19
novembre

C’E’ POSTA PER TE CHIUDE CON SIMONA VENTURA E LAURA PAUSINI, TI LASCIO UNA CANZONE PUNTA SULL’EFFETTO SEMIFINALE

Simona Ventura

Si chiude questa sera una delle sfide più avvincenti dell’autunno sul piccolo schermo: C’è Posta per te contro Ti lascio una Canzone. E se la partita è chiusa da settimane, col people show condotto da Maria De Filippi vincente in nove occasioni su nove, ad Antonella Clerici e le sue ugole d’oro va comunque il merito di aver frenato l’armata defilippica e fatto respirare il sabato sera di Rai 1, da anni agonizzante nella stagione “fredda”.

Andiamo a ripercorrere, dati Auditel alla mano, l’andamento delle due proposte di Canale 5 e Rai 1, che hanno iniziato la loro sfida sabato 17 settembre. Un duello che ha vissuto già all’esordio un bel testa a testa, con la posta di Maria (4.518.000 spettatori e uno share del 23.19%) vincente di un niente sulla concorrenza (4.342.00021.27%). Col passare delle settimane cresce il distacco tra i due competitor, che raggiunge il suo punto massimo al quinto scontro: Ti lascio una Canzone staccato di 721.000 spettatori.

Ma il decollo di C’è Posta per te non avviene, mentre Ti lascio una Canzone torna a farsi sotto e all’ottavo tentativo segna il record stagionale, conquistando 4.827.000 individui (20.32%) contro i 4.974.000 (22.43%) della concorrenza. Sette giorni fa, però, è arrivato Giovanni Floris con Speciale Ballarò (per seguire le dimissioni di Berlusconi dalla presidenza del Consiglio) a rompere gli equilibri, portando Rai 3 a quasi 5 milioni e giocando una partita alla pari con Canale 5. A farne le spese è stata la Clerici, crollata al 15.89%.

Ad oggi, in attesa dell’ultima sfida, C’è Posta per te incassa una media stagionale di 4.772.000 spettatori (share del 22.88%), mentre Ti lascio una Canzone 4.277.000 (19.17%). E stasera Maria sente odore di record, con l’ultima puntata che vede ospiti Laura Pausini e Simona Ventura. Antonellina, dal canto suo, punta tutto sull’effetto semifinale, dovendo contare su ospiti del “calibro” di Paul Anka e Shel Shapiro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


anna tatangelo
C’E’ POSTA PER TE VS TI LASCIO UNA CANZONE: ULTIMA BATTAGLIA (CHE NON VALE LA GUERRA)


cristianoronaldo
TI LASCIO UNA CANZONE VS C’E’ POSTA: CRISTIANO RONALDO ED EMMA ALLA CORTE DELLA DE FILIPPI. VANONI E BELLI DALLA CLERICI


rodrigo-guirao-diaz
TI LASCIO UNA CANZONE VS C’E’ POSTA: ALESSANDRA AMOROSO E GIGI D’ALESSIO SU CANALE5. LA CLERICI PUNTA SU RODRIGO


modà_
C’E’ POSTA VS TI LASCIO UNA CANZONE: I POOH E COCHI E RENATO DALLA CLERICI, LA DE FILIPPI PUNTA SU GERRY SCOTTI E I MODA’

12 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

19 novembre 2011 alle 13:20

Non sottovaluterei gli ospiti di tagliatellona. Prevedibile comunque la vittoria della bloody.



2. King92 ha scritto:

19 novembre 2011 alle 13:37

C’è posta non decolla..
Ma Onore alla De Filippi che dopo 15 anni riesce a fare una media cmq del 23% e ad avere 10 vittorie su 10 contro la Clerici!

Stasera puntata imperdibile con la Ventura ma soprattutto la Pausini..mi aspetto che chiuda oltre i 5 milioni battendo ovviamente la Clerici.



3. King92 ha scritto:

19 novembre 2011 alle 13:40

Onore cmq alla Clerici che ha retto…Ma Brava la De Filippi che mantiene la Leadership del Sabato sera ottenendo una buonissima media del 23% ( l’ascolto piu’ alto dopo Don Matteo e chiaramente Fiorello)



4. Rem ha scritto:

19 novembre 2011 alle 13:43

Ventura e De Filippi insieme alla conduzione di un nuovo programma sarebbe bello!
Cmq concordo con Fabbretti che riconosce alla Clerici il merito di aver aperto un varco nel tunnel del sabato sera di rai uno!!!



5. luke ha scritto:

19 novembre 2011 alle 13:59

Paul Anka e Shel Shapiro: HAHAHAHAHA!

Super-puntata finale di Posta con la Mona Nazionale e la Laurona Piadina!!! Vedrò questi due momenti domani in streaming perchè per il resto saranno le solite lacrime!
Secondo me stasera Maria andrà vicino ai 6 milioni!



6. Mike ha scritto:

19 novembre 2011 alle 14:14

@ Fabio Fabbretti
@ Staff di DM in generale
@ 2. King92
Non sono 15 anni (infatti il programma è nato 11 anni fa nel 2000, non 15 anni fa nel 1996… casomai è Porta a Porta che va in onda dal 1996 eh!), ma 15 edizioni: infatti le primissime edizioni andavano una in inverno/primavera e l’altra in autunno. Caro Staff di DM, potresti pubblicare un elenco completo delle edizioni (dalla I edizione a oggi, ovvero dal giorno X al Y ci fu la I e così via fino ad oggi) di C’è posta per te? Sapete, ho notato che su Wikipedia Italia ne manca una, visto che lì dicono che sono 14, quando invece sono 15!



7. King92 ha scritto:

19 novembre 2011 alle 14:24

Mike

Vero,Hai Ragione :) Sono 15 edizione..beh cmq Tanti!!



8. mikonos ha scritto:

19 novembre 2011 alle 14:38

Ma qualche autore di DM non criticava le ospitate a C’è posta?
Ora che c’è la vostra Simona tutto va bene?



9. edmond ha scritto:

19 novembre 2011 alle 14:58

certo, mi meraviglio di come la clerici non si sia lamentata e non abbia battuto i piedi a causa di questi ospiti che le rifilano… tra i tanti si salvano solo mengoni e anastacia. con un competitor del genere la rai avrebbe dovuto tutelare di più questo programma, ad inizio stagione mi sarei aspettato una sfida appassionante, con la corsa all’ultimo ospite di grido… e invece… eppure nelle edizioni passate ti lascio una canzone ha avuto sempre dei grandi nomi.



10. Fabio Fabbretti ha scritto:

19 novembre 2011 alle 15:54

Rem: eh si, almeno quest’anno si è potuto parlare di sfida :D



11. pippo ha scritto:

19 novembre 2011 alle 15:59

fabio non ci crederai ma siamo telepatici: infatti io in settimana ho preparato uno schemino dove ho inserito tutti i numeri statistici, non solo auditel, di questa appassionante (la migliore di questo autunno) sfida del sabato sera. ovviamente la pubblicherò domani nel post auditel, perché andrà aggiornata con i risultati di stasera.



12. Mario Pagano ha scritto:

19 novembre 2011 alle 18:57

nonstante la rai sia in mano a berlusconi…mediaset non riesce a vincere una serata con canale 5 e allora la rai, suo malgrado perchè dall’altra parte sono davvero incapaci, dopo aver vinto 5 o 6 serate concede il sabato sera alla de filippi..ma vi pare che se la rai fosse libera veramente di trasmettere quello che vuole..tipo celentano…fazio/saviano o fiorello…voi pensate che la de filippi vincerebbe lo stesso il sabato sera? io scommetto proprio di no…è tutta una questione di spartizione frutto dell’avvelenato conflitto d’interessi del duopolio..in questi anni aver vinto contro il nulla, perchè questo erano i programmi trasmessi in questi anni i sabati sera invernali da raiuno, non mi sembra sto grande risultato e difatti da parte della de filippi si è evitato accuratamente di fare del trionfalismo proprio perchè sa che la serata del sabato sera è gentilmente concessa dalla rai che vince in tutte le altre sere; ma che se ci fosse stato un vero mercato libero non drogato dal conflitto d’interessi che porta berlusconi a controllare la rai, che guarda caso quest’anno si è privata di programmi di grandi ascolti e pubblicità come quelli di santoro, fazio/ saviano, celentano, ecc, è una rai che x precisa volonta politica dell’ex premier compete con le mani legate..solo così si spiega perchè il sabato sera che una volta era il fiore all’occhiello della rai con i suoi grandi spettacoli ora è costretta a cedere il passo x forza alla concorrenza che nn se la passa benisssimo e ha quindi bisogno di un aiutino…credo che se lo spettacolo di fiorello andasse il sabato sera per la de filippi non ci sarebbe scampo sarebbe costretta a fuggire in un’altra serata più facile…ma perchè un grande spettacolo come quello di fiorello che è da sabato sera va il lunedi sera? proprio x consentire a canale 5 di portarsi a casa almeno una serata…meditate gente!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.