8
gennaio

IL RESTAURATORE: TRAMA, FOTO E PROTAGONISTI

Il Restauratore

Appuntamento questa sera alle 21.30 su Rai1 con Il Restauratore, la nuova fiction Rai diretta da Giorgio Capitani e Salvatore Basile, con protagonisti Lando Buzzanca e Martina Colombari.

Nel primo episodio intitolato Il dono, Basilio Corsi (Lando Buzzanca) esce dal carcere dopo 20 anni e inizia a lavorare come restauratore in una vecchia bottega al centro di Roma. La proprietaria, Maddalena (Martina Colombari), è in cerca di qualcuno a cui affidare la gestione dell’attività. L’ingresso nella bottega cambia per sempre la vita di Basilio: toccando alcuni oggetti, il restauratore “vede” crimini e sciagure che non sono ancora avvenute. Basilio è di fronte a un bivio: restare indifferente o intervenire per evitare che accada ciò che ha visto?

Nel secondo episodio intitolato Segreti e bugie, il contatto con un portacipria genera a Basilio una nuova luccicanza: “vede” una ragazza che usando il cosmetico resta sfigurata. Basilio indaga e risale a Sonia B (Valentina D’Agostino), una giovane cantante lanciata nel panorama discografico. Il successo di Sonia B nasconde un segreto, ma nel frattempo il portacipria passa di mano in mano: Sonia lo dona a Donatella (Ivana Lotito), la sua corista di maggior talento. Il restauratore è ingaggiato in una serrata corsa contro il tempo, per scongiurare che l’acido contenuto nel portacipria distrugga per sempre una vita.

Trama, foto e schede dei protagonisti de Il Restauratore

Dopo la ricca gallery, tutte le schede dei protagonisti:

Basilio Corsi (Lando Buzzanca)

Basilio esce dalla galera, dove ha scontato una pena di vent’anni dopo aver ucciso i killer che hanno assassinato la moglie e la figlia. Negli ultimi dieci, Basilio in carcere ha seguito un corso di restauro. La buona condotta e la scadenza dei due terzi della pena determinano la scarcerazione di Basilio, che viene indirizzato dal direttore dell’istituto, Ernesto, in una bottega di restauro di cui è proprietaria una stimata restauratrice, Maddalena. Basilio entra nella bottega e viene travolto dalla prima luccicanza. L’esperienza dolorosa vissuta nel passato costringe Basilio a non poter rifiutare l’aiuto alle persone di cui percepisce il futuro tragico. Se qualcuno fosse intervenuto, tanti anni fa, sua moglie e i suoi figli non sarebbero morti e la sua vita ora sarebbe diversa. E’ per questo motivo che Basilio, nonostante tutti i tentennamenti e i dubbi, interviene ogni volta che una delle sue percezioni si presenta.

Maddalena (Martina Colombari)

E’ una donna affascinante, ricca, colta, intelligente. E’ uno straordinario restauratore, uno dei più importanti della sua generazione, punto di riferimento per colleghi di tutto il mondo. E’ una volontaria generosa, che divide come e quando può la propria fortuna con chi ha avuto meno di lei dalla vita. E’ una persona schietta, diretta, decisa e fortemente etica, capace di dire dei “no” senza esitazioni quando si tratta di anteporre ai propri interessi personali valori più alti come giustizia, morale, merito. E’ un’amica sincera e devota, che crede nel valore dell’amicizia con la “a” maiuscola.

Sandro Maccari (Marco Falaguasta)

Maccari era collega di Basilio quando il  restauratore ha compiuto la sua vendetta. L’attuale commissario era un giovane poliziotto appena entrato in Polizia e aveva per il collega di volante una vera e propria venerazione. Lui e Basilio, infatti, sono stati in pattuglia insieme per più di un anno. Quello che Maccari sa, le basi del mestiere, glielo ha spiegato Basilio. Poi, l’omicidio. E la triste sorte di dover mettere le manette al proprio mito. E’ stato Basilio a chiamare Maccari quando aveva ancora la pistola fumante in mano.

Patrizia Vannini (Caterina Guzzanti)

Bella, sexy e intelligente, Patrizia, ha il non indifferente “difetto” di ricordare a Basilio la figlia che ha perso vent’anni fa. Il restauratore non può fare a meno di guardarla senza immaginare cosa sarebbe potuta diventare la sua “bambina”, che era coetanea della giovane poliziotta. La ragazza, da parte sua, ha sentito parlare di lui molte volte, con accenti differenti. Nessuno nega, in commissariato, che Basilio sia stato un grande poliziotto, ma i colleghi sono divisi sul giudizio rispetto all’omicidio che ha portato Basilio in galera. Tra Basilio e Patrizia si instaura un notevole feeling già dal primo incontro, quando il restauratore se la trova dietro una scrivania a gestire documenti e magagne burocratiche. E’ davanti a lei che Basilio appone la firma cui a libertà vigilata lo ha costretto.

Flavio Mangano (Claudio Castrogiovanni)

Flavio è l’antagonista all’interno del commissariato. Duro e puro, carrierista spietato e ispettore di Volante – il ruolo che fu del restauratore prima dell’omicidio – ha la tetragona certezza che l’atto di Basilio abbia infangato il suo ruolo di poliziotto e con esso tutta la Polizia. Per questo, fin dal primo momento, gli rema contro. Non perde occasione per cercare di mettere in cattiva luce il restauratore e bisogna dire che Basilio gliene offre la possibilità, infilandosi continuamente in situazioni al limite della Legge. L’apparizione di Basilio nel commissariato sconvolge gli equilibri che fino a questo momento hanno retto i rapporti interni.

Arturo Petrucci (Paolo Calabresi)

Cinico, egoista, romano doc, popolano e un po’ cialtrone, Arturo gestisce con la moglie Dora l’osteria che affaccia sulla piazzetta. Arturo sfrutta la sua attività per ammiccare e fare il provolone con le occasionali frequentatrici del bar, turiste comprese. Questo suo atteggiamento eccessivamente propositivo nei confronti del gentil sesso provoca i rimbrotti di Dora, scatenando la sua gelosia. Puntualmente Arturo va in bianco, anche perché il suo comportamento è in realtà più frutto della sua indole che di un’autentica vena da gigolò. A farne le spese il figlio Giulio, costretto a subire le frequenti liti che avvengono nel locale.

Dora Petrucci (Beatrice Fazi)

E’ la moglie di Arturo, ed è la proprietaria dell’osteria che gestisce insieme al marito. Una donna dalla forte personalità, è lei a comandare in famiglia, la chioccia della piazzetta, una donna dal cuore grande sempre preoccupata del benessere della micro comunità che anima quell’angolo di Roma dove lei è nata e cresciuta. Appena Basilio prende possesso della bottega di restauro, Dora comincia a prendersi cura anche di lui, le sue attenzioni materne verso il restauratore sono le stesse che dedica agli altri “inquilini” della piazzetta. Dora ha un atteggiamento protettivo nei confronti del figlio Giulio, ma equilibrato, un amore che non diventa mai possessivo e invadente: la donna insiste col marito per lasciarlo fare, se Giulio ha deciso di prendersi del tempo per capire cosa vuole veramente dalla sua vita è giusto che viva questo periodo senza pressioni.

Ernesto De Angelis (Giacomo Piperno)

E’ il direttore del carcere in cui Basilio ha scontato i vent’anni di detenzione. Sensibile, generoso, altruista, Ernesto ha subito intuito la bontà d’animo di Basilio che considera da sempre uno dei detenuti modello del suo istituto penitenziario. Per questo ha spinto per ottenere la libertà vigilata di Basilio con cui ha stabilito, nel corso del tempo, un rapporto di reciproca stima e rispetto, pronto a sfociare in qualcosa di più solido, un’amicizia. All’inizio della serie, sarà proprio Ernesto a indirizzare Basilio alla bottega di restauro di Maddalena, offrendo al nostro protagonista un’opportunità di riscatto e una concreta possibilità di reinserimento nella società civile. Nel corso della seconda serata, il direttore del carcere va in pensione, l’amicizia con Basilio è sul punto di consolidarsi, ma in seguito a complicazioni renali viene ricoverato d’urgenza e muore. Basilio si troverà di fronte a un bivio: scegliere se salvare l’amico che gli ha ridato una speranza o la vita di una giovane donna il cui rene, in caso di morte, potrebbe essere donato a Ernesto.

Riccardo (Misha Beric)

Riccardo è il compagno di Maddalena. Sposato, vive da anni una relazione extra-coniugale con la restauratrice. Malgrado abbia promesso a più riprese a Maddalena che avrebbe chiesto il divorzio dalla moglie per dedicarsi esclusivamente a lei, quando si è trattato di fare il passo decisivo Riccardo si è sempre tirato indietro, accampando ogni volta scuse improbabili. La relazione con Maddalena gli va bene così, la restauratrice è una donna di “rappresentanza”, in grado di affascinare chiunque, e a Riccardo piace per questo. Ma immaginare di costruire una relazione più impegnativa con Maddalena non è tra le sue priorità. Nel corso della serie Riccardo, pressato dalla restauratrice che pretende un’inversione di rotta nel loro rapporto, simula una presunta gravidanza della moglie per prendere tempo e allontanarsi temporaneamente da Maddalena, salvo poi tornare dall’amante col capo cosparso di cenere e pregarla di tornare con lui. Basilio diventerà uno dei lati di questo triangolo, dapprima sorbendosi gli sfoghi di Maddalena che maledice Riccardo accusandolo di vigliaccheria e opportunismo, quindi sarà lo stesso Riccardo a chiedere al restauratore di intercedere per lui con Maddalena.

Giulio Petrucci (Emanuele Aiello)

Bel tenebroso, maturo, Giulio è un ragazzo che non ha ancora capito esattamente che cosa voglia dalla vita, ma non per questo è disposto ad accettare passivamente che siano gli altri (i genitori in primo luogo) a decidere per lui. Giulio, che ha appena terminato il liceo, ha deciso di prendersi un anno sabbatico per decidere cosa fare della sua vita, senza fretta, senza ansia, il ragazzo vuole semplicemente guardarsi intorno, fare le sue esperienze per capire veramente chi è e cosa vuole fare della sua vita. Questa sua decisione genera nervosismo in Arturo, che lo pressa inutilmente affinché decida in fretta, mentre la madre Dora è più comprensiva e lo lascia fare.

Camilla D’Este (Pamela Saino)

Giudiziosa, coscienziosa, timida. E molto carina. Camilla rappresenta tutto quello che un genitore vorrebbe da un figlio: va bene a scuola (ma non è la prima della classe), non esagera mai (ma non è una repressa), non frequenta cattive compagnie (ma non disdegna il confronto con chi è diverso da lei). Insomma, Camilla è un’adolescente che sembra avere già rivelato l’adulto che sarà. Forse questo percorso di maturazione è avvenuto un po’ troppo in fretta, ha anticipato i tempi, ma Camilla è stata costretta a “correre” a causa della sua infanzia decisamente sballata, dentro e fuori dagli istituti in cui la madre – tossicodipendente – finiva per abbandonarla dopo ogni tentativo di recupero.

Sofia Esposito (Katarina Nikolic)

E’ la migliore amica di Camilla, di origini campane. Sofia è innamorata di Giulio e confida le sue pene d’amore a Nico, ignara che il ragazzo vive in segreto una bruciante passione proprio per lei. Questo quadrilatero sentimentale (Giulio-Camilla-Sofia-Nico) scatena situazioni divertenti che animano la vita della piazzetta.

Nico Ferraris (Bojan Peric)

Il migliore amico di Giulio. Meno bello dell’amico ma decisamente più fortunato con le ragazze. Malgrado l’aspetto, meno gradevole di Giulio, Nico  non si fa problemi e riesce a stabilire un rapporto più disinvolto con le coetanee, passando da una ragazza all’altra con una certa frequenza. Segretamente innamorato di Sofia, è costretto ad ascoltare i turbamenti amorosi della ragazza, che l’ha eletto a suo personale confidente, per Giulio, a sua volta innamorato di Camilla.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Che Dio ci aiuti 3 - 24
CHE DIO CI AIUTI 3: NUOVE AVVENTURE PER SUOR ANGELA SU RAI 1


Due Soldati - Daniele Vicorito e Angela Fontana
Due Soldati: dopo una lunga anticamera Rai2 (e non più Rai1) trasmette il film tv di Marco Tullio Giordana


Don Matteo 11 - 32
Don Matteo 11: Terence Hill si rimette in bicicletta in una stagione di cambiamenti


Leonardo Manetti - Il Contadino Cerca Moglie 3
Il Contadino torna a cercare moglie (e non più marito). Al via su FoxLife la terza stagione

6 Commenti dei lettori »

1. morgatta ha scritto:

8 gennaio 2012 alle 21:54

tutto il mio rispetto a Lando che è un bravo attore ma la colombari… cinque minuti e ho girato, tra poco ci riprovo a vedere come prosegue… insomma la recitazione della colombari, le inflessioni di voce e le espressioni sono perfette… per la pubblicità del dentifricio ma… qua è irritante..



2. Ale ha scritto:

8 gennaio 2012 alle 22:17

Confermo la colombari inguardabile una capra come attrice, ma fare dei provini seri prima no???



3. nanà ha scritto:

9 gennaio 2012 alle 00:24

Un’occasione sprecata. L’idea di fondo non è affatto male, ma le storie non è che poi siano sviluppate cosi bene. Una buona parte degli attori tra primari e secondari ti fa cambiare voglia di cambiare canale (in alcuni casi complice un doppiaggio non proprio riuscito?) la regia in alcune scene ha deluso; ha scelto di ricorrere a dei primi piani che invece di aiutare la scena l’hanno pure peggiorata :la scena dell’infermiere interrogato in ospedale per un dosaggio sbagliato del medicinale è stata proprio pessima in tutto, si è salvato solo Falaguasta! Vedremo se ripeterò l’esperienza domenica.



4. morgatta ha scritto:

9 gennaio 2012 alle 06:25

raffazzonata, attori pessimi con sceneggiatura pessima e regia
( regia? ) superficiale.
Peccato per lando e per l’idea che poteva essere buona. Ci sono macchiette al posto dei caratteri, il “non detto” èd’obbligo nelle fiction mistery… non tutto va esplicitato, le capiamo da soli le sfumature.
Peccato, osare con cattiveria e fare davvero qualche provino in piu’ avrebbe giovato, a tutti noi.



5. tinina ha scritto:

9 gennaio 2012 alle 09:03

Concordo con tutti. La Colombari è rimasta ai tempi di Carabinieri, ho trovato tutto noioso e superficiale e ho cambiato subito canale.



6. alex ha scritto:

9 gennaio 2012 alle 12:32

MARTINA COLOMBARI sempre più brava!! Grande Martina!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.