vostra Parte, arriva Stasera Italia con Giuseppe Brindisi. Quinta Colonna chiude prima


Maurizio Belpietro
Dalla Vostra Parte: Maurizio Belpietro riparte con Islam e abusi edilizi


Carlo Freccero
Carlo Freccero: «Potrei lasciare il CdA Rai, ho richieste di mercato»

32 Commenti dei lettori »

1. nicola83 ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:09

Ha totalmente ragione Freccero. [moderato dalla redazione] Spero solo che non ci siano conseguenze per Fisica o Chimica su Rai4 (uno dei miei telefilm preferiti) e per Freccero…



2. MisterGrr ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:13

Vorrei dare un consiglio a Freccero: scappasse dalla Rai, ha reagito in modo esagerato ma non ha torto…



3. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:19

Reazione sbagliata, atteggiamento da condannare, anche perchè Freccero ci ha visto subito il complotto (un tantino esagerato). Però è anche vero che la telefonata non era un’intervista, nonostante sia stata proposta come tale.
Bon, la questione è spinosa. Di certo tutto è auspicabile tranne che gli tolgano Rai4, che sarebbe un errore grave.



4. DavideBellombra ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:27

Stiamo scherzando??? Adesso quest’uomo rischia il posto di lavoro solo perchè Libero ha sputato fango senza rigor di logica???



5. MisterGrr ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:35

Sì Daniele, quello che dici è giusto, la reazione è stata DAVVERO fuori luogo…però che non gli tolgano Rai4…



6. Matteo ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:42

Freccero avra’ si usato parole forti su questo di certo non si discute ma ha ragionissima da vendere , come gia’ ho detto e’ aberrante che la chiesa associazioni varie e affini debbano decidere cosa quando e come guardarlo non siamo in dittatura io le cose che vedo che siano film cartoni anime e via dicendo li voglio vedere intere e all’ ora in cui viene mandata in onda , non che me la devo veder spostata o cancellata perche’ qualche persona che e’ ancorata al medioevo dice che non va bene e puo’ fare il bello e il cattivo tempo sulle reti e le loro dirigenze



7. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:45

Quando si dice essere di parte. Guardate che questo qui ha accusato la Lei di essere amica di pedofili. Capisco che Libero vi stia sulle scatole, ma dire che ha sputato fango, ma come si fa?



8. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:48

Nina
Mi pare di aver scritto nell’articolo che la telefonata fosse privata, e ci hanno montato un’intervista.



9. lele ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:48

per fortuna che non lo fanno più il dibattito perchè c’è poco da discutere: esite il telecomando.



10. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 16:54

Pasquini: sì lo so, cosa vuol dire ci hanno montato un’intervista? Che qualcuno poteva equivocare? Boh può darsi, io no l’avevo capito benissimo. Comunque Borgonovo mi piace molto.



11. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:00

Nina
E’ come se io chiamassi te e poi spiattellassi la registrazione della nostra telefonata sul web, senza averti detto che l’avevo registrata.

Puoi star certa che se quella fosse stata un’intervista, Freccero non si sarebbe MAI espresso in quel modo.



12. Giuseppe ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:02

Mi pare che tutta la faccenda sia emblematica dello stato di fibrillazione in cui versa la partitocrazia nei confronti della Rai a pochi mesi dalle elezioni amministrative.

Sgombriamo il campo dagli equivoci:
E’ legittimo che un quotidiano svolga la sua funzione critica nei confronti di chiccessia; è umanamente comprensibile che chi è oggetto delle critiche si sfoghi privatamente.
Non è legittimo che il contenuto di una telefonata privata venga divulgata senza il consenso di chi è coinvolto.
E’ sospetto che Libero si sia accorto solo oggi di una serie che viene trasmessa dal 2010.

Sarebbe inaccettabile che i vertici della Rai operassero adesso una censura immediatamente dopo le critiche di Libero. Perchè soprattutto in questo caso non è assolutamente credibile che la dirigenza Rai scopra solo ora che cosa viene trasmesso da anni su una sua rete.

La mia impressione è che si stia cercando di spingere Freccero alle dimissioni così come è avvenuto negli ultimi mesi per altri ben noti personaggi. E sono pressioni che provengono da una precisa parte politica.



13. stefan1984 ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:03

ahahaha questa è bella!!! nina che dice agli altri che sono di parte!! ahahaha come il bue che da del cornuto all’asino! occhio ragazzi che è una berlusconiana di ferro!



14. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:13

Non credo che Libero o Borgonovo abbiano ricevuto pressioni da cardinali o chi per loro per chiudere Fisica o chimica, ossia non credo nella tesi complottista di Freccero.

Di certo l’intenzione, vista la critica che io non condivido per niente – e comunque sia io non sono affatto dell’idea che “ogni opinione è legittima” se non avallata da tesi solide e obiettive – era quella di creare un po’ di clamore, ma non credo che la speranza di Libero fosse quella di cacciare Freccero. Che di fatto è già esiliato su Rai4, una rete dall’1%, che copre da sola metà della raccolta pubblicitaria delle reti digitali Rai, che riceve degli investimenti ridicoli.



15. Giuseppe ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:25

I cardinali non c’entrano niente. Come non c’entra niente il codice etico e il contenuto di certi programmi. Ci si deve chiedere perchè proprio adesso, in un momento in cui le poltrone Rai devono essere a girni spartite dai partiti di maggioranza (e, a quanto pare, cercando di dare una certa interpretazione molto particolare alla legge Gasparri) Libero fa scoppiare il caso. Ripeto: adesso dopo che la serie va in onda dal 2010.

Freccero è stato relegato a Rai 4 ma, con poco, è riuscito a fare molto di più di quanto qualcuno si aspettasse. E proprio ora che inizia il toto nomine per le poltrone più importanti della tv di Stato Libero ha preso l’iniziativa di mettere in cattiva luce un possibile contendente.

Altro che complotto. Sono atti compiuti alla luce del sole.



16. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:27

Stefan, sei ancora in circolazione dopo i tuoi deliri sui meridionali?



17. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:30

Giuseppe
Freccero non è mai stato un contendente, semplicemente perchè è uno spirito libero.
Per la Rai vedrai che la situazione sarà più tranquilla di quello che si immagina, nonostante tutti facciano la voce grossa (perchè devono farla)



18. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:32

Pasquini: ok, però ci sono molti altri casi di “interviste rubate” tipo a Lusi e nessuno si è scandalizzato. Non dico che mi piaccia questo modo di fare anzi, però ci sono sempre due pesi e due misure. Comunque i guardoni che si divertono a vedere gli adolescenti intenti in attività sessuali non si preoccupino, la trasmissione è stata solo spostata.



19. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:35

Nina per favore parla con cognizione di causa altrimenti la discussione non ha senso di esistere.
NON c’è ALCUNA scena di sesso esplicito, e a confronto i telefilm con Guirao Diaz su Rai1 sono veri porno in prima serata.



20. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:37

E chi ha parlato di sesso esplicito?



21. Conte Dracula ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:40

vorrei freccero direttore di cielo



22. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:41

“i guardoni che si divertono a vedere gli adolescenti intenti in attività sessuali”.
A casa mia l’ “attività sessuale” è una cosa normale, anche tra “poveri minorenni rincoglioniti” (cit. rivisitata), e quando scrivi un teen drama non ne puoi non tenere conto.
Finiamola con questa visione disincantata dell’ambiente scolastico.



23. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:45

Ma è chiaro che è così, trovo però che in questa serie ci sia un certo compiacimento.



24. Giuseppe ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:45

Daniele, hai ragione. Però con tutti i nomi “inconsueti” che circolano per il nuovo DG Rai m’è venuto da pensare che fosse in ballo anche il nome di Freccero. Chiedo scusa per l’impulsività.



25. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:55

Nina
Assolutamente no. Tutte le situazioni che possono essere etichettate negativamente (il famoso triangolo tra Berto-Veroniqua-Vaquero, la droga, il sesso fine a sè stesso, per dire) si chiudono sempre nella maniera più giusta da un punto di vista etico. Quando Freccero parla di serie pedagogica, non dice affatto una cappellata: la storia (la storia, non la singola puntata) si evolve sempre affinchè abbia uno scopo prima di tutto educativo.



26. Daniele Pasquini ha scritto:

16 marzo 2012 alle 17:55

Giuseppe
Figurati! Mica devi chiedere scusa ;)



27. DavideBellombra ha scritto:

16 marzo 2012 alle 18:04

Mi scandalizzano più gli articoli di Libero che quella serie cara Nina!



28. amazing1972 ha scritto:

16 marzo 2012 alle 18:27

libero ha usato la solita arma della diffamazione (il titolo pornorai dice tutto) per mettere in cattiva luce la rai e favorire,come sempre,il proprio editore,una cosa che fa sempre. detto questo,auguro a freccero le poltrone più imprtanti,perchè lui e giorgio gori sono le menti televisive più grandi del paese e sarebbe un peccato per la rai perderlo. detto questo,fisica e chimica è bellissimo,consiglio a tutti di vederlo!



29. DavideBellombra ha scritto:

16 marzo 2012 alle 18:36

Ho sentito la telefonata…si capisce benissimo che c’è un piano diabolico per incastrare Freccero!



30. Nina ha scritto:

16 marzo 2012 alle 18:52

Amazing: non esagerare, diffamazione per favore. Uno non può criticare un programma televisivo?



31. amazing1972 ha scritto:

16 marzo 2012 alle 18:58

nina
libero lo fa sempre con tutti quelli che non sono dell’idea del loro padrone. inoltre non si può definire pornorai un telefilm come fisica e chimica. perchè non criticano i ‘valori’ proposti da beautiful,dove brooke va a letto col fidanzato della figlia o i fidanzamenti finti del gf,con gente che si prostituisce per avere l’attenzione delle telecamere? questi atteggiamenti sono molto peggio!



32. dert86 ha scritto:

17 marzo 2012 alle 06:55

freccero tutta la mia stima e il mio appoggio.
LIBERO è un giornale di m!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.