1
giugno

QUESTIONE DI TARGET: RAI E MEDIASET ENTRAMBE VINCITRICI NELLA SECONDA GARANZIA

Rai (Cavallo Viale Mazzini), Mediaset (Torre Cologno Monzese)

Si è ufficialmente conclusa la stagione televisiva 2008/2009: tra ringraziamenti e lacrime di commozione, i programmi chiudono i battenti e i conduttori vanno in vacanza, alcuni col timore di non essere riconfermati (citofonare Caterina Balivo). Come di consueto, sul finire della stagione, Rai e Mediaset tirano le fila, tracciando un bilancio del periodo primaverile, tra conferme (Gf9, Lo show dei record), flop annunciati (Incredibile) ed exploit inaspettati (Ti lascio una canzone, Affari tuoi speciale per due). E, nella guerra degli ascolti, risultano entrambi vincitori. Nessun vinto. Ma come è possibile? Una questione di target, verrebbe da rispondere.

Vediamo nel dettaglio i risultati d’ascolto di Rai e Mediaset nel periodo di garanzia primaverile (non perfettamente corrispondente, dal Festival di Sanremo per la Rai, dall’11 gennaio per Mediaset). La Rai si dichiara leader sia in prime time sia nell’intera giornata: il vantaggio è di 4,3% punti di share (43,8%) rispetto a Mediaset (39,5%) in prime time, e di oltre l’1% nell’intera giornata. Raiuno risulta la prima rete italiana (23.67%) sia in prime time, contro il 21.68% di Canale5, sia nelle 24ore (22.11% vs 21.80%). A sorpresa Raidue, dopo 7 anni, torna a prevalere in prima serata su Italia1: 9.60% per la rete di Antonio Marano, 9.52% per quella di Luca Tiraboschi, ma la terza rete italiana è Raitre con il 9.76%.

Se la Rai annuncia, settimana di Sanremo esclusa, la propria leadership sulla totalità del pubblico, pur senza render noti gli obiettivi prefissati, in quel di Cologno Monzese si punta l’attenzione sul target commerciale. Riferito alla fascia 15-64 anni, il target commerciale comprende i telespettatori “più attivi”, coloro cioè che fanno maggiormente gola agli investitori pubblicitari; Mediaset si dichiara così anch’essa leader della primavera ‘09.

Le reti Mediaset conquistano la leadership assoluta nelle 24 ore sul pubblico totale (40.1%) grazie al primo posto di Canale 5 (21.9%) e al terzo posto di Italia 1 (10.2%). Confermato il primato di Mediaset sul pubblico 15-64 anni in tutte le fasce orarie principali: in prima serata con il 42.4% e nelle 24 ore con il 42.9%. Canale 5 è la rete più vista con il 24.7% in prima serata. Mediaset comunica in pompa magna i propri risultati ma, spulciando gli obiettivi editoriali, le tre reti non hanno raggiunto il 43% prefissato, almeno in prima serata. E quando si passa a parlare di Rete4, si lascia da parte il target commerciale e si passa a quello over 65, in cui la sesta rete italiana ottiene oltre il 12% in prime time.

In conclusione, ognuno tira l’acqua al suo mulino, elogiando nei vari comunicati i risultati di casa propria. Tra target, fasce di pubblico, percentuali e presunte leadearship, Rai e Mediaset escono comunque vincitori. Ma i telespettatori, al di là dei risultati, sono soddisfatti delle proposte delle reti televisive? Anche in questo caso potrebbe essere tutta una questione di target.



Articoli che potrebbero interessarti


Ascolti tv 2012 - Auditel
ASCOLTI TV 2012: VINCE LA RAI MA ANCHE MEDIASET…


Music - Bonolis e Travolta
2017 IN TV: SI RIACCENDE LA SFIDA RAI VS MEDIASET


Ascolti Tv stagione 2011:12
ASCOLTI STAGIONE 2011/12: LA RAI E’ LEADER MA IN CALO. RAI3 TERZA RETE, CRESCONO LA7 E SKY. RAI4 E PREMIUM CALCIO AL TOP DELLE DIGITALI


Auditel Marzo 2011 contro Marzo 2010 - Totale giornata
AUDITEL GENERALISTE MARZO 2011: RAI 1 CALA AL 20% (PT E 24ORE) MA RESTA PRIMA RETE. CANALE 5 TORNA A CRESCERE (18% IN PT E 24ORE). RAI 2 TERZA RETE (10% PT). RAI 3 E LA 7 FRENANO LA FRAMMENTAZIONE.

14 Commenti dei lettori »

1. boh ha scritto:

1 giugno 2009 alle 09:06

il successo di tluc non era imprevedibile, anzi



2. Thomas Tonini ha scritto:

1 giugno 2009 alle 10:09

@boh: non ho scritto imprevedibile, ma exploit inaspettato. Chi avrebbe scommesso su 7 milioni di telespettatori, perlopiù al sabato sera e di fine maggio???



3. Mauro 70 ha scritto:

1 giugno 2009 alle 10:54

Quì hanno vinto tutti, tutti vincitori felici e contenti il successo di Ti lascio una canzone non era prevedibile, con questi ascolti, ascolti da Festival di Sanremo parte seconda con il 38% di share chi lì raggiunge specialmente un varietà.



4. lukas88 ha scritto:

1 giugno 2009 alle 11:23

secondo me ti lascio una canzone è un successo, però va considerato il fatto che quei geni di canale 5 nn l hanno contrastato con programmi decenti, quindi da una parte il pubblico di canale 5 si è trasferito a rai uno!!



5. Zoro! ha scritto:

1 giugno 2009 alle 12:21

mi pare molto strano che italia 1 in prime time sia sotto la media di rete e che vene battuta addirittura da rai 3, mi pare molto strano che rai 1 batta canale 5 nel totale giorno!



6. erodio76 ha scritto:

1 giugno 2009 alle 13:38

Andiamo tutti a brindare!!! Evviva!!!!



7. Marco82 ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:08

Ormai in tv non ci sono vincitori o perdenti, sembra che vincano tutti.

Io invece dico che per me hanno perso entrambi, con programmi vecchi e sempre uguali e con sempre meno spettatori.

La vera vincitrice quest’anno è SKY, che anno dopo anno invece di perdere telespettatori come fanno RAI E MEDIASET, ne prende sempre di più e quest’anno ha lanciato molti programmi nuovi.



8. Markos ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:27

Ti Lascio Una Canzone è stato un successo…ma l’anno prossimo avrà gli stessi risultati? Canale 5 ha lasciato campo libero e credo che non commetterà lo stesso errore!

Lo stesso ragionamento vale per “La Corrida” quando su Rai 1 andava in onda Funari! Anche in quel caso lo show di Corrado raggiunse quasi 7 milioni!



9. Paffo ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:27

zoro perchè ti “pare strano”?? io ormai canale 5 e italia 1 ( rete 4 manco me la incu**) non li considero proprio, li trovo due canali orrendi e anche se vedo la tv a malapena 2 ore al giorno, sono felicissimo che la rai abbia vinto



10. NiCOLA╚ ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:35

Sì davvero.. Ho visto varie interviste e ognuno diceva di essere il leader incontrastato.. Sincerità 0!



11. Davide Maggio ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:37

@ Nicola: beh, se posso dire la mia… io parlerei di leadership sulla totalita’ del pubblico. Ormai il target commerciale sembra essere diventato una sorta di appiglio…



12. Mattia Buonocore ha scritto:

1 giugno 2009 alle 14:51

A mio avviso il “problema” è che Rai e Mediaset hanno due garanzie diverse quindi… Su Mediaset mi chiedo ma se non si è in concorrenza con la Rai che senso ha sbandierare italia uno terza rete se il 10, 2 è sotto l’obiettivo del 10, 5? Lo stesso dicasi , anzi peggio, per Raidue a che serve vincere, per un servizio pubblico, se poi lo si fa con un misero 9, 60 %?



13. iLollo ha scritto:

1 giugno 2009 alle 16:03

@mattia

ma infatti hanno scelto di mettere L’Isola a gennaio proprio per fare doppia cifra nella garanzia primaverile!



14. genny ha scritto:

1 giugno 2009 alle 16:16

WWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWW LA RAI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.