30
novembre

L’EREDITA’ STABILE AL 20%, I MIGLIORI ANNI A PICCO E I TEST NON CONVINCONO: CARLO CONTI NON E’ PIU’ UNA GARANZIA PER RAI1

Carlo Conti

Carlo Conti

Il dato più eclatante è certamente il notevole calo de L’Eredità rispetto agli anni passati. I tempi del 26% contro un format “sulla via del tramonto” quale era Chi Vuol Essere Milionario sembrano ormai acqua passata. Tutta ‘colpa‘ di Paolo Bonolis: dallo sbarco di Avanti un Altro al preserale di Canale5, l’Eredità ha sempre viaggiato su una media di poco superiore al 20% di share, in un avvincente testa a testa con il competitor del Biscione, che non vedeva tali risultati da tempi immemori. L’Eredità tiene banco soprattutto nel target più anziano, Avanti un Altro riesce a convincere in quasi tutte le le restanti fasce di età tanto da rendere ancora più interessanti i risultati raccolti dal “one man quiz” di Canale 5. Al tempo stesso, nel confronto diretto tra i due show, risulta, ad oggi, 78 volte su 81 vincente il programma di Rai 1.

Serve senza dubbio un periodo di pausa per il format di Magnolia che, stagione estiva a parte, non si ferma un attimo dal lontano 2002, quando sostituì un Quiz Show alla canna del gas (per motivi giudiziari). Non se la passa meglio Carlo Conti: il conduttore più “istituzionale” del piccolo schermo sembrerebbe non rappresentare più una garanzia di ascolti per l’azienda pubblica e non solo per il dato del preserale. Anche I Migliori Anni, che già avevano mostrato segni di cedimento nella passata stagione televisiva, non riescono a schiodarsi da una media di poco superiore al 17% nonostante la flebile concorrenza di Canale5 e gli ottimi risultati delle prime edizioni.

Colpa dei format usurati? Senza dubbio, ma scavando un po’ più a fondo Carlo “non ne azzecca una” da almeno due anni. Partito con il 22.71% di share e più 5.5 milioni di spettatori, l’anti-Zelig di Rai1 Voglia d’Aria Fresca (in onda tra aprile e maggio 2010), che segnava il ritorno di Conti ad uno show comico come da lui stesso desiderato, è poi crollato al 17.72% di share nella seconda puntata, al 16.47% nella terza per poi risalire con la quarta e ultima puntata al 19.43%. Gli ascolti della puntata pilota del game Non sparate sul pianista, contro la replica di un film di Pieraccioni, si sono fermati al 17.93% con 2.8 milioni di spettatori. Non è andata tanto meglio a Lasciami Cantare!: nelle tre puntate andate in onda tra maggio e giugno ha ottenuto una media del 16% di share e 3.8 milioni di spettatori. Pure l’evento estivo di beneficenza da Assisi Nel nome del Cuore, in onda ad inizio giugno, ha collezionato un poco incoraggiante 14.2% con 3.5 milioni di telespettatori (con un calo del 10% rispetto all’edizione dell’anno precedente) mentre lo Speciale Eredità presenta Fratelli di Test il 18 marzo si è fermato al 16.48%, contro una puntata di Zelig.

Tutto questi numeri per sottolineare che arriva un momento nella propria carriera in cui bisogna saper dire “basta” onde evitare che la sovraesposizione (un problema che affligge da anni il conduttore toscano, peraltro), e alcuni progetti sbagliati, scatenino nei telespettatori una sorta di “rigetto” nei confronti del personaggio. I Migliori Anni e l’Eredità hanno bisogno di una pausa per fiatare, ma anche Carlo dovrebbe iniziare a pensare ad un periodo di vacanza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Carlo-Conti_Vanessa-Incontrada
WIND MUSIC AWARDS 2016: DOPPIA SERATA SU RAI 1 IL 7 E L’8 GIUGNO. ECCO IL CAST DI CANTANTI


i Pooh
POOH – AMICI PER SEMPRE: QUESTA SERA CARLO CONTI FESTEGGIA SU RAI 1 LA BAND CON UNA SERATA EVENTO


Milly Carlucci_Carlo Conti
RAI1, QUALE INTRATTENIMENTO PER LA PROSSIMA STAGIONE?


Conti e Incontrada - Wind Music Awards 2013
WIND MUSIC AWARDS 2013: VANESSA INCONTRADA AL FIANCO DI CARLO CONTI. L’EVENTO SI TRASFERISCE A ROMA?

30 Commenti dei lettori »

1. Matteo ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:01

la colpa non e’ certo di conti



2. pig ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:04

E se Conti si prendesse una pausa chi andrebbe a sostituirlo nel preserale?A Rai 1 oltre a Conti c’è solo Frizzi e Giusti



3. luke ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:15

Se Carlo Conti non è più una garanzia allora in RAI chi lo è?!
Lorena Bianchetti?! HAHA! Ma dai!



4. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:20

La colpa non è di Conti.
Purtroppo l’eredità ormai sa di vecchio.inutile che ogni anno cambino un giochino al suo interno. Il risultato rimane sempre quello.
I migliori anni rimane un bel programma. però hanno fatto in 5 anni 70 edizioni.direi che ha bisogno di una super pausa.
Il mio consiglio sarebbe quello di dedicarsi solo alla prima serata e mollare il pre-serale.
ma magari ha paura di finire come Amadeus



5. marcko ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:21

è verissimo, conti è usurato dalla rai, la gente si sta stufando di vedere sempre lui, e specialmente quando c’è un alternativa valida parte del pubblico cambia pure canale…
se vuole durare dovrebbe riservarsi…
anke se questa è fantatelevisione un sostituto all’altezza ci sarebbe bello pronto… trattasi di colui ke portò l’eredità al successo in tv ossia AMADEUS.
sarebbe anke possibile far condurre l’eredità a staffetta, o testare un nuovo format similare, ma il conduttore deve cambiare.



6. Ale ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:38

Per quanto riguarda L’EREDITA direi che potrebbe prima di tutto rivoluzionare un po’ i giochi prima di fare la ghigliottina, cambiare la scenografia radicalmente e darne una forma nuova e poi alternarla all’altro gioco che ha presentato qualche anno fa che ha avuto un buon riscontro di audience e cioe’ Alta Tensione dove anche li c’era un bel gioco finale interessante.
Per i MIGLIORI ANNI o cambia la formula o lo sospende per qualche anno visto che ormai quello che doveva dare lo ha dato come programma, alla fine sono sempre le solite canzoni ed ospiti e sinceramente ha stancato.
Infine potrebbe inventarsi qualcosa di nuovo, abbandonando l’idea dei format e magari concentrandosi su un programma di intrattenimento vario piu’ vicino al varieta’ pero’ meno nostalgico de I migliori anni ma piu’ moderno.



7. fabio ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:40

il venerdì ci sono diverse proposte ..quindi lo share non può essere tanto superiore…allora cosa si dovrebbe dire sul Gf, considerato il programma di punta dell’intera stagione e su io canto.
Se si spara contro Conti lo si deva fare anche contro Scotti (mi aspetto un post su di lui anche, altrimenti ci sono due pesi e due misure), tolto in questo inizio dal preserale e il suo copiato io canto non arriva mai ai 4 milioni perdendo ampiamente contro don matteo e con uno share di media inferiore a i migliori anni.



8. MarcoPV ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:44

Io onestamente a quell ora guardo le sit comedy americane su FOX,meglio di un gioco a quiz!!CREDETIMI!! La Vita di Jim,Tutto in famiglia…. a volte pure la TATA!!
Oramai i giocio a quiz hanno rotto……….. era meglio un bel DADADA!!!
Comunque quando si e’ omnipresente in tv bisognerebbe sparire per un po’,perche’ poi stanca quel presentatore…..
Il re’ mida della TV e’ FIORELLO!!! TUTTI FANNO quello che vuole lui…..sono tutti innamorati di FIorello,pero’ nei suoi programmi ci vanno semore gli stessi ospiti,pure Georgia oramai ci va sempre…… non ci sono ospiti illustri!!! Credo che ci vanno perche’ Fiorello vuole essere il comendante della nave,senza essere spalla a nessuno!!!
Almeno Conti non e’ antipatico!!!



9. Taichi ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:46

ma sostituire conti e l’eredità con reazione a catena con insegno no eh? alla fine reazione a catena in estate e a settembre prima dell’arrivo di bonolis andava bene, ecco io direi di provare “reazione a catena” quando arriva scotti con money drop, così potrebbero testare il gioco durante l’inverno



10. Vincenzo ha scritto:

30 novembre 2011 alle 11:51

Quoto con il titolo, Conti non è più una garanzia per Rai1.
L’hanno spremuto come un limone i suoi Migliori Anni, i suoi test non vanno bene, l’Eredità, grazie ad Avanti un Altro e alla sua staticità, è calato di brutto (anche se, con l’arrivo di Money Drop, si riprenderà).

Conti stà a Rai1 come Scotti stà a Mediaset
Non sono più garanzie.



11. Franco2 ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:03

Conti è sempre una garanzia per Rai1.
Non nei numeri zero in prima serata, ma il 22% e 23% dell’Eredità parla da solo. Il preserale è ancora “roba sua”, nonostante il pur ottimo Bonolis.



12. lillina ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:15

Conti non è da criticare, è il programma che ha trovato una valida alternativa in Avanti… si dovrebbe rivoluzionare il tutto, non si può presentare per anni e anni la stessa solfa.



13. Rem ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:44

Aaaaaaaa Conti Conti ma perchè non si prende una pausa per un annetto e non si dedica al Festival di Sanremo????? sarebbe la volta buona!!!



14. ales79 ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:54

in questo momento i presupposti per fargli fare sanremo non ci sono proprio… la verità è questa: sovraesposizione ed usura dei programmi, io poi l’eredità non ho mai potuto soffrirlo. i migliori anni è gradevole ma credo che ormai l’operazione nostalgia abbia fatto il suo tempo. ho conosciuto conti di persona ed è molto simpatico ed intelligente, saprà ragionarci. non paragoniamolo ad amadeus che non è mai stato in grado di presentare nulla!



15. ANTONIO1972 ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:54

non mi pare che conti sia mai stato una garanzia. ha solo preso in mano l’eredità,che andava già benissimo e condotto i migliori anni,che almeno anni fa,aveva un suo perchè.
aspettiamo un paio di settimane,che parte scotti con money drop. magari se fa flop,conti potrebbe apparire più una certezza…



16. tania ha scritto:

30 novembre 2011 alle 12:55

I Conti non tornano…..aridatece Amadeus



17. Rem ha scritto:

30 novembre 2011 alle 13:07

Suvvia ragazzi Conti è stato una certezza per la Rai, ora, come è stato già detto, sta subendo l’effetto sovraesposizione ma paragonarlo ad Amadeus non mi sembra proprio il caso (con tutto il rispetto per Amadeus, ma Carlo Conti è un’altra cosa)



18. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

30 novembre 2011 alle 13:50

comunque di carlo conti salvo la gara sul canto.
lo salvo come idea.
ma non come è stato mandato in onda.



19. Giuseppe ha scritto:

30 novembre 2011 alle 14:42

Dovrebbe lasciare L’eredità (riaffidarla a Amadeus) e condurre un varietà il sabato sera, abbinato alla lotteria Italia.



20. Nina ha scritto:

30 novembre 2011 alle 15:07

Conti è così insipido, nè antipatico nè simpatico e l’eredità è un cortile di comari, i concorrenti recitano troppo come ad affari tuoi.



21. Phaeton ha scritto:

30 novembre 2011 alle 15:34

A me non piace più di tanto ma di sicuro è un volto rassicurante per quelli di Rai1. C’è da dire che la colpa secondo me non è sua, su L’eredità vedremo se manterrà questa trend anche senza Bonolis.

Su i migliori anni secondo me è un format veramente fatto bene che potrebbe andare a migliorare, ovviamente ha bisogno di un po’ di pausa. Ma di questa pausa lo ha sempre detto anche Conti stesso. Gli altri appunto come test non vanno presi molto in considerazione, io non butterei Voglia di aria fresca… magari era poco adatto al pubblico di rai1 e non strizzava l’occhio a quello di canale5…Lasciami cantare un schifezza, non si può pensare di fare la copia di Ballando con le stelle in versione canto. Poi si sa è difficile fare uno show per rai1…

questo stesso discorso potrebbe essere fatto anche con tanti altri artisti tipo Scotti… che anche lui sovraespone ma poi non è che porti a casa tutti questi risultati o faccia programmi superinnovativi.



22. Peppe93 ha scritto:

30 novembre 2011 alle 16:05

La colpa non è sua ma dei programmi che propone l’azienda che sono sempre gli stessi e lui da buon aziendalista cerca di fare del suo meglio. I numeri zero non erano programmi esaltanti, però c’è anche da dire che lui e Frizzi sono i conduttori di Rai 1 quindi non è che possono far rischiare altri



23. Franco2 ha scritto:

30 novembre 2011 alle 16:15

@Nina
Conti è così insipido, nè antipatico nè simpatico e l’eredità è un cortile di comari
==================

Quasi tutta la tv è un cortile di comari, purtroppo. :(



24. davide ha scritto:

30 novembre 2011 alle 16:36

“I miglior anni” è l’unico show rimasto un pò varietà vecchio stile sempre piacevole, specialmente per i non giovanissimi , ma in alcuni momenti è stucchevole. Le interviste, vedi Banfi dell’ultima puntata, ecc. sono troppo lunghe e spingono a fare zapping! Se puntassero un pò di più sul balletto o corus che dir si voglia, sarebbe frizzante e meno pesante. La puntata con Bolliwood che mi sembra sia stata quella con più coreografie è stata la migliore.
L’Eredità è sicuramente superata ma sempre meglio di Avanti un altro, veramente noioso.



25. Markos ha scritto:

30 novembre 2011 alle 17:25

E’ inutile farsi il problema del preserale. Tanto ora arriva Scotti e L’Eredità risalirà, sperando però che Gerry non deluda!



26. Matteo ha scritto:

30 novembre 2011 alle 17:32

che poi cose come la serata benefica di assisi conti o non conti avrebbe fatto uguale di ascolti , sono serate che vengono fatte una volta l’anno sia per dare qualcosa durante l’estate , sia per , motivo piu’ importante la beneficenza e in questo gli ascolti contano zero



27. Matteo ha scritto:

30 novembre 2011 alle 17:34

giuseppe se sei quello che nell’ altro blog si finge dipendente rai , puoi evitare di scrivere anche qui



28. lele ha scritto:

30 novembre 2011 alle 19:54

misà che L’eredità ha bisogno di una pausa…



29. Monica ha scritto:

30 novembre 2011 alle 20:06

Mumble mumble…. guardo poca televisione…gli unici programmi che mi appassionano sono quelli di Carlo Conti….
Obiettivamente ritengo sia uno dei pochi a difendersi nel mondo della tv! I mgliori anni…come si fa a dire che sia un brutto programma???? E la preparazione musicale di Conti lo rende perfetto. Il calo di ascolti che comunque c’è è anche dovuto (non dimentichiamolo mai) al satellite che di anno in anno offre sempre più scelta ed alternative…
L’eredità nonostante gli anni si difende sempre alla grande, vincendo comunque il preserale. Quindi io non vedo il problema! Carlo rimane una garanzia per la RAI…una delle pochissime rimaste….perchè il resto è fuffa !!!! W CARLO CONTI!!!



30. GIANLUCA ha scritto:

30 novembre 2011 alle 20:29

L’ EREDITA E’ sempre SOPRA IL 20% .ADESSO CHE FINIRA IL PROGRAMMA DI BONOLIS VEDRETE COME RISALIRA’ L’ EREDITA’.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.