2
ottobre

LA DOPPIA FACCIA DELL’INFORMAZIONE RAI: MINEO SENZA CAMERAMEN E LA GRIMALDI IN FERRARI (CHE NON ROVINA LA PERMAMENTE)

TG1, Francesca Grimaldi in Ferrari

C’è Rai e Rai in quell’universo giornalistico che si chiama Saxa Rubra. Se da un lato il direttore di Rai News Corradino Mineo si sfoga contro l’azienda per la scarsa attenzione dedicata al suo canale allnews che non ha nemmeno un operatore in studio, dall’altro il Tg1 di Augusto Minzolini dispensa consigli e perle di saggezza sulle automobili extralusso attraverso la voce della giornalista Francesca Grimaldi.

Lo sfogo di Mineo ha fatto scalpore perché avvenuto in diretta, dopo la caduta del suo microfono. “Siccome non abbiamo, perché la Rai non ce li da, operatori di ripresa che controllano le telecamere..per rimettermi a posto ho dovuto prendermi la sedia e sedermi e il microfono è caduto”. Scenari tipici delle tv locali che non fanno onore al servizio pubblico e che confermano un atteggiamento ostile nei confronti del canale.

Per un “tigista” abbandonato a se stesso ce n’è un’altra che quando non si trova dietro la scrivania del Tg1 sfreccia a bordo di auto di classe per la rubrica dedicata al mondo dei motori. Parliamo di Francesca Grimaldi, volto storico della testata che in un servizio sulla Ferrari 458 Spider, segnala un vetro antivento “che consente di viaggiare senza rovinare la permanente”. “Un vantaggio per molte di noi- conclude la Grimaldi- che potrebbe da solo valere il prezzo di questa macchina”.

Lungi dal voler essere moralisti, la frase della giornalista suona come infelice e irrispettosa. Probabilmente ci dirà che era una battuta ironica che non voleva offendere nessuno. Il problema invece è che quel servizio era in onda sulla Rai e non su “Luxe TV” o in un reality delle sorelle Kardashian. In un telegiornale di un’azienda pubblica, che dovrebbe informare con rigore sulla crisi dell’UE, sulle ripercussioni dell’attacco all’euro sulle nostre tasche e sui tanti lati oscuri della manovra, è davvero fuori luogo proporre alla donne all’ascolto l’acquisto di un’auto che supera i 200.000 euro solo perché i capelli restano in ordine.

Se la Signora Grimaldi fra le sue priorità giornalistiche ha il “parrucco” può sempre sperimentare nuove acconciature nelle sale trucco della Rai, evitasse però di dare consigli con tanto di “schiaffi alla povertà”.

Che dire, dalla Ferrario siamo passati alla Ferrari (per signore).



Articoli che potrebbero interessarti


Cavallo Saxa Rubra
RAI, SI PROGETTA UNA RIVOLUZIONE EDITORIALE: NEWSROOM, ACCORPAMENTI E NUOVE TESTATE. ECCO I DETTAGLI


Carlo Verdelli, Rai
RAI, CAMBIA L’INFORMAZIONE. VERDELLI: PIU’ ESTERI AL TG1, SPAZIO A RAINEWS24, TG3 MENO AUSTERO


Sparatoria a Palazzo Chigi, carabiniere ferito
SPARATORIA DAVANTI A PALAZZO CHIGI: RAINEWS ARRIVA PRIMA (E UN PO’ SI COMPIACE). IMMAGINI SHOCK


Monica Maggioni
MONICA MAGGIONI NUOVO DIRETTORE DI RAINEWS

8 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 13:20

che schifo.



2. Lorenzo ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 13:39

Che sconforto!



3. turbine1974 ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 14:12

ormai non ci sono + parole …. l’informazione soprattutto quella obiettiva in rai è ufficialmente defunta !



4. Giuseppe ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 14:14

Forse l’articolo è un po’ troppo severo. Il Tg1 è diventato quello che è a causa di scelte ben note. Però è anche vero che i Tg stile Mentana-La7 a lungo andare risultano poco vari e stancanti. L’ironia, naturalmente, va fatta con intelligenza e senso dell’opportunità. L’opportunismo, invece, andrebbe sempre bandito. Gravissimo l’atteggiamento della dirigenza Rai nei confronti di RaiNews: non solo non vengono messe a disposizione risorse tecniche minimali sicuramente esistenti all’interno dell’azienda, ma vengono imposti cambiamenti del palinsesto (Italia Sera) che snaturano la funzione del canale. Purtroppo in questo atteggiamento persecutorio è caduto anche il Codacons che addirittura chiede la soppressione del canale ravvisandone l’inutilità. Probabilmente qualcuno vuol favorire la concorrenza commerciale.



5. Nicola ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 14:18

Senza fare chiose qualunquiste: il *rivoluzionario* sistema che non rovina la permanente alla giornalista si chiama FRANGIVENTO ed è venduto come optional anche sull’alfa spider….



6. mats ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 14:20

Non sono d’accordo… mica la Ferrari l’hanno comprata, è una rubrica dove probabilmente la Ferrari ha pagato fiori di quattrini affinchè la Grimaldi la guidasse… Di certo non hanno tolto soldi a Mineo in questo caso



7. EmilioZ ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 14:51

Paragonare il servizio del tg1 ai problemi di RaiNews non ha davvero senso.
Piuttosto sarebbe il caso di paragonare la mancanza di mezzi di RaiNews24 allo sprego di soldi per il nuovo studio di Bruino Vespa.



8. Phaeton ha scritto:

2 ottobre 2011 alle 15:18

Mitica la Grimaldi… la adoro per il solo fatto che guida una ferrari!!!!1



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.