30
maggio

SEGRETI: SU RETE4, QUATTRO DONNE E TANTI MISTERI IN UNA SERIE TUTTA AL FEMMINILE

Segreti

Quattro donne e numerosi segreti da svelare; non si tratta delle celeberrime Casalinghe Disperate, ma di una nuova serie francese, Secrets, in arrivo su Rete 4 in prima serata dal 1 giugno.

La storia di “Segreti” promette intrighi e passioni fin dalla prima scena, quando la storia si apre con il corpo di una donna seminuda che irrompe da una vetrata durante un cocktail in un hotel di Bourdeaux. In una mano stringe una pistola, nell’altra un pezzo di carta su cui sono annotati quattro nomi di donna. Il poliziotto che inizia ad indagare sul caso, Stan Lamerat, identifica tre delle quattro donne i cui nomi sono su quel frammento di carta, non riuscendo però a trovare nessun legame fra loro; Marina è la classica casalinga perfetta; Claude, 39 anni, è un chirurgo plastico molto cinico e Juliette, 25 anni, è appena stata assunta da un’azienda di cosmetici.

Dopo la riscrittura di Dolmen, che in Italia è diventata “L’isola dei Segreti“, e l’arrivo di Mystere su Canale 5  (maggiori info qui), tocca ad un’altra produzione francese l’approdo nei nostri palinsesti estivi. Tocca a tre vite che sembrano del tutto normali, tre percorsi che apparentemente sono l’uno indipendente dagli altri, tre donne diverse. Eppure qualcuno le vuole tutte morte, e ha scritto i loro nomi su quel foglietto che ha dato il via alle indagini. Chi è questo personaggio misterioso? E soprattutto, chi è la quarta donna il cui nome completa la lista? In ogni episodio il giallo si mischia con la commedia, svelando ai telespettatori oscuri segreti che queste donne celano nelle loro vite mondane e nella tranquillità delle loro case.

Prodotto da M6, “Segreti” vanta un cast d’eccezione: Ingrid Chauvin (già vista in Dolmen), Karina Lombard, (The L Word, The 4400, The Firm e Legenda of the Fall), Elodie Frenck e Saïd Taghmaoui, che hanno avuto ruoli in produzioni cult francesi come La Haine, Crime Spree e in serie e film americani come The West Wing, Three Kings, Sleeper Cell e Vantage Point.



Articoli che potrebbero interessarti


Rocco Casalino
Rocco Casalino riparte dai talk: «Il Gf marchio indelebile. Mi stanno arrivando offerte dalla tv»


Nicola Savino e Alessia Marcuzzi - Le Iene
Palinsesti Mediaset, marzo/aprile 2021: Le Iene raddoppiano (contro l’Isola)


Tv
Ascolti TV 2020: Rai1 primeggia, Canale5 insegue. Rai3 cala in prime time, sale Rete4


Paolo Del Debbio
Paolo Del Debbio: «Non mi candido a sindaco di Milano»

6 Commenti dei lettori »

1. Marco ha scritto:

30 maggio 2009 alle 23:11

“Segreti” si chiama “Suspectes”, già andato su Mya più di un anno fa.



2. Davide Maggio ha scritto:

31 maggio 2009 alle 11:23

@ Marco: Segreti si chiama Secrets e probabilmente ci sarà stata una versione tramessa in qualche paese chiamata Suspectes. Se ci fai caso, in rete, c’è la stessa locandina con più titoli.



3. Marco ha scritto:

31 maggio 2009 alle 12:00

Lol, no, Secrets è il titolo inglese della serie. Che poi basta guardare su IMDB (http://www.imdb.com/title/tt1032842/) oppure sul sito della M6 che lo ha prodotto (http://www.m6.fr/serie-suspectes/) e si trova facilmente.



4. pat ha scritto:

31 maggio 2009 alle 12:11

la ragazza quella mora sembra troppo giulia bevilacqua di distretto di polizia



5. Davide Maggio ha scritto:

31 maggio 2009 alle 12:32

@ Marco: vabbè… la sostanza non cambia :-) Nel senso che Secrets non e’ sbagliato. Ora abbiamo appurato che Secrets e’ il nome con cui viene commercializzato al di fuori della Francia :-) Cosi’ va bene? :D



6. Markos ha scritto:

31 maggio 2009 alle 14:13

Doveva andare in onda già l’anno scorso ma a quanto pare cambiarono idea! Io non me lo perdo…mi pare abbastanza interessante….vedremo! Comunque una delle 3 attrici ha fatto “Il Giudice e il Commissario”, serie francese sempre andata in onda su Rete 4, vero?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.