5
dicembre

MANOVRA MONTI, IL MINISTRO FORNERO IN LACRIME (VIDEO). GAIA TORTORA: ABBIAMO ANTICIPATO VESPA

Elsa Fornero, Mario Monti

Ci avevano promesso una manovra “lacrime e sangue”, ed eccola qui. Per una volta, però, la mazzata è stata sferrata con un grande senso di equità: le lacrime ce le ha messe il Governo e al sangue ci penseranno i cittadini. Durante la conferenza stampa di presentazione delle misure anti-crisi tenutasi ieri sera a Palazzo Chigi, infatti, c’è stato spazio anche per un pianto, quello del neoministro Elsa Fornero. La responsabile del Dicastero del Welfare si è commossa in diretta tv mentre illustrava i provvedimeni dell’Esecuitivo sulle pensioni. Il tutto sotto lo sguardo vigile del premier Mario Monti, nelle inedite vesti del tassator cortese (e “sobrio”, ovviamente).

Nel corso del suo intervento, il Ministro del Lavoro ha spiegato: “i vincoli finanziari oggi sono severissimi (…) E allora abbiamo dovuto, e ci è costato anche psicologicamente, chiedere un sacr…“. A quel punto si è interrotta, commovendosi. “Credo stesse per dire sacrificio, come avete capito” ha proseguito il premier Monti, mentre la Fornero tentava invano di trattenere le lacrime ed i flash dei fotografi scattavano a raffica. Il Presidente del Consiglio ha poi speso qualche parola sul lacrimevole meccanismo della deindicizzazione progettato dal Governo, e rivolgendosi nuovamente al Ministro ha chiosato: “commuoviti ma correggimi“.

Per il resto è stata una conferenza stampa lunga e per alcuni tratti noiosa, con il Premier che ha esordito rivolgendosi direttamente agli italiani quasi a voler indorare la pillola (o il “cetriolone” avrebbe detto Maurizio Crozza). Sulle reti generaliste solo La7 ha seguito in diretta l’evento politico della giornata, mentre Rai3 si è affidata ai commenti di Pierluigi Bersani, ospite a Che tempo che fa. Cronaca live anche per i canali all news Skytg24Tgcom24 e Rainews.

Ancora una volta, dunque, il notiziario diretto da Enrico Mentana si è dimostrato il più reattivo di fronte alle news da Palazzo Chigi. Sin dal pomeriggio il giornalista stava in diretta caricato a salve, pronto ad esplodere il colpo non appena il premier avesse rilasciato la sua prima dichiarazione.

E a proposito di tempestività, anche la brava anchorwoman di La7 Gaia Tortora ha commentato su Facebook la permormace giornalistica del suo tg. “Diciamolo…abbiamo anticipato porta a porta!!!” ha scritto la giornalista a proposito. Martedì sera, infatti, il premier Mario Monti è atteso nel salotto televisivo di Bruno Vespa per presentare la mazzata anti-crisi in diretta tv (maggiori informazioni qui).

Un’ospitata che ha già suscitato polemiche, in perfetta continuità con la prassi mediatico-costituzionale dei sui predecessori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Costantino Della Gherardesca - Resta a Casa e Vinci
Resta a Casa e Vinci: il quiz di Rai 2 si rinnova. Arrivano il Porcellino e le ‘esperte’ Carmen Di Pietro e Elsa Fornero


Rachel Maddow in lacrime in diretta tv
USA, giornalista in lacrime in diretta tv per la decisione di Trump sui bambini migranti – Video


Antonella Clerici piange
Antonella Clerici piange in diretta per la morte del suo cane – Video


Veronica Angeloni - GF Vip 2017
Grande Fratello Vip 2017, giorno 14. Malgioglio accusa gli stazionati di essere maleducati, poi balla con scopa e paletta – Video

10 Commenti dei lettori »

1. Giuseppe ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 08:49

A parte gli scontati applausi a La7 e la disapprovazione per le lacune del servizio pubblico (ma ormai Rainews è visibile alla maggioranza degli utenti) va sottolineato come il Presidente Monti e il suo governo si distinguano sempre di più rispetto ai predecessori nel modo di presentarsi pubblicamente. Quello delle lacrime del ministro Fornero è il classico coup de théâtre che tanto imprevisto e improvvisato non è visto che lo stesso ministro poco ore prima aveva platealmente abbandonato l’incontro con il Forum dei giovani a Palazzo Chigi perchè non era presente nemmeno una donna. Che questi tecnici abbiano stile non c’è dubbio, uno stile che tende al deprimente scenico e economico in quanto la manovra proposta è puramente recessiva.

Da oggi abbonderanno gli approfondimenti televisivi e forse avremo occasione di assistere a qualche nuova rappresentazione dei professori che avranno come spalla conduttori televisivi, parlamentari e giornalisti molto più docili e accondiscendenti di quanto lo fossero nei confronti del precedente governo.

Mancherà il contorno di barzellette, telefonate, videomessaggi registrati e cronache del bunga-bunga. Ormai il varietà è solo regno di Fiorello. A tuti gli altri si addice la tragedia sperando che, nel nostro caso, non sia greca.



2. Claudio ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 09:06

Condivido ciò che ha scritto Giuseppe. La vergogna Rai per non aver dedicato la diretta ad una notizia cosi’ importante per il Paese non si cancellerà facilmente. Ieri sera chi non aveva digitale terrestre o sky, poteva vedere solo La7! VERGOGNA



3. pippo ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 10:05

dalla battuta della tortora si evince che vespa è il giornalista più invidiato del momento, visto che monti ha scelto lui per la sua “prima” in tv. poi un ministro che piange non mi fa sensazione, se pensa a quanto guadagna a fine mese, ma solo rabbia, visto che è uno stipendio immeritato!



4. Ariel ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 10:31

É arrivato il momento di espatriare!



5. Giuseppe ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 10:39

Il ministro Fornero di sacrifici (altrui) se ne intende e potrebbe, almeno lei, risparmiarsi le lacrime in televisione:
“È stata Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo (2010-2011), Vice Presidente della Compagnia di Sanpaolo (2008-2010), membro del Consiglio direttivo della Società Italiana degli Economisti (2005-2007), membro del Comitato Scientifico di Confindustria (2005-2006), membro della commissione di esperti valutatori presso la World Bank (2003-2004), con l’incarico di valutare il ruolo di assistenza svolto dalla Banca nell’attuazione delle riforme previdenziali di paesi con economie di transizione, membro della commissione di esperti della Task Force su “Portability of Pension Rights and Taxation of Pension Schemes in the EU” costituita presso il CEPS (Center for European Policy Studies), Bruxelles (2001-2003), membro della Commissione Ministeriale di esperti indipendenti per la verifica previdenziale (2001), componente del Comitato Scientifico del Mefop (2000-2003). (copia e incolla da Wikipedia)



6. MisterGrr ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 10:42

ieri si è dato uno stop alla politica spettacolo. Tranquilli, ora del 2013 tornerà.



7. kalinda ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 10:46

per fare questa manovra bastava un ragioniere, solo tasse ai soliti che già le pagano.



8. oronero ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 11:56

nella situazione in cui siamo, nn potevate certo aspettarvi ke nn ci avremmo rimesso nulla. chiunque avesso voluto aggiustare la situazione, avrebbe dovuto fare qlcs di forte. inutile lamentarsi sempre. per ottenere risultati ci vuole sacrificio. almeno loro ce lo dicono senza prenderci per il culo facendoci credere ke va tt bene. e mi è piaciuta molto l’iniziativa di monti di rinunciare allo stipendio da presidente del consiglio. poi ke ad alcuni nn vada mai bene niente è un altro discorso.



9. pippo ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 13:29

la sintesi migliore di quanto accaduto la si evince dal titolo odierno di libero: “il governo chiagne e fotte”.



10. nanà ha scritto:

5 dicembre 2011 alle 14:41

La tv italiana Domenica 4 dicembre 2011 ore 20.40 circa:
- La 7 : lo speciale sulla manovra “Salva Italia”;
- Canale 5: un iguana su di un lavandino (Ricci & C.) ..
- no comment su tutti gli altri canali …………….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.